[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/aco/ - Anime, Fumetti & Cartoni

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: AAAAQd5XgHaWPt9wFTAGmBU9M9….jpg (713,11 KB, 1045x1548)

 No.60651

Qualcuno sta guardando Edgerunners?
Io sono al primo episodio e non mi ha preso, sarò diventato reazionario e borghese ma il protagonista mi ha fatto cascare i coglioni. La mamma che lavora duro, disagio giovanile, io capisco tutto, ma mi viene voglia di dare al ragazzo due sberle.

Anche l'ultra violenza ed l'incubo ancappino non mi hanno convinto. I bulli, che palle.

Probabilmente serviva dilatare la storia, meno combattimenti del cazzo, fammi respirare, fammi conoscere Gloria, fammi vivere la loro vita.
Cyberpunk non ho idea di come sia, non c'ho mai giocato, ma questo primo episodio ha tanto dei lati negativi della narrativa dei videogiochi.

 No.60655

Eh il punto di tutto il filone cyberpunk era di essere un avvertimento romanzato nei confronti della merda che oggi è praticamente normalizzata, ti sembra banale per quello.
L'ho visto stasera i primi tre episodi e sì i topoi sono banalotti ma per me è godibile anche se un po' prevedibile e telefonato.

 No.60656

>>60655
Imho è solo questione di esecuzione, il primo episodio è stato troppo veloce. Doveva finire con l'incidente.

 No.60658

File: AngelCop1.jpg (608,16 KB, 1440x1080)

deleted
>Anche l'ultra violenza non mi ha convinto.
Violenza spiccia e stilizzata, senza arte né parte. Così come anche tutto il resto. Si vede che è na cagata animata alla netflix.

 No.60659

>>60658
Forse ha un significato solo nella mia testa, ma la violenza mi è sembrata molto "da videogioco".
Non ha quell'arte cinematografica tipo John Wick, non sembra una danza coreografata. Ma non ha neanche un significato, o meglio non ha un peso.

Sembrano quasi tratti da una intro/cutscene di un, appunto, videogioco.
Forse dico questo solo perché su un videogioco ci è basato, fosse un anime normale direi che è fatta male e basta.

 No.60661

File: mlo4xjt.jpg (109,19 KB, 512x512)

File: tapuli.jpg (101,68 KB, 512x512)

>>60655
Infatti, il cyberpunk aveva senso negli anni 80-90, quando le macchine stavano invadendo poco a poco anche gli spazi degli esseri umani che non erano abituati ad averci a che fare e quindi le temevano. Oggi le paure sono cambiate ma il cyberpunk è rimasto lo stesso ed è francamente noioso. È diventato una specie di branca del fantasy ormai con un'estetica straconsolidata e quei due o tre concetti ripetuti alla nausea e i fan che si incazzano se te ne discosti perché altrimenti non è "vero cyberpunk".

>>60658
> cagata animata alla netflix.
La Netflix l'ha solo importato, non l'ha prodotto. L'hanno prodotto la Project RED e Studio Trigger.

 No.60662

>>60661
Discorso ampio, però anche questo è vero, nel cyberpunk moderno manca la paura.
D'altronde l'informatica non fa più paura, ed ho spesso riflettuto su quale fosse la paura di questa era senza trovare una vera risposta.

Io nel filone cyberpunk continuo ad aspettare un film che parli del telefonino ed esprima tutte le paure legate allo smartphone, ma sembra essere ancora lontano.

 No.60665

Ho finito il secondo episodio, un'altra cosa strana che ho notato è la scarsa sessualizzazione dei personaggi.
Nel senso, Lucy è vestita in maniera provocante ma "asettica", quasi come se fosse un disgno anatomico od una prova di character design.

Da un personaggio femminile che si contrappone alla madre, "tentando" il protagonista, mi aspetterei altro. Onestamente non capisco se sia voluto o meno, ci sono scene in cui sembrano provarci ma manca proprio la languidità.

 No.60666

>>60662
Lo smartphone non fa paura.

 No.60669

>>60666
Però dovrebbe, manca solo qualcosa che cristallizzi questo fatto.
Parliamo di uno strumento che, col gps attivo come fanno tutti, consente a loro di sapere dove vai e per quanto (pensa a google che ti chiede di esprimere una opinione sui posti che hai vistato), spesso rappresenta la tua identità come un documento (app dello spid, della banca, numero associato alle assicurazioni etc.), e di fatto è la tua finestra sul mondo.

