[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/ck/ - Cucina

Nome
Email
 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 691561FA-F4BC-42FD-BD7C-0….jpeg (207,75 KB, 1026x1280)

 No.14427

L'altro filo del caffè non bumpa più, ne apro uno nuovo focalizzato sul caffè espresso e la sua preparazione.

>equipaggiamento

>accessori
>tecniche & metodi
>consigli per gli acquisti
>dove comprare il caffè

 No.14428

Voglio essere redpillato sui filtri singoli e sull’espresso fatto con 7-8 grammi di caffè macinato.

Su internet il 99.99% delle persone usa il filtro doppio con 14~18 grammi di caffè per fare quasi la stessa quantità di espresso che farei io con metà dose (più o meno sui 30 ml).

Ovviamente in italiano non si trova un cazzo di niente, tutte le info sono in inglese e sul subreddit del caffè tutti gli americani mi dicono che solo qui si usa il filtro singolo e che loro non lo usano perché “è troppo difficile”. Porca madonna.

 No.14431

File: 4E0FD5C9-F147-4583-9C3F-6….jpeg (80,1 KB, 957x1343)

Scartata la Rancilio Silvia, mi ero deciso sulla Gaggia Classic Pro ma ora ho visto che per un centinaio di euro in più c’è la Lelit Grace che aggiunge delle caratteristiche extra importantissime come il PID e la pre-infusione, poi ha il timer integrato e altre automazioni che la Gaggia non ha.

L’unica inculata è che ha il gruppo erogatore da 57mm anziché da 58mm e quindi ci sono molti meno accessori, però sticazzi.

Moddare la Gaggia con il PID e la mod alla OPV per portare la pressione a 9 bar costano ben oltre i 150€ e devi smontare la macchina e lavorarci sopra, cosa che non avrei mai fatto (solo la mod OPV che è estremamente facile).

https://amzn.eu/d/4W88ofX

Ora ho solo il problema che sul gruppo 57mm non esiste il filtro singolo di precisione IMS con il fondo sferico, che era un must che volevo prendere con la Gaggia visto che intendo fare l’espresso tradizionale da 7~9 grammi di macinato, però se non altro ci sono i filtri doppi di precisione per 14~18 grammi quindi alla peggio posso splittare in due un doppio e se mi serve fare un solo caffè lo berrò doppio e pace, se non riesco a usare il filtro singolo stock senza smadonnare.

Qualcuno che mi da qualche dritta?

 No.14432

>>14431

Capisco la tua frustrazione nel non trovare luoghi virtuali dove discutere ma non sperare di trovare tante risposte qui dentro. Io ti posso dire che i basket in dotazione con lelit non saranno al pari degli IMS ma fanno un lavoro discreto. Del resto non ci sono molte altre alternative praticabili (senza dover rimetterci altro) in termini di macchine.

 No.14433

>>14432
Tranquillo anon, in qualche modo mi arrangio e alla peggio vado su r*ddit su r/espresso che ci sono tanti invasati lì.

Comunque anche loro mi dicono che in sintesi siamo solo noi italiani a fare il caffè singolo da 7 grammi, dicono che quel filtro sia molto difficile da usare e che richieda accessori specifici (tamper più stretto e imbuto per centrare il caffè nella parte conica centrale se hai il filtro classico ad imbuto), perciò tutti si fanno un caffè espresso doppio con una ratio 1:2 (18 gr caffè macinato dentro e 36 gr caffè liquido fuori) anziché fare come volevo fare io con un rapporto 1:3/1:4 (9 gr dentro e 30~36 gr fuori liquido) oppure smezzano un doppio in due tazzine.

Mi chiedo quanta differenza di caffeina ci sia tra un singolo 9 grammi da 36 grammi in tazza è un doppio da 18 grammi e 36 grammi in tazza visto che il rapporto di estrazione è dimezzato. Se devo bere un espresso da 18 magari 2-3 volte al giorno non vorrei che mi venisse la tachicardia per eccesso di caffeina lol.

