[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/420/ - Quattro Venti

Discussioni stupefacenti
Nome
Email
Oggetto
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]  [Catalogo]  [Ricarica]  [Archivio]  —   


File: Untitled-54.jpg (77,82 KB, 1296x728)

 No.4786 [Rispondi]

Chi di voi l'ha provata?
Qualcuno di voi ne è dipenente?
Che tipo di roba gira nella vostra città?
Qualcuno di voi è in cura al SerD?
Quali sono le vostre esperienze con l'ero/altri oppiacei?

Personalmente la pippo e la fumo da anni, non ne sono dipendente completamente ma mi piace fin troppo.
Frequento il SerD per combattere la rota.

È sia un AMA che sono curioso di sentire le vostre esperienze a riguardo.
3 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4793

C'é un AMA su r edd it italy

Comunque il mio pensiero, da non usatore di droghe, al riguardo di queste droghe pesanti è questo: essendo sostanze chimiche prodotte esternamente dal corpo, come la caffeina e l'alcool etilico ad esempio, c'è uno spettro di "addiction" sia psicologico che fisico e mi sembra di aver capito che la cocaina ha un effetto maggiore psicologico e l'eroina invece è devastante nell'effetto fisico.
Detto questo, ci potrebbe essere un livello di tolleranza da parte di ogni utente di queste sostanze, ovvero c'è chi riesce a dosare una quantità di sostanza senza dover poi cadere in un loop di abuso perpetuo che gli fa scordare le responsabilità della vita reale (vedere il canale youtube Psychedsubstance che descrive un bel mucchio di sostanze varie), e tenendo bene a mente che la "sensazione di euforia e felicità ecc" è temporanea.
Esattamente come ci sono gli alcoolizzati che finiscono in delirium tremens e ci sono quelli che hanno un livello di tolleranza elevato e riescono in qualche modo pure a lavorare mentre sono ubriachi.

Per quanto riguarda l'eroina, immagino che chi vuole attraversare i vari inferni del piacere e della distruzione che viene dopo, dovrà accettare che il prezzo da pagare è la consapevolezza di dover finire in un pozzo di malessere enorme da cui poi dovrà uscire con una enorme forza di volontà e autocontrollo.

 No.4794  SALVIA!

>>4793
Tutto molto interessante ma non citare reddit italy

 No.4795

OP qui

>>4787
Se non l' hai mai visto felice mi sa che non lo hai mai visto in botta lmao
In ogni caso, la tua domanda iniziale dimostra che sottovaluti come funzionano queste sostanze e la dipendenza che creano mi sa.

>>4792
Più che dipendente, non ho molto altro da fare durante il giorno. Di certo devo smetterla di usarla anche come antidepressivo.
La rota fisica ormai quasi non la sento più spesso, male male un tre giorni di merda e poi alla normalità.

 No.4798

>>4795
>Più che dipendente, non ho molto altro da fare durante il giorno.
Ma visto che è stato detto qualche volta che esistono utenti di eroina ad alto funzionamento che studiano con profitto all'università e altri che hanno un lavoro full time, diresti che la tua situazione migliorerebbe con un lavoro o altre cose da fare in giornata?

 No.4822

Caro anonimo, io me la sono sparata in vena per qualche annetto, insieme alla coca, mi seguiva il serd e prendevo il metadone. Sono stati anni di sola merda: stare per strada, andare a rubare, solo per farsi. Sono stata in comunità, ho avuto delle ricadute. Adesso è un anno che non vado più a farmi. Non bisogna essere puliti solo nel corpo, ma anche mentlmente. Lascia perdere, non ne vale la pena. Ho perso la fiducia dei miei genitori nonostante non ho più intenzione di farmi. Se vado al supermercato mia madre mi fa lasciare la borsa in macchina perché ha paura che mi ci infilo cose rubate del supermercato. Mi sono giocata tutta la condizionale. Alla prossima andrei dentro, sono tuttora indagata. Spero che questa mia testimonianza possa aiutare almeno una persona a lasciare stare la 'roba'. Anonima



File: 1680595762-er-brasiliano.jpg (84,96 KB, 1200x967)

 No.4788 [Rispondi]

vedo tanti bruciati per strada dopo aver pippato o essersi impasticcati per 4 sere, ma come mai cè chi si è pippato la madonna ed è lucido, e chi invece dopo poco si è già bruciato?

 No.4789

Ogni persona è diversa, sia a livello di tolleranza quanto il modo in cui reagiscono alla sostanza stessa. C'è chi si fa una canna e si mette a ridere, e c'è chi va in paranoia. C'è chi pippa e riesce a mangiare e dormire e chi invece rimane a stomaco chiuso a fissare il soffitto mentre fuori si fa giorno.

