-  [WT] [Home] [Cerca] [Impostazioni]

Discussioni stupefacenti
Niente post o richieste su venditori o fonti
Come sempre /b/ è di là


[Indietro]
Modalità del post: Risposta
Nome
Email
Soggetto   (reply to 563)
Messaggio
File 1
Embed   Help
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Dimensione massima del file: 8000 kB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridotte.
  • Visualizza catalogo
  • Blotter aggiornato: 2019-12-19 Mostra/Nascondi Mostra tutto

File 158697645373.jpg - (63 KB , 1200x794 , professor-kitty-cat.jpg )
563 No. 563
Quando hai iniziato a drogarti? E chi ti ha imparato un uso consapevole della droga? Sei autodidatta?
Espandi tutte le immagini
>> No. 565
Con le cannette a 13 anni ad un falò con dei ragazzi più grandi (17/18 anni), poi al liceo ho iniziato a farle coi miei compagni di classe
Prima esperienza con le droghe "pesanti" è stata con i tartufi allucinogeni e la salvia divinorum, comprati su zamnesia a 16 anni
Sempre a quell'età ho provato l'lsd
A 18 mia cugina mi ha introdotto al mondo delle droghe sintetiche assunte per via nasale, facendomi provare la Speed, con tutte le raccomandazioni sulla riduzione del danno, il pippare pulito etc (è una di quelle punkabbestia di ottavo livello che si drogano da >20 anni ed ancora campa)

>> No. 567
File 158698401838.jpg - (63 KB , 530x397 , 68451351.jpg )
567
ho iniziato a 16 anni circa con le canne e poi ho provato solo psichedelici e dissociativi, perché gli stimolanti non mi hanno mai attirato.
Ho smesso praticamente del tutto qualche anno fa perché non drogandomi con regolarità ho perso i contatti e la voglia di sbattermi a trovare fonti con merce di qualità. Ordinavo da SR 1.0 nel 2012-2013, poi ho iniziato un periodo in cui viaggiavo fisicamente in giro per il mondo e quindi fumavo praticamente solo cannabis e derivati che mi offrivano quando capitava. oltre a bere ovviamente.

Ora sto relativamente bene avendo trovato una sorta di equilibrio psicofisico e non ho mai impellenti bisogni di alterare i miei sensi. Però ci sono momenti in cui sento che farmi un bel trip di qualcosa mi potrebbe servire ad uscire da certi meccanismi di pensiero che forse col passare degli anni si stanno cementificando.
Ho sempre considerato le droghe come qualcosa di divertente che però oltre al lato puramente edonistico hanno anche la peculiarità di indurre l'utilizzatore a mettere in discussione tutto ciò che normalmente viene considerato triviale.
Personalmente senza di esse tendo a concentrarmi quasi esclusivamente sulle cose mondane, anche se sono consapevole della loro futilità, ma devo ricordarmelo ogni volta che finisco per prenderle/mi troppo seriamente. Mentre nei periodi in cui ero in botta di qualcosa con cadenza settimanale, avevo come il mantra di uno yogi che riecheggiava costantemente nella mia coscienza a ricordarmi quanto il piano materiale in cui mi trovassi fosse, per così dire, di risibile importanza. Ma era decisamente non sostenibile sul lungo termine come approccio a questa vita, specialmente nella condizione in cui mi sono ritrovato, cioè con famigliari che mi vogliono e a cui voglio bene.
Forse quando non ci saranno più i miei cari potrei considerare di darmi agli oppiacei, dai quali mi sono sempre tenuto alla larga a causa della mia predisposizione alle dipendenze compulsive. O forse potrei direttamente uccidermi, così andrei direttamente e lucidamente al sodo catapultandomi nel breakthrough esistenziale definitivo dell'esperienza umana
>> No. 585
>>565
>>567
Quindi confermate il meme di Giovanardi che le canne fanno da apripista a roba più pesante.

>> No. 586
>>585
so che stai baitando ma comunque, sono >>567 e le prime birrette con gli amici le ho bevute quando bigiavamo in prima superiore, a 14-15 anni. Prima sbronza sempre in prima superiore al compleanno di un amico, e le canne nemmeno le avevo mai viste.
Perciò nel mio caso è stato l'alcol ad avermi iniziato al mondo degli stupefacenti. Ma essendo legale, e considerata sostanza a se stante - infatti si parla sempre di "alcol E droghe" - non l'ho nemmeno calcolata come prima esperienza.