Per il resto un filtro doppio di precisione da 57mm l’ho trovato, non è IMS ma una marca Spagnola mi sembra (se lo ritrovo lo linko) che è meglio del filtro Italiano.
IMS singoli ci sono per gruppo 57mm ma non sferici, che era quello che interessava a me per non dover usare un tamper diverso.

Logicamente se usi un filtro di precisione e poi cambi con quello stock devi macinare più grossolano e viceversa, quindi bisogna averne due di precisione se si intende swapparli spesso.

///

Qualcuno piuttosto ha consigli su qualche torrefazione online valida?

 No.14434

>>14433

Le preoccupazioni sulla caffeina sono lecite se hai il bisogno mentale di fare 2 o 3 shot in diversi momenti della giornata, io non ho ancora iniziato con l'espresso (ci arriverò più avanti) ma mi ero già persuaso a fare il double shot una sola volta al giorno e basta. Che grinder avevi in mente di comprare?

 No.14435

>>14434
Io generalmente bevo 2 caffè al giorno massimo 3, uno di essi sotto forma di cappuccino, ma sono comunque shot singoli quindi tra 21 e 27 grammi di macinato al giorno quindi volevo usare il filtro singolo per continuare su queste assunzioni giornaliere.

Come macina caffè un Eureka Mignon Silenzio.

 No.14436

>>14435

Spero quanto meno che tu abbia in programma di comprare caffè specialty, purtroppo c'è questa tendenza in giro a spendere tantissimo per il gear (non solo nel caffè eh) perché ti da la dopamina, puoi parlare con gli amici e dire "ho speso 2k" che fa più figo di dire "ho speso 1k e mezzo". Poi però quando nessuno ti vede finisci a comprare il caffè cheap in grani perché quei 10 € in più al kg ti bruciano il culo. E' lo stesso concetto di chi si compra la Maserati Ghibli diesel

 No.14437

>>14436
Inizialmente per farmi la mano e pratica con il grinder e la tecnica userò caffè in granì del supermercato, magari di qualità un filo meglio tipo Illy (mi hanno consigliato anche il pellini), così anche per sentire la differenza con il Nespresso, dopodiché ho intenzione di rifornirmi esclusivamente dalle torrefazioni.

Qui in zona ne ho diverse in un raggio accettabile, quasi tutte vendono anche online e hanno caffè per tutte le cifre, poi comunque ho anche link a siti europei e alcuni italiani di torrefazioni pro o laboratori che vendono caffè speciali da diverse decine di € al kg.

Il mio obbiettivo è bere un buon caffè corposo e cremoso al naturale e fatto a regola d’arte, eliminando zucchero e latte per correggerlo, stabilito questo standard poi aggiungerò i suddetti caffè premium da alternare al caffè preferito che consumerò abitualmente.

Poi se l’hobby mi appassionerà seriamente potrò magari pensare di cercare l’estrazione perfetta per sentire tutte le note dei caffè fighi che prendo, però al momento mi interessa bere un ottimo espresso come al bar, a casa.

 No.14438

File: Kamira-l-espresso-cremoso….webm (7,83 MB, 1280x720)

Appare vn italico sfidante…

 No.14439

>>14438
La conoscevo, però è più una moka che un espresso.

 No.14440

Il filtro di precisione singolo (7 gr) e doppio (14 gr) da 57mm è di Ascaso, entrambi circa sui 15-16€. Buono.

 No.14441

>>14439
Alla gente viene difficile capire che se alcuni finiscono del black hole dell'espresso non è perché sono masochisti, o forse un po' si, ma qualsiasi cosa loro trovino di piccolo ed economico non fa l'espresso.

 No.14442

>>14441
La macchina del caffè più economica che puoi trovare e che faccia del caffè espresso buono, è questa qui:

https://amzn.eu/d/7fEBpTo

Butti via i filtri pressurizzati con cui arriva la macchina, ne compri un paio normali e ci associ un macinacaffè decente, se lo vuoi più economico possibile ma sempre di ottima qualità c’è l’Eureka Mignon Manuale che costa sui 240€, infine aggiungi un pressino di metallo.

