[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/420/ - Quattro Venti

Discussioni stupefacenti
Niente post o richieste su venditori o fonti
Come sempre /b/ è di là
Nome
Email
 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: IMG_20210103_144340_341.jpg (49,79 KB, 620x340)

 No.1834

Sto guardando la docuserie Netflix su San Patrignano.

Usiamo questo thread sia per parlarne sia perché son curioso di conoscere le esperienze di droganon con le comunità

 No.1837

File: 140162285599.jpg (41,72 KB, 320x256)

io non sapevo niente della storia, figa se si vedeva che gli piaceva il CAZZO, tutti sti baci, sempre con i ragazzi ao, e l'aizze alla fine è stata proprio il top, coi figli che cercavano di coprire la cosa
molto bella come inchiesta dai, speravo di vedere le tigri.
Io vorrei sapere quanto scopavano questi, che col tutti quei tipi con l'hiv chissà come funzionava.

 No.1838

>>1837
Spè cosa Muccioli si inculava i droghelli?

 No.1839

>>1838
Boh sempre a baciare e ad abbracciare, morto di aids.

 No.1840

>>1838
Non lo sa nessuno ufficialmente. Nel documentario lasciano intendere verso la fine che fosse omosessuale e che sia morto di Aids. La prima cosa mi sembra una mezza illazione, non che non possa essere però non è che puoi tenere nascosto che ti inculi i drogatelli che le famiglie ti mandano quando sotto le tue mani sono passati migliaia di persone, qualcuno lo avrebbe spiattellato ben prima che morisse. Per la morte di Aids considerando il tipo di struttura non mi stupirebbe e credo pure io che la morte sia dovuta a quello, non capisco perché lo abbiano dovuto tenere nascosto, probabilmente per tacere le dicerie sull'omosessualità. Dal mio punto di vista dedicare la vita al reintegro dei tossicodipendenti e morire di Aids presa sicuramente tramite loro è una morte quasi eroica.

Btw il giudizio storico da parte mia su Muccioli è più positivo che negativo: sicuramente ha usato metodi coercitivi terribili ma non è che un tso faccia cose diverse, invece di usare le catene del contadino ti legano con robe più confortevoli. Erano gli anni 70 e lo Stato non faceva nulla, sicuramente personaggio con luci e ombre ma che ha fatto più bene che male nella sua vita, come fanno notare nel documentario per alcuni casi c'era bisogno di un aiuto psicologico vero e non solo la cura del buon padre di famiglia, ma fuori da lì non c'era né uno né l'altro.

Verso la fine l'uomo peggiora ma è normale, tra soldi e potere sono pochi quelli che non danno di testa.

 No.1841

>>1839
>Morto di AIDS
Ah ecco non lo sapevo.
>>1840
Metà anni '80 e comunque il TSO è fatto da professionisti (al netto degli abusi obv) non da un allevatore di cani con delirio di onnipotenza fascisteggiante.
Per me è decisamente negativo anche visto chi lo finanziava, tipo i Moratti ad esempio.

 No.1855

>>1841
In quel periodo nessuno si occupava dei drogati, ci si limitava a ignorarli o cercare di "sedarli" col metadone. Muccioli aveva evidentemente dei limiti dovuti alla sua estrazione sociale e alle sue idee, ma le intenzioni erano buone e a mio parere i risultati positivi ben oltre i negativi. Guardando il documentario ci esce sempre male lo Stato: che prima si piega all'opinione pubblica in appello negando l'evidenza che le cazzo di catene non dovevano essere usate e poi comincia una girandola di pompini all'uomo amato dal popolo invece di prendersi le proprie responsabilità e chiedere al Muccioli di comportarsi diversamente.

Comunque ci sta che per te ne esca negativamente e a me positivamente, è una figura complessa e contradditoria, ci ricorda che difficilmente ci sono buoni e cattivi nelle storie di tutti i giorni, ma semplicemente persone coi loro problemi, le loro fisse e le loro contraddizioni

 No.1863

>>1855
Al netto dello Stato ancora profondamente democristiano che nascondeva il problema, sia per ipocrisia che per la questione Blue Moon, i drogati già li trattava da umani Basaglia quasi vent'anni prima.

Comunque immagina solo il potere che potevi avere su una eroinomane in astinenza sventolandole una bustina di rroba davanti agli occhi, in effetti è un setting pericoloso.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]