[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / yt / ck ]

/aff/ - Affari

Nome
Email
 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: bb3da08b7cdfba3d8e685305b4….jpg (51,89 KB, 855x259)

 No.601

Ma quindi come dio stronzo si pagano le tasse per le criptovalute? Qualcuno ci è passato ed ha voglia di esporre?

 No.604

Le crypto vanno considerate a tutti gli effetti investimenti in valuta estera.
Questo significa che se sei un privato e nell'arco dell'anno il controvalore di tutti i tuoi investimenti in valute estere e crypto non supera i 51k€ per più di 7 giorni, allora non devi pagare nessuna tassa su nulla. Occhio che il calcolo del controvalore può essere stronzo, vedi https://www.studiofabiozucconi.it/la-tassazione-dei-redditi-da-cessione-di-valute-estere-rivenienti-da-conti-correnti-parte-2-di-5/ per i dettagli.
Se il controvalore invece è sopra quella soglia (tipo se per tutto il mese di ottobre hai nel wallet 10 BTC, e questi all'1 gennaio valevano 6k€ l'uno) devi segnare tutte le plusvalenze nel quadro RL e applicarci una cedolare secca al 26%. Plusvalenze significa quello che hai guadagnato dalla compravendita. Tipo se acquisto a 250 e vendo a 350, ho 100 di plusvalenza e pago 26 in tasse, mi restano in mano 78. Se le crypto le hai minate devi segnare il valore di acquisto come zero.

La cosa che invece non è per niente chiara è cosa si debba scrivere nel quadro RW: se hai soldi presso un exchange estero magari puoi segnare in RW come "solo monitoraggio" e sei a posto. Se invece tutte le crypto le hai nel tuo portafoglio qualcuno sostiene che non vanno dichiarate, perché è come se li avessi qua in Italia. Altri invece fanno notare come nelle istruzioni per la compilazione abbiano esplicitamente detto che è possibile compilare un RW lasciando vuoto il rigo contenente il codice stato estero in caso di crypto e altre valute virtuali. Nota: il quadro RW in teoria andrebbe compilato sempre, ma si tratta solo di monitoraggio e se non lo compili credo ci sia solo una multa per compilazione imprecisa della dichiarazione dei redditi.

t. ancap anon che è pronto ad acquistare una recreational nuke con l'ultimo BTC invenduto

 No.605

>>604
Sei stato illuminante e colgo l'occasione per esporti un dubbio che mi scervella da tempo. Le tasse vanno pagate anche se non converto in fiat? Tipo se supero i 51k ma lascio tutto in cripto devo ugualmente pagare? Oppure devo pagare nel momento in cui supero i 51k E converto in fiat? Perché nel secondo caso è tutto chiaro, ma nel primo cosa succede se io quest'anno ho una plusvalenza di 100k per 7+ giorni ma prima di fine anno perdo quasi tutto e vado sotto i 51k? Pago il 26% dei 100k o? Dimenticavo, brainlet here

 No.606

>>605
Non lui ma ovviamente paghi solo sulla parte che hai "incassato" altrimenti sarebbe come avere il 26% di tassazione sulla cifra che hai nel c/c o nel deposito titoli e va da se che è una cosa folle.

 No.610

>>606
Basato

 No.611

>>605
La plusvalenza viene a crearsi solo quando rivendi qualcosa a un prezzo maggiore del prezzo di acquisto. Se non muovi nulla, non c'è plusvalenza. Paesi diversi adottano criteri diversi, ma in Italia per gli investimenti in valuta estera le regole son queste.
Il criterio per il calcolo della plusvalenza è LIFO, last in first out: compro tre volte 1 ETH, la prima volta lo pago 115, poi 125 e alla fine 135. Dopo un mese vendo due ETH a 140 l'uno, la plusvalenza è (140-135) + (140-125) = 20€ (notare come ho usato i valori del prezzo d'acquisto dei 2 acquisti più recenti). Le tasse le paghi solo sui 20. Fa strano perché il "paghi sì o no" dipende dal capitale totale, il "quanto paghi" dipende solo dai movimenti.
Una ultima cosa: come per ogni investimento, puoi avere plusvalenze e minusvalenze. Le minusvalenze vengano a crearsi quando vendi a un prezzo INFERIORE del prezzo di acquisto. Tipico esempio: hai comprato durante una bolla a 400, docidi di disfarti di tutto quando il prezzo è oramai crollato a 250. Hai 150 di minusvalenze, valgono qualcosa dal punto di vista delle tasse? Sì e no. Non puoi andare dallo stato a chiedere il 26% di quello che c'hai rimesso ovviamente, ma puoi "sfruttare" queste minusvalenze diminuire le tasse che andresti a pagare su altre plusvalenze. Non sto ad ammorbarti perché nel dettaglio è un puttanaio ma google è tuo amico in questo.

Unica cosa tornando al discorso "cosa pago se ho tante crypto ma non le muovo": quando si compila il quadro RW di cui parlavo nel post precedente devi segnare i soldi detenuti presso conti correnti di banche estere. L'exchange Kraken è UK, se ho un account su Kraken potrei decidere di assimilarlo a un conto corrente aperto su una banca estera e quindi pagarci l'imposta di bollo. L'imposta di bollo non è esagerata, è fissa a 32€ ed è dovuta quando il conto supera i 5000€ di media. Non ha nulla a che fare con lo spostare soldi o il trading, in questo caso è proprio una questione di "ho un conto corrente all'estero, quindi pago", indipendentemente da quel che ci fai. Se un account kraken sia un conto corrente a tutti gli effetti però non te lo sa dire nessuno con certezza, è tutto molto fumoso.

 No.612

>>611
Ultimissima domanda: un movimento da cripto a cripto, per esempio da eth a btc, genera una plusvalenza? È tassabile? Oppure parliamo soltanto di cripto a fiat?

 No.622

>>612
In teoria sì, visto che puoi calcolarne facilmente il controvalore puoi vederlo come vendita di una e acquisto di un'altra e calcolare facilmente la plusvalenza. Ma questo vale solo quando ad esempio passi da eth a btc perché entrambi hanno un cambio con l'euro che puoi misurare. Se vai a scambiare coppie di crypto particolarmente strane direi che non ci sia modo di fare facilmente questi conti e di ignorare la cosa, perché poi ci si va a infognare in un mondo fumoso che più fumoso non si può. Onestamente in tale caso neanche io saprei cosa fare così su due piedi.

 No.623

>>622
Non lui ma sono abbastanza convinto che se vendo quantità X di Bitcoin convertendola direttamente in Etereum dallo stesso controvalore non ci sia nessuna plusvalenza perché alla fine stai convertendo appunto la stessa "cifra reale" cioè la plusvalenza è zero.

 No.634

non si pagano

 No.635

vai in germania e paghi zero anche oltre i 50mila euro



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / yt / ck ]