Con 440-450€ sei pronto per fare un ottimo espresso.

Io ho fatto i calcoli di quanto spento io per la Lelit Grace + Eureka Mignon Silenzio + Accessori e sono arrivato a 900€, ma ci ho messo dentro delle cose che prendi una volta e basta (Pressino Motta, Imbuto magnetico, WDT tool, spianatore, knock box per i fondi del caffè, base per tampering in silicone, spazzola per pulizia doccetta e i due cestelli di precisione).

E siamo ancora nella fascia bassa prosumer.

 No.14447

File: 618M3fxAC4L.jpg (106,95 KB, 1000x1402)

Consiglio a tutti questo libro per tutta la parte di formazione teorica e spiegazione del metodo per fare il caffè.

https://amzn.eu/d/gRkgNhW

Se qualcuno ha il pdf, epub o formato digitale postatelo pure ;)

 No.14448

>>14442
Io ho una Dedica e sinceramente non la consiglierei, è ok ma ha un po' di limiti in cui ti imbatti in fretta (6~12 mesi) se sei autistico come me e ti metti a studiare e imparare le cose ossessivamente.

Posso dire che il percorso da fare è:

Tier 0: premacinato e impostazioni standard, bilancina da cucina per fare il rapporto 2:1
Tier 1: macinacaffè scarso, portafiltro pressurizzato standard, rapporto 2:1
Tier 2: macinacaffè ottimo, portafiltro aperto, rapporto 2:1
Master Tier: modifiche alla pompa per la pressione, mod col manometro, temperature surfing col tasto del cappuccino o con modifiche alla resistenza

Boh alla fine è ok per partire ed è facile da moddare (video relato) ma suggerirei più una Gaggia di più alto livello magari anche usata

 No.14449

>>14448
infatti lo zio qui che fa la challenge piglia proprio una gaggia

comunque il primo passo è sempre abbandonare il premacinato e passare al portafiltro aperto solo con ottimo macinacaffè altrimenti è inutile

 No.14450

>portafiltro aperto
Nel senso di quello senza fondo? Anemoni, mi spiegate che benefici ha?

 No.14451

anon ma le breville (sage in Europa) sono buone o no? Alla fine con 700€ scarsi uno si prende la barista express, una bellissima macchina con grinder incorporato

 No.14453

>>14450
Questione estetica a parte, è molto utile per verificare la qualità della pressatura perché puoi vedere in che modo fluisce il caffè dal fondo del filtro: se esce come la foto in op sei a posto, hai fatto una pressatura uniforme, se invece schizza o il getto si separa allora significa che l'acqua sta facendo "channeling" attraverso il caffè pressato e che quindi devi rivedere la tua tecnica.

Tutto questo non è possibile se hai il fondo chiuso con i braccetti perché oltre a non vedere se il caffè esce da tutti i fori, questo viene comunque raccolto e fatto fluire dai beccucci, perciò non puoi sapere se c'è qualcosa che non va.

>>14451
Si, sono buone e sono anche piene di funzioni (a scapito del design e materiali).

Il grinder integrato per me è un NO gigante, intanto perché sono grinder di qualità bassa e poi hanno le macine coniche, non si possono aprire per fare manutenzione/pulire e quindi la loro durata ma anche la consistenza nell'uniformità di erogazione è dubbia. Non hanno regolazioni di precisione ma solo a step, quindi non sono ideali e sicuramente con alcuni caffè non performano bene, lasciandoti con in futuro il bisogno di fare un upgrade (così ti resta la macchina ingombrante + grinder a parte).

Meglio prendersi una macchina da 400€ con un grinder da 200-300€ a macine piane con regolazione stepless (il più economico di qualità buona è l'Eureka Mignon Manuale) e spendi uguale.

Poi, certo, se uno vuole solo bersi un caffè buono senza pretese di provare decine di caffè diversi con gradi di tostatura di ogni tipo, allora la macchina all in one può anche bastare, ma ripeto io personalmente ho scelto la strada della macchina + grinder.