 No.4799

>>4789
Infatti, come detto nell'altro thread, anche l'alcool generalmente può avere reazioni diverse, dipende da chi lo beve
Basta anche pensare a quello che chiamano "alcohol flush reaction" cioè l'eritema (pelle arrossata) che si viene a verificare sulla faccia e torace quando certe persone non tollerano bene l'alcool e i metaboliti che si formano nel fegato

 No.4806

S'è bruciato l'occhio accendendo la sigaretta

 No.4811

Dipende anche se ti capita una dose tagliata con roba di cui non sai nulla, o per sfiga o per stupidità. Forse chi la roba la fa(ceva) girare, come l'uomo in pic, ha più controllo sulla sostanza, sempre forse
Una mia vecchia conoscenza delle medie a 17-18 anni si è calato non so quale pasticca, le è salita malissimo e da quel giorno non è più lo stesso. Immaginate il classico ragazzo belloccio, popolare, sportivo, non scemo e carismatico, ora è uno che se mette in fila soggetto, verbo e complemento è già buono
Poi definire il Brasile come "lucido" è una frase molto forte



File: IMG_20230217_123828.jpg (2,24 MB, 4608x2272)

 No.4704 [Rispondi]

Non ho mai provato il Kratom, che ne pensa anon? Lo prendo?
7 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4791  SALVIA!

>>4785
Sì, alla fine non lo presi

 No.4805

Vuoi diventare uno zombie usa il fentanyl

 No.4807

>>4805
Anon che guarda Nova Lectio spottato

 No.4808

>>4807
Non lui ma lo dicevano Le Iene già 10 anni fa

 No.4813  SALVIA!

>>4805
Purtroppo o per fortuna io e le droghe chimica non andiamo daccordo



File: 1613552983856.jpg (41,32 KB, 492x369)

 No.4555 [Rispondi]

Ok anonimi, vi faccio una confessione.
Non ho mai comprato del fumo per farmi una canna. I tiri fatti in vita mia li ho sempre scroccati in occasioni sociali.
Ora: ho necessità di acquistare due/tre grammi di fumo, ma non ho la minima idea di come fare a procurarmeli. Qualche consiglio? Abito in una città di provincia del nord italia
12 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4686

>>4685
ah, e un altro trucco che funziona pure per molte droghe più pesanti è chiedere ai giocolieri al semaforo. Di solito sono dei gran fattoni

 No.4690

>>4686
goani eroinomani

 No.4726

Parla con quelli a cui scrocchi e chiedigli dove la prendono, stolto

 No.4782

>>4568
consigli su come trovare gruppi telegram che non siano scam o honeypot?

 No.4784

Chiedere ai nibba in piazza/stazione?
Ah e occhio, non dare mai prima i soldi e c'è una buona probabilità che ti diano un simpatico pezzetto di terreno. Occhi aperti e divertiti



File: Screenshot_20230530-042731….jpg (227,59 KB, 1080x1597)

 No.4766 [Rispondi]

Quali sono i rischi di ordinar tartufi o simili sul web dall'europa (es. olanda) in Italia?

 No.4769

rischi che non ti arriva caro anon che è sveglio alle 4:33, cosa ci facevi in piedi

 No.4781

Linka il sito



 No.4773 [Rispondi]

Freak filo
2 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4776

Ciò che significa il rinascimento arcaico è sciamanesimo, estasi, sessualità orgiastica e la sconfitta dei tre nemici del popolo, e i tre nemici del popolo sono l'egemonia, la monogamia e la monotonia. E se li metti in fuga, i dominatori sudano, ragazzi. Perché significa che stai ricollegando tutto, e ricollegare tutto significa mettere da parte l'idea della separazione e dell'autodefinizione attraverso il feticismo delle cose. Ricollegare tutto significa collegarsi alla mente Gaiana. E la mente Gaiana è ciò che chiamiamo esperienza psichedelica. È un'esperienza del fatto vivente dell'entelechia del pianeta, e senza quell'esperienza ci perdiamo in un deserto di ideologie false, ma con quell'esperienza, la bussola dell'io può essere impostata. E questa è l'idea, che stiamo cercando di capire come reimpostare la bussola dell'io, attraverso la comunità, attraverso la danza estatica, attraverso i psichedelici, l'intelligenza - l'intelligenza… questo è ciò di cui abbiamo bisogno per fare la fuga in avanti nell'iperspazio. Prendo una pausa di cinque minuti, e uh, torneremo a chiacchierare un po'.