Lungi da me condannare l'alcol comunque, anzi la ritengo tutt'oggi un'ottima droga ricreativa ed è l'unica che continuo ad assumere con regolarità; complice anche il fatto che sia estremamente facile reperirla, pressoché in ogni parte del mondo e senza alcuna restrizione

>> No. 587
>>585
il 90% dei miei amici che si fa le canne non ha mai provato altre cose
IMHO è una cazzata, inoltre io lavoro e sono un individuo funzionale fuorché dall'essere anon e non scopare quindi anche le canne non mi hanno rovinato
probabilmente se non avessi iniziato adesso sarei un supergenio o forse mi sarei ammazzato come mio fratello, chissà

>> No. 588
>>567
bel meme fra
alla tua ottima riflessione aggiungo che io mi sono sempre trovato a disagio con quelle persone che rifiutano categoricamente di drogarsi, quelle persone che sanno di avere un vaso di pandora di esperienze, flussi di coscienza, prospettive inedite, che non hanno però il coraggio di buttarsi in questa esperienza o la classificano come "lol roba da drogati". mi fa pena ma anche rabbia che questa gente esista per 70-80 anni senza mai aprire quella porta, senza provare una delle esperienze più uniche e trascendenti della mente umana. il cervello mi affascina, la neurologia, gli allucinogeni, mi chiedo come faccia la gente a non provare la stessa voglia di vedere cosa c'è davvero in quella che è la cosa più simile alla nostra anima.


>>563
16-17 anni, con un fumaccio con amici sburrakuli. 2-3 anni dopo sono diventato un vero fattone e mi ammazzavo di canne, 1-2 anni dopo ancora ho ridotto enormemente perché fumare poco ma bene/tanto è tutta un'altra cosa rispetto allo stare fatti e annebbiati giorno dopo giorno. purtroppo non posso ricevere dalla rete profonda e non posso coltivare (sono >>5519) quindi sono un po' bloccato con erba di merda e la voglia di drogarmi cala.

>>585
secondo me è il contrario: tendenzialmente chi si droga è perché ha qualcosa che non va e l'erba è il cancello del mondo della droga perchè è la più facile da trovare ma ti assicuro che ci sono tanti drogati di ero a cui non è mai piaciuta la ganja e viceversa.

>> No. 589 SALVIA!
>>588
Ecco il droghello uscito dal '68.

>> No. 597
>>565
Capisco comprare i semi di cannabis o i kit per far crescere i funghetti, ma addirittura comprare e farsi spedire droga già pronta da Zamnesia?
E se avessero beccato il tuo pacco alla dogana?

>> No. 598
>>597
>unione europea
>dogana
fanno pochissimi controlli a campione quindi hai tipo il 99% di possibilità con cose che non sono cercate dai cani (coca e ganja)

>> No. 599
>>598
>Improvvisamente è il 2005
Controlli scanner rx postali questi sconosciuti.

>> No. 600
>>599
Boh mai sentiti. Poi magari rilevano solo cose metalliche. Inoltre la droga non ha una forma precisa da poter riconoscere con una scan.

>> No. 601
>>600
No, creano un immagine il cui contrasto si basa sul numero atomico degli elementi chimici, cioè risaltano le sostanze organiche rispetto le inorganiche, cioè laddroka rispetto il resto.

>> No. 602
>>601
E la madonna

>> No. 603
>>601
nel 2014 mi è andata bene per 4 volte :\

>> No. 604
>>603
idem qua, ma in quegli anni non ne parlava nessuno per cui ci saranno stati meno controlli nelle dogane. 7-8 anni fa quando ho fatto i primi ordini dalla darknet era anarchia pura, era il sacro graal telematico dei tossicodipendenti. ordinavo 1-2g di ganja e hash locali da paesi inculatissimi solo per divertirmi a provare le varie qualità. Vendevano flaconcini da 50ml di LSD in soluzione al 95% dall'est Europa. Avevo stretto pure amicizia con un vendor sud africano a cui ho spedito salami, panettoni e tocchi di parmigiano lèl
Adesso non so se è uguale sono anni che ho smesso di ordinare purtroppo



Cancella post [ ]
Password  
Report post
Motivo  
/r/ Archivio