Senza scomodare la Sage, c'è la Lelit Anita (sarebbe la Anna + macinacaffè) con il PID che è ottima e costa pure poco per essere all in one: https://www.amazon.it/Lelit-Semiprofessionale-Macinacaff%C3%A8-Incorporato-Cappuccino/dp/B00BS7RFA2/

Un setup a 700€

- Lelit Anna PL41TEM con PID (450€): https://www.amazon.it/Lelit-PL41TEM-Macchina-Semiprofessionale-Cappuccino/dp/B00BS7RFSO/

- Eureka Mignon Manuale (250€): https://www.elektros.it/it/it/mignon/manuale_15BL_black.html

Se potete alzare il budget vi consiglio caldamente di prendere la Lelit Grace PL81T che aggiunge la pre-infusione, ha la caldaia in ottone e altre funzioni automatizzate che fanno comodo:

https://www.amazon.it/Lelit-PL81T-Macchina-Semiprofessionale-Cappuccino/dp/B01D89AYGE/

In abbinamento all'Eureka Mignon Silenzio è il mio setup da 850€:

https://www.elektros.it/it/it/mignon_silenzio_it/silenzio_16cr_white.html

 No.14454


 No.14455

>>14451
Su CoffeeItalia c'è la Barista Pro a 629€: https://www.coffeeitalia.it/p/sage-the-barista-pro/

 No.14456

>>14450
Il portafilto pressurizzato (quello chiuso col buchino) ti permette di usare caffè macinato male/grosso e pressato male e ottenere risultati decenti perché comunque la pressione ce la mette il metallo del filtro. Con il portafilto aperto/non pressurizzato la pressione è data dalla finezza e dalla compattezza della polvere, quindi per avere un'estrazione buona occorre un buon grinder e una decente tecnica di pressione.

 No.14457

>>14456
Also c'è un sacco di cabala riguardo a distribuzione e pressione, è quasi tutto un meme, video embed coi dettagli tecnici e link a baristi pratici https://www.youtube.com/watch?v=js8uiX9g1Cs

 No.14458

File: th-3289066199.jpg (10,8 KB, 361x450)

>>14457
Io ho anche letto di gente che usa il distributore circolare e basta, senza pressare dopo, e dice che così ottiene sempre risultati perfetti e ripetibili, ognuno ha il suo metodo.

Al bar io vedo sempre usare solo il tamper, ed il lavoro che fanno i baristi è una frazione minima di quello che si vede nei video degli appassionati, loro macinano e passano una volta al tamper poi basta. Certo, va anche detto che nella maggior parte dei bar il caffè fa schifo, quindi ci sta che lavorino con il culo.

Devo ancora sperimentare bene e trovare la tecnica adatta alla mia macchina, comunque io ho sia un tamper Motta pesante che il distributore circolare e quest'ultimo è possibile usarlo come tamper se si usa sempre la stessa dose di caffè (come me) facendo questo lavoro:

- Macinare il caffè nel filtro e pressarlo con il tamper, dopodichè si prende il distributore e lo si regola in altezza fino a che è al livello esatto del caffè pressato

La prossima volta che si macina il caffè nel filtro, se si usa il distributore all'altezza calibrata si riesce ad avere il caffè pressato senza - in teoria - il bisogno di usare il tamper dopo.

Comunque una cosa secondo me più importante, specie con i macinacaffè entry level prosumer e sotto che tendono comunque a fare dei grumi, è usare il WDT tool (io ho pittura relata preso a tipo 2€ lol) o anche solo uno stuzzicadenti/tappo di sughero infilzato con aghi/stuzzicadenti, in modo da eliminarli tutti prima di pressare. Ovviamente consiglio anche di usare un imbuto magnetico per il portafiltro quando si macina il caffè, lasciatelo su anche quando passate il WDT tool per lavorare meglio.