 No.60670

>>60669
Lo smartphone non fa paura per la maniera del tutto amichevole e giocattolosa con cui è stato presentato e introdotto, come una cosa comoda e facile da usare, che ti semplifica la vita. A differenza dei primi pc che erano invece degli scatolotti grossi e ingombranti, con interfaccia testuale stile dos a linea di comando, difficili da usare e complicati da configurare. Perciò incutevano timore e disagio nella persona media.

 No.60671

>>60670
Questo.
La "paura" del cyberpunk era rappresentata da una visione del futuro invasiva e inquinata. Con persone ormai più macchine che umani, megalopoli nere e inquinate e sovrapopolate, cavi da tutte le parti, e tutto intorno foreste che bruciano nelle centrali elettriche.
Ora abbiamo una visione del futuro "green" e amichevole. Con protesi che non si distinguono da arti naturali, microchips, wi-fi al posto dei cavi, e città pulite e splendenti dove sono tutti froci.
E la gente è ormai tamente assuefatta al totale controllo delle loro vite, che in molti lo vorrebbero che tutto il mondo diventasse la Cina. Con crediti sociali per i bravi bambini obbedienti, e i brutti nazistoni cattivi censurati e bannati sia da internet che dalla realtà.

 No.60674

>>60671
Imho la paura moderna è la chimica, nel senso ampio del termine. Pesticidi, veleni nell'aria, agricoltura inquinante, cose così. Tutto molte verde, però.

Madonna quanto vorrei avere il nogra per fare il film che ho in testa.

 No.60701

È un buon prodotto che ha finalmente messo in risalto le atmosfere "anni 80" dello studio Trigger.
Certo, trama e personaggi sono abbastanza stereotipati, ma comunque sia è un'ottima prova di tecnica.

 No.60702

File: FcydIUlXgAA2hwJ.jpeg (81,06 KB, 828x623)

>>60651
Finito di guardare ieri e devo dire che a me è piaciuto parecchio. In fondo è una produzione Trigger e da loro sai già cosa aspettarti: ottima tecnica, molta azione e una storia che va a puttane verso la metà. Eppure grazie alla breve durata (10 episodi non sono un cazzo) e aiuti esterni la Trigger è riuscita a consegnare il loro miglior lavoro. Se vogliamo includere anche i lavori dello studio Gainax, da cui si staccarono, è il loro miglior anime da TTGL e FLCL. Si può criticare la mancanza di una storia più complessa e l'approfondimento della relazione tra Lucy e David, così come le storie di alcuni personaggi secondari come Maine, Rebecca e Falco, con questi ultimi che sembrano quasi comparire dal nulla all'improvviso, ma credo che in 10 episodi inserire tutto questo sarebbe stato troppo pesante e li avrebbe portati a perdere un po' il focus dell'anime. Ripeto, secondo me è un ottimo prodotto, fatto con amore, con una storia semplice e ben eseguita, che lascia spazio anche a qualche momento particolarmente emotivo (episodi 6 e 10).
Rebecca mi ha conquistato il cuore

 No.60703

File: scums_wish.jpg (930,35 KB, 868x2533)

>>60702
OP qui, sono al sesto episodio (vado avanti lentamente perché ho un botto di roba) e devo dire che è molto migliorato dal terzo in poi.
Resta comunque per me un problema di "peso" più che di storia. Finora la storia ha senso, va benissimo, però percepisco una paura di prendersi sul serio. Lucy, ad esempio, me la potevi faro tanto più notturna, tanto più predatrice, premere tanto sui problemi con la madre del protagonista.

Ma soprattutto la psicosi, senza fare spoiler, del sesto episodio mi sembra solo una scusa per disegnare il deserto. Non ti chiedo "Mickey's Descent Into Madness" ma qualcosa di più di un esercizio stilistico si.

 No.60704

File: Spoiler (178,44 KB, 850x1202)

>>60702
Finito di guardare stasera e la tua pic right in the kokoro porcoddio boh non è brutto ma gli servivano un paio di episodi in più secondo me, il finale soffre della solita fretta di ste produzioni come pacing, come trama boh forse telefonata, altre cose forzate non lo so, sicuramente non gli darei l'insufficienza ma al 7 risicato ci arriva solo per la parte grafica estremamente godibile, la trama boh…cioè ci sta il finale ma è come se non avessero elaborato delle cose magari domani spiego meglio, ma è come se mancasse una closure, come se la storia fosse passata ma avesse omesso di lasciare qualcosa.
Baw Rebecca loli pazza e bastarda ma la migliore del mazzo, tra il fratello rattuso, la virago, il chrometossico che ha passato il vizio degli impianti all'ispanico, la troia cinica senza la bocca e la fighettina oh so dark past che alla fine fa pagare agli altri per le sue cazzate la trovo l'unico personaggio non vittima di sé stesso lì dentro.

 No.60705




[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]