[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/ck/ - Cucina

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: aeo9njm.jpg (223,06 KB, 993x974)

 No.14698

filo dedicato a questa dieta interessante

 No.14699 SALVIA!

L O L

 No.14700 SALVIA!

a me pare una roba da x, però fai te.

 No.14701

Tempo fa l'avevo letta perché incuriosito. Ebbene: per il mio gruppo sanguigno raccomanda alimenti che ho eliminato da anni dalla mie dieta per una serie di ragioni: o non li digerivo, o mi facevano mantenere/prendere peso, etc.
Al tempo stesso, sconsiglia alimenti che invece sono parte integrante della mia dieta quotidiana, come carne rossa e verdure a foglia verde. Se mangiassi come raccomanda quella dieta diventerei un ciccione scorreggione nel giro di due mesi. Ero affascinato dalla prospettiva di un approccio scientifico agli alimenti da evitare, ma sono rimasto davvero deluso, mi sembra pura fuffa, anche perché conosco irl persone con lo stesso gruppo sanguigno che, se mangiassero tutti allo stesso modo, la maggior parte comincerebbe a ingrassare o ad avere problemi collegati all'alimentazione.

 No.14702

>>14701
>ingrassare
>scoreggiare

Se dici così significa che non hai letto nè il libro nè le informazioni del dottore.

 No.14703

Per gruppo zero confermo.

 No.14704 SALVIA!

mi pare una gran cagata senza alcun fondamento scientifico o prova di efficacia, e, anzi, ogni test che hanno fatto ha evidenziato come non avesse senso

>In a 2014 study (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3893150/) of 1,455 participants, eating a type A diet of fruits and vegetables was associated with better health markers. However, this effect was seen in everyone following the type A diet, not just individuals with type A blood


>a 2018 study (https://www.jandonline.org/article/S2212-2672(20)31197-7/fulltext) of 973 adults with overweight found that matching a participant’s blood type with the respective recommended BTD didn’t impact the link between BTD and markers of cardiometabolic disease


>a 2020 study (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0022316622107984), 68 participants of different blood types ate a low fat vegan diet for 16 weeks. At the end of the 16 weeks, the researchers found no major differences in cardiometabolic changes between any of the groups

 No.14705 SALVIA!

>>14702
E' arrivato il coglione autistico che invece di scrivere due frasi per spiegare il suo punto di vista linga un PDF da 4 MB.

 No.14706

>>14704
Sono test fatti col culo.

https://dietagrupposanguigno.net/blog/2017/01/29/dieta-gruppi-sanguigni-bufala-verita/

>>14705
Quello che fa ingrassare è glutine ed il resto dei cibi che causano ritenzione idrica.
Io ho iniziato la dieta mesi fa e ho perso 5 kg, mangio più di prima e mi sono privato di poche cose alla fine, tipo formaggi e latticini oltre alle patate.
Mangio 6 porzioni di verdure al giorno quando sono bravo, altrimenti mi fermo a 4, legumi a giorni alterni, frutta secca, e non scoreggio mai e poi mai, non ho più sonno dopo i pasti e ho molta più energia.
Evidenza basata su aneddoti? Può darsi, però per me ha funzionato.

 No.14707

Tutte cazzate, vai da un dietologo e farti fare una dieta

 No.14708

Perché mozzi fa scoppiare il culo così tanto agli anon? Letteralmente avvelenatori di pozzi ovunque.

>gnooooo sono cazzate!!!

>gnooooo perché linkate il pdf che spiega le ragioni di ogni cosa, mica lo leggo!!!
>gnognognognognogno vai dal ((((((dietologo)))))))

 No.14709

Immaginate pagare soldi per perdere peso andando da un dietologo che ti dice di mangiare meno lol e lmao

 No.14710

>>14709
I dietologi e i nutrizionisti sono i nuovi preti, purtroppo la massa è e rimarrà sempre stupida e non pensante

 No.14711

>>14709
>>14710
Pensate che il nutrizionista ti fa le schedine con porzioni e cazzettini precisi al grammo delle cose che vuole farti mangiare senza tenere conto delle intolleranze individuali, invece mozzi ti dice mangia quello che vuoi a sazietà purché sia tra gli ingredienti consentiti per il tuo gruppo (e secondo le tue personali tolleranze) e con la frequenza che ti suggerisce lui, e dimagrisci senza alcun sforzo perdendo diversi kg in pochissime settimane oltre che a stare meglio di salute nel mentre, letteralmente un win win.