Un'ultima cosa che aiuta a minimizzare un po' eventuali difetti di pressatura non importanti è la pre-infusione della macchina che, erogando acqua dalla caldaia nel filtro per qualche secondo, riesce a compattare il puck prima di estrarre.

Se la vostra macchina non ha questa funzione esistono dei modi su alcuni modelli per avere una sorta di pre-infusione comunque, ad esempio sulla Gaggia Classic Pro bisogna aprire parzialmente la valvola della lancia a vapore e poi far partire l'erogazione, in questo modo il filtro si riempie di acqua a bassa pressione (perché la maggior parte viene dirottata alla lancia), quindi dopo circa 5-7 secondi si chiude la valvola e l'erogazione esce dal gruppo alla pressione piena.

 No.14460 SALVIA!

Perdonate l'OT, com'è che a me il caffè crea tanta acidità di stomaco?

 No.14461

>>14460
perché metti la salvia che poi non vedo che ci sono messaggi nuovi?

Comunque ti crea fastidio perché evidentemente hai lo stomaco sensibile, non sei l'unico.

Hai provato a bere il caffè sempre a stomaco pieno, dopo i pasti o durante la colazione? Fa differenza?

Da qualche anno sul mercato, non con qualche difficoltà, si trova il caffè decerato che è un caffè che subisce una particolare lavorazione che rimuove le cere sui chicchi, che sono le responsabili del fastidio allo stomaco che senti.

https://www.lfshop.it/il-caffe-decerato-un-caffe-particolare/

Se cerchi su google lo trovi in vendita in cialde lavazza, capsule nespresso, macinato e forse anche chicchi, lo trovi anche in farmacia.

Mio padre lo beve e ha beneficio.

 No.14465

File: laboratorio-di-torrefazion….jpg (81,31 KB, 1000x1000)

Volevo segnalare un paio di torrefazioni che ho provato e che consiglio.

1) 𝐓𝐨𝐫𝐫𝐞𝐟𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐆𝐢𝐚𝐦𝐚𝐢𝐜𝐚 (𝘝𝘦𝘳𝘰𝘯𝘢): è un piccolo laboratorio senza possibilità di degustazione, dovete conoscere i ristoranti/caffetterie/pasticcerie dove servono il loro caffè (uno di loro è "La Buatta del Kangaroo" a Cormano - Milano) che è molto rinomato e famoso anche all'estero.
Non so dirvi quale ho bevuto io ma era così buono che ho acquistato alla cieca il loro caffè in grani, acquistabile su più siti internet tra cui questo qui di attrezzature per espresso:

https://www.espressocoffeeshop.com/it/25-1-caff-

2) 𝐓𝐨𝐫𝐫𝐞𝐟𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐂𝐚𝐟𝐟𝐞 𝐒𝐞𝐦𝐩𝐢𝐨𝐧𝐞 (𝘗𝘰𝘨𝘭𝘪𝘢𝘯𝘰 𝘔𝘪𝘭𝘢𝘯𝘦𝘴𝘦 𝘦 𝘗𝘦𝘳𝘰 - 𝘔𝘪𝘭𝘢𝘯𝘰): torrefazione con due caffetterie, la sede principale a Pogliano Milanese e un bar a Pero, che dispone di vendita del loro caffè in chicchi, macinato e in diversi tipi di cialde/capsule.
Ho assaggiato il loro caffè direttamente alla loro caffetteria e l'ho trovato buono, ho acquistato a Pero una scatola di capsule per Nespresso (50 capsule a 15€) del tipo "Cremoso" e per essere delle capsule le ho trovate piuttosto buone e soprattutto fresco perché fatto da poco.
I prezzi del caffè in grani a Pero (c'erano 3 varietà disponibili) andavano da minimo 18 a massimo 24€ al kg.

http://www.torrefazionesempione.it/index.html
https://www.caffesempione.com/

Per qualche motivo strano non vendono online in Italia, dal sito ufficiale viene indicato questo distributore Tedesco dal quale è possibile comprare: https://shop.serratore.de/Kaffeewelt/Caffe-Sempione/



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]