 No.4777

Ciao… quindi, è stato come un'introduzione, ah ah! Ora qualche predicazione al coro sull'argomento: come mai più ci si addentra, più diventa grande? Ricordo la prima volta che ho fumato DMT. Era una sorta di punto di riferimento, potresti dire. E ricordo che questo mio amico che ci arrivava sempre prima, mi ha visitato con questa piccola pipa di vetro e questa roba che sembravano palline di arancione. E poiché ero un laureato del dottor Hofmann, ho pensato che non ci fossero sorprese. Quindi l'unica domanda che ho fatto è stata quanto dura? E lui ha detto: Circa cinque minuti. Quindi l'ho fatto. E… C'era una specie di fiore. Come un crisantemo arancione e giallo che girava. Girava. E poi, era come se fossi stato spinto da dietro e fossi caduto attraverso il crisantemo in un altro posto che non sembrava uno stato mentale. Sembrava un altro posto. E cosa stava succedendo in questo posto (a parte l'illuminazione indiretta ben soffittata e le allucinazioni striscianti lungo il muro a cupola), cosa stava succedendo era che c'erano molti esseri lì, molti di quelli che io chiamo elfi macchina auto-trasformanti. Un po' come palloni da basket preziosi che dribblavano verso di me. E se avessero avuto delle facce mi avrebbero sorriso, ma non avevano facce. E mi assicurarono che mi amavano, e mi dissero di non stupirmi, di non cedere allo stupore. E così li guardai, anche se mi chiedevo se forse non l'avevo davvero fatto questa volta! E cosa stavano facendo, era che stavano facendo sì che degli oggetti venissero all'esistenza cantandoli. Oggetti che sembravano uova di Fabergé provenienti da Marte, che si trasformavano con strutture alfabetiche Mandaeane. Sembravano la concrezione di un'intenzionalità linguistica messa attraverso una sorta di trasformazione iperdimensionale nello spazio tridimensionale. E queste piccole macchine si offrirono a me. E mi resi conto quando li guardai, che se avessi portato indietro solo uno di questi piccoli gingilli, nulla sarebbe mai stato più lo stesso. E mi chiedevo dove sono? E cosa sta succedendo? E mi è venuto in mente che questi devono essere proiezioni virali olografiche da un continuum autonomo che in qualche modo intersecava il mio. E poi ho pensato, una spiegazione più elegante sarebbe prenderla alla lettera e realizzare che avevo infranto un'ecologia di anime, e che in qualche modo stavo avendo un'occhiata dall'altra parte. In qualche modo, stavo scoprendo quella cosa, quella che allegramente si assume di non poPost troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.

 No.4778

(omissis)

Ciao a tutti. Avete mai notato come ci sia una qualità della realtà che viene e va, che pulsa e fluisce? Nessuno ne parla mai o ha un nome per questo. Alcune persone lo chiamano "giornata storta" o dicono "le cose sono strane ultimamente". Penso che non ce ne accorgiamo e non ne parliamo perché siamo immersi in una cultura che ci aspetta di credere che tutti i tempi siano uguali e che il tuo conto in banca non fluttui, a meno che non sia a causa delle vicissitudini della tua esistenza. In altre parole, ogni momento dovrebbe essere uguale, ma questo non è ciò che sperimentiamo. Così ho notato che attraverso la realtà scorre l'altalena della novità. Alcuni giorni, anni e secoli sono molto nuovi, mentre altri no. Vengono e vanno su tutte le scale, intrecciandosi in modo armonico. Questo è ciò che sembra essere il tempo. La scienza ha trascurato questo, il fatto più importante della natura, che la natura è un motore che conserva la novità. E che dai primi momenti di quel Big Bang così improbabile, la novità è stata conservata, perché all'inizio c'era solo un oceano di energia che si riversava nell'universo. Non c'erano pianeti, stelle, molecole, atomi o campi magnetici. C'era solo un oceano di elettroni liberi. Poi è passato del tempo. L'universo si è raffreddato. E strutture nuove si sono cristallizzate dal disordine. Prima gli atomi, atomi di idrogeno ed elio. Aggregandosi in stelle. E al centro di quelle stelle, la temperatura e la pressione hanno creato qualcosa che non era mai stato visto prima, cioè la fusione. E la fusione, che cuoceva nel cuore delle stelle, ha portato più novità. Elementi pesanti, ferro, carbonio, carbonio a quattro valenze. E con il passare del tempo, non solo ci sono stati sistemi elementari, ma a causa della presenza di carbonio e delle temperature più basse nell'universo, sono apparse anche strutture molecolari e da molecole sono nati semplici insiemi di organismi, la macchina genetica per trascrivere informazioni, aggregandosi in membrane, sempre legando la novità, sempre condensando il tempo, sempre costruendo e conservando la complessità e sempre più velocemente… e poi siamo arrivati a noi stessi. E dove entriamo in tutto questo? Cinque milioni di anni fa eravamo una specie di animale. Dove saremo cinque milioni di anni da stasera? Ciò che rappresentiamo non è uno spettacolo secondario, o un epifenomeno, o un qualcosa di accessorio sull'orlo dell'oblio. Ciò che rappresentiamo è il nucleo della concreziPost troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.