Sarà che tutti gli anon che spergano sono nutrizionisti o hanno parenti che lo sono?

Ogni volta che viene suggerito agli scettici di fare un mese di prova e vedere come va, la risposta è sempre quella: silenzio totale.

 No.14712 SALVIA!

>>14706
>Sono test fatti col culo.
>dietagrupposanguigno.net
seh lol, oste, è buono il vino?

>>14708
a nessuno sta scoppiando il culo, sono evidentemente tutte cazzate e ti stai nascondendo dietro al dito del "se mi danno del ritardato allora ho ragione"

salvio e chiudo

 No.14713

>>14712
Mi piace come continui a far finta di niente e non leggi.

Ti copia incollo:

LE CONTESTAZIONE DEL DOTTOR D’ADAMO E DI ALTRI ESPERTI
Peter dadamo (400x305)
Il dottor Peter D’Adamo con la moglie

Ovviamente Peter D’Adamo ha voluto vederci chiaro (chi non l’avrebbe fatto) e ha analizzato lo svolgimento del progetto, arrivando a conclusioni che fanno riflettere sul tenore e sul significato di certe ricerche, le riporto , sono suddivise in 7 punti :
1 . I soggetti esaminati hanno tenuto un diario alimentare e vi ricordate la storia dei punteggi sulla ‘adesione” o meno alle indicazioni della dieta? Sono stati ritenuti indicativi solo i cibi benefici e quelli sconsigliati, dei neutri neanche l’ombra,sicchè come dice uno degli esperti chiamati a valutare , tale Dr. Ryan Partovi “…: “Il mio dubbio circa questa metodologia è che 2 persone – una che mangia per lo più cibi neutri e alcuni benefici e l’altra che mangia molti cibi dannosi e poi semplicemente li “annulla” con un numero leggermente maggiore di cibi benefici – potrebbero ottenere lo stesso punteggio. Questa non è la modalita’ con cui si utilizza la dieta GS. Non è possibile compensare i cibi dannosi con quelli benefici.”

Altro problema è la qualità degli alimenti , il manzo grass fed è diverso da quello nutrito a mais (noi lo sappiamo, infatti, la differenza è enorme)

I ricercatori stessi tra l’altro hanno indicato i limiti di questo modello, ammettendo che “dal momento che il sistema di punteggio nel presente studio ha valutato solo l’adesione relativa a ciascuna delle quattro diete GS, non abbiamo potuto determinare il numero reale di persone che hanno seguito rigorosamente queste diete.”

Altro grande errore , segnalato dal Dr. Joseph Veltman è che : ” Lo studio sbaglia nella classificazione di numerosi alimenti. Ad esempio “Mac and Cheese” è classificato come neutrale per i tipi A, B e AB . Tuttavia, “Mac e formaggio” è quasi universalmente fatto con formaggio americano lavorato, che viene indicato come dannoso per tali tipi. “Altri cereali” (qualunque essi siano) sono elencati come neutrali per i tipi A, B e AB e cio’ annulla effettivamente la maggior parte delle specificita’ delle lectine.

dr-ryan-partovi
dr. Ryan Partovi medico ricercatore

Continua il Dr. Ryan Partovi: “Molti dei valori alimentari che sono stati usati sono sbagliati. Gli hotdog (solitamente fatti di carne di maiale) sono benefici per il gruppo 0? Le patate fritte neutrali per B e AB? Le chips di mais neutrali per gruppo A? I sandwich benefici per il gruppo 0? Hanno esaminato gli ingredienti tipici di queste preparazioni? Il pesce presente nelle torte di pesce, “pesce a carne rossa”, “altri pesci”: hanno dato valori casuali? Non si può dedurre nulla da queste sciocchezze….” Appunto diciamo anche noi, enormi sciocchezze. “

2. Lo studio ha utilizzato giovani adulti sani, tra i 20 e i 29 anni, “…..utilizzare una popolazione sana e relativamente giovane, è virtualmente in grado di garantire differenze molto insignificanti tra i gruppi sanguigni, sarebbe stato più utile esaminare una popolazione con salute più compromessa, infatti molte malattie croniche sono accompagnate da cambiamenti nella glicosilazione delle cellule e ospitano micro-biomi, e sono queste modificazioni che definiscono nettamente le differenze nel modo in cui ogni tipo di sangue potrebbe trarre beneficio da una dieta specifica….”.

3. Lo studio è stato condotto per un lasso di tempo molto breve, un mese per la precisione….” un periodo troppo breve per osservare differenze sottili come la differenza tra individui. Le nostre osservazioni hanno costantemente dimostrato che un periodo minimo di 3 mesi è necessario anche per riscontrare le prime differenze”

Dr. Lépine
Dr. Lépine esperto in Funzionale Medicina Integrativa


Il Dott Todd Lepine fa poi un esempio calzante:“La misurazione effettuata nell’arco di un mese di qualche” biomarcatore” associato con la malattia cardiovascolare, malattia che richiede anni per svilupparsi, è come osservare un solo neo sulla pelle che non cambia nel lasso di tempo di un mese e sostenere che si può prevedere la probabilità di un melanoma.”

4. Le diete hanno effettivamente beneficiato molti dei soggetti, nonostante la sua durata molto breve, gli stessi autori dello studio ammettono che le diete hanno prodotto effetti positivi, ma hanno attribuito gli effetti positivi alla scelta degli alimenti in sé e non associati ai vari e diversi gruppi, dice il Dr. Ryan Partovi: “Ho trovato interessante il fatto che la dieta di tipo O abbassa i trigliceridi ( problema per i gruppi O) molto meglio rispetto alla dieta per i GS A, che è invece piu’ efficace per abbassare il colesterolo ( problema per il GS A)”.

5 . L’obiettivo dello studio era troppo semplicistico.

Nell’esperimento non è stato considerato lo stato di secretore tra i vari soggetti , questa cosa avrebbe minimamente aumentato il costo e la complessità dello studio, ma avrebbe potuto produrre differenze osservabili nel breve periodo (30 giorni, dice il Dr. Todd Lepine: “Cos’è la dieta GS? Come ho sempre creduto , si basava sia sullo stato ABO che sullo stato di secretore. Vedo che lo studio non ha misurato lo stato di secretore.” (La maggior parte degli individui, circa l’85%, ha antigeni nelle secrezioni. La restante parte è non portatrice, questo fattore determina, altre differenze sul piano alimentare, perché gli alimenti ingeriti interagiscono con gli anticorpi presenti nelle secrezioni nel tratto digerente).

Dr. Mitchell Stargrove
Dr. Mitchell Stargrove Naturopata

Dice inoltre il Dr. Mitchell Stargrove : “In prima istanza sembra che lo studio abbia un insieme ristretto di fattori di valutazione e una comprensione superficiale di ciò che effettivamente si puo’ chiamare “adesione”; figuriamoci se perdiamo caratteristiche piu’ determinanti, come lo stato di secretore. “

6. Quando cerchi qualcosa (o non lo cerchi), molto spesso lo trovi, dice il Dr. Todd Lepine: “In questo studio la “medicina” è stata il cibo, e non è stato completamente controllato.” E il Dr. Ryan Partovi: “….In altre parole, questo studio ha esaminato la cosa sbagliata. Direi che il fatto che essi non abbiano coinvolto nello studio, proprio l’autore dei libri sulla dieta GS, sia la prova sufficiente della poca serieta’ nel voler capire cosa possono fare le diete per le malattie cardiovascolari. “

7. Possibili conflitti di interesse. Uno dei ricercatori principali dello studio, Ahmed El-Sohemy detiene partecipazioni in Nutrigenomix Inc., una società di test genetici per la nutrizione personalizzata. Nutrigenomix commercializza una vasta gamma di kit di analisi nutrigenomica e report per dietologi. Anche se l’articolo afferma che il dottor El-Sohemy possiede azioni della Nutrigenomix, in realtà egli è il fondatore della società. Non dovrebbe essere troppo difficile immaginare i possibili vantaggi dell’invalidare la dieta GS in queste circostanze.