 No.4779

[ndr]
Dictionary
Definitions from Oxford Languages · Learn more
denouement
noun
the final part of a play, film, or narrative in which the strands of the plot are drawn together and matters are explained or resolved.
"the film's denouement was unsatisfying and ambiguous"
Similar:
finale
final scene
final act
last act
epilogue
coda
end
Post troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.

 No.4780

Si può sentire. Si può sentire nei propri sogni. Si può sentire nei propri viaggi. Si può sentire che stiamo avvicinandoci alla soglia di una catastrofe, e che oltre quella soglia, siamo irriconoscibili a noi stessi. L'onda di novità che ha attraversato ininterrotta l'universo dalla sua nascita si è ora focalizzata e condensata nella nostra specie. E se sembra improbabile che il mondo stia per trasformarsi, allora pensateci in questo modo: pensate a uno stagno e pensate a come, se la superficie dello stagno inizia a bollire, questo è il segnale che qualche enorme forma proteica sta per rompere la superficie dello stagno e rivelarsi. La storia umana è la bollitura della superficie della biologia ordinaria. Siamo carne, che è stata presa nella morsa di qualche tipo di attrattore che ci attende nel tempo, e che sta modellando ai suoi fini. Parlando a noi, attraverso le psichedeliche, attraverso le visioni, attraverso la cultura e la tecnologia. La consapevolezza, la capacità di formare il linguaggio nella nostra specie, si sta spingendo in avanti, come se dovesse liberarsi dal corpo di scimmia e balzare in uno spazio extra-surreale che ci circonda, ma che non possiamo vedere attualmente. Anche le persone che gestiscono il pianeta, la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, insomma, sanno che la storia sta per finire. Lo sanno dai rapporti che attraversano i loro scrivanie, che la scomparsa del buco dell'ozono, l'inquinamento degli oceani, la deforestazione delle foreste pluviali, significa che l'utero del pianeta ha raggiunto i suoi limiti finiti, e che la specie umana ha ora, senza scelta, iniziato il suo calare lungo il canale di trasformazione collettiva verso qualcosa proprio dietro l'angolo, e quasi completamente inimmaginabile. Ed è qui che entra in gioco lo sciamano psichedelico. Perché credo che ciò che contattiamo davvero attraverso le psichedeliche sia una sorta di iper-spazio, e da quell'iper-spazio, guardiamo sia il passato che il futuro e anticipiamo la fine. E uno sciamano è qualcuno che ha visto la fine. E quindi è un truffatore, perché non ti preoccupi se hai visto la fine. Se sai come va a finire, torni indietro e prendi il tuo posto nella recita e lasci che tutto continui senza ansia. Questo è ciò che significa dissoluzione dei confini; significa niente di meno che l'anticipazione dello stato finale della storia umana. Un ritorno alla modalità arcaica, un riscoprire la libertà orgiastica delle savane africane di 20.000 anni fa. UnPost troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.



File: patsa.jpg (150,31 KB, 605x906)

 No.4764 [Rispondi]

Che troia, tiene i libri nel frigorifero.



Bumpa quando high
1 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4767

Anon sa perché questa Stacy ha le scarpe con le punte nella parte posteriore?

 No.4768

>>4767
è brudal?

 No.4770  SALVIA!

>>4768
È semibbrudal

 No.4771

ho il cerottino di fentanyl e il pruritone

 No.4772

>>4770
>>4768

Intro della prima stagione di True Detective.



 No.4758 [Rispondi]

Giovanardi non la manda a dire


 No.4743 [Rispondi]

M A M M A M I A

 No.4744

File: ugw0mim.jpg (110,01 KB, 1712x310)

come fa a essere su yt non si sa

 No.4745

I primi video del canale sono sul ristorante di famiglia, qui drento c'è una foto a circa due anni di distanza. Onestamente mi ha messo addosso una tristezza enorme
>>4744
Io ho sempre sostenuto che la bruttezza non fosse il problema principale di 'sta gente

 No.4751

Carlo crack a Mastersert

 No.4752

Oggi facciamo la bicarbonara



 No.4750 [Rispondi]

Mi raccomando anon

Fanculo gli haters tanto loro ci saranno sempre


  [Torna in cima]   [Catalogo]
Elimina post [ ]
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]