La conclusione la scrive il Dr. Todd Lepine : ” Da questo studio non si può dedurre nulla, tranne che la dieta GS è stata in ogni caso utile e non dannosa. Ma da questo studio relativamente non scientifico ed effettuato in un lasso di tempo limitato, non abbiamo il potere o il tempo di dedurre un granché. Le migliaia di pazienti reali, che hanno seguito la dieta per moltissimi alimenti, in particolare quelli con problemi infiammatori e di patologie autoimmuni, beneficiano – nel mondo reale – della sensazione di “mi sento meglio, penso meglio, mi muovo meglio”.

Su questa conclusione caliamo il sipario, ancora una volta convinti che la nostra scelta di seguire la Dieta dei gruppi sanguigni sia la scelta migliore

 No.14714 SALVIA!

>>14713
ovvio che non leggo, è la fonte più di parte che ci possa essere, non hanno alcuna credibilità le loro parole

credi a quel che vuoi, buona dieta

 No.14717 SALVIA!

File: cicciodietologo.webm (4,01 MB, 576x1024)

Per me l'unica cosa che ha funzionato è il digiuno intermittente + keto. (La keto non è strettamente necessaria, ho voluto provarla io e mi sono trovato bene quindi ho continuato. Magari funziona pure con 'sta roba del gruppo sanguigno). Ho perso ~30 chili così, ancora una decina e raggiungo il peso forma, ma già sono "fuori pericolo" ed ho dovuto rifarmi l'intero guardaroba. Inoltre tutti i valori sballati che avevo (colesterolo, trigliceridi) sono tornati normali, esami assolutamente perfetti senza alcun "asterisco". Tutto il resto ha sempre fallito, e credetemi che ho provato di tutto nel corso degli anni: vegetariana, Atkins, Zona, sei piccoli pasti al giorno, eccetera, più le dietine del cazzo dei nutrizionisti/dietologi dai quali sono andato nel corso degli anni che al 99% sono cialtroni che ripetono la lezioncina imparata all'università senza averci capito un cazzo e spesso sono loro stessi dei ciccioni tipo video relato.

Metto salvia perché quasi OT.

 No.14718

>>14717
La dieta del gruppo sanguigno è simile a quella keto così come altre diete tipo la paleo con cui ha molto in comune, tuttavia la differenza più grossa è che ci sono delle piccole esclusioni a seconda del gruppo sanguigno che in sintesi sono alimenti inadatti al sistema immunitario a seconda del tipo, poiché provocano reazioni di infiammazione e altro che alla lunga sono dannosi per l’organismo e creano malattie.

Inoltre la “dieta” del gruppo sanguigno non è una dieta da fare per dimagrire e basta, è un regime alimentare da seguire per sempre poiché ti da le basi per avere una nutrizione personalizzata ad hoc.

Il dimagrimento lo hanno tutti indipendentemente dal fatto che siano obesi o anche sotto peso perché semplicemente togliendo alimenti che ingrassano e alzano colesterolo come qualsiasi cosa con il glutine + amidi e ritenzione idrica, il corpo si purifica e torna a funzionare meglio l’intestino.

Quello che accade subito dopo aver perso peso è che ci si accorge con stupore che cibi che prima si consumavano tranquillamente ora possono dare problemi tipo gonfiore e vari sintomi soggettivi, segno che l’intestino, non essendo più stordito dal glutine che ne rivestiva le pareti, ora funziona e riesce a comunicare con il sistema immunitario che a sua volta ci dirà cosa vuole e cosa gli da fastidio, in modo da eliminarlo.

Le regole da rispettare sono i termini delle combinazioni di alimenti e come abbinarli nei pasti (esempio: sì carne + uova ma no legumi + frutta), poi ci sono indicazioni di massima su quante volte a settimana massimo mangiare carne/pesce/uova/legumi/ecc ma non si è mai limitati sulle dosi, si può mangiare a sazietà e ognuno capirà da solo i suoi fabbisogni.

Fra poco io farò gli esami del sangue e vedrò cosa succede, tenendo conto che io parto con esami perfetti di base, quindi se c’è qualcosa di sbagliato lo vedo subito.

 No.14719

File: Malattie e alimenti.pdf (705,16 KB)


 No.14720

dottor lattanozzi



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]