[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/cul/ - Cultura

/film/ + /lit/ + /scr/ e roba pretenziosa
Nome
Email
Oggetto
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]  [Catalogo]  [Ricarica]  [Archivio]  —   


 No.7341[Rispondi]

Bel documentario.

Morale della favola: attenzione ai gay, alla fama precoce e alle nonne arriviste.

Chissà come saranno fra 50 anni le influencer 15enni di oggi.

 No.7396

robbanuova, è dagli antichi greci che l'uomo femmineo attira le attenzioni degli altri uomini, delle donne, dei poeti e artisti

 No.7397

c'è un thread su /yt/ se interessa
>>>/yt/8746

 No.7405

>>7396
Eh, ma a meglio tenere vivo il ricordo, visto che oggi gli omosessuali tendono a nascondere che gli piacciono i ragazzini.

 No.7406

>>7405
agli omosessuali piacciono i ragazzini tanto quanto agli eterosessuali piacciono le ragazzine, tu tenti di farlo passare per un discorso a senso unico solo perché sei un omofobo di merda



File: Angry-Funny-Meme-Download-….png (968,99 KB, 1374x1440)

 No.7391[Rispondi]

Ho notato che la vita media di un meme si è accorciata drasticamente. Ai miei tempi i memi duravano anni, oggigiorno arrivano a malapena a due settimane, quelli più potenti a un mese, dopo di che la carica memetica si esaurisce e se li posti sei cringe e boomer.

Cosa sta succedendo?
2 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7399

>La controcultura è altrove
dove

 No.7400

Perché i meme non hanno più la carica rivoluzionaria e avanguardistica che avevano un tempo, anon. E perché è cresciuta la consapevolezza media del mezzo. In futuro i meme verranno visti come adesso vediamo le gag da cinema muto. Abbraccia la postmemetica e vivi i meme come qualcosa di già morto in sé stesso. Trascendi il cringe.

 No.7402

>>7399
Guarda cosa fanno gli zoomerini in televisione. Fatto? Bene. Ora scava e vai a guardare cosa stanno facendo gli *altri* zoomerini. Che ti piaccia o meno.

 No.7403

>>7402
Cosa fanno gli zoomer in tv?

 No.7404

File: y6idq9vj.jpg (123,05 KB, 867x366)

>>7399
Il mondo è finito il 21 dicembre 2012. No, spè, i maya hanno sbagliato a scrivere 2021.



File: Bohemian_Rhapsody_film.jpg (195,08 KB, 810x1223)

 No.7372[Rispondi]

Ieri ho visto questa cacata di film.
Malek è bravissimo, lui l'oscar se l'è meritato.
MA:
- Porca puttana ladra, è un film per ritardati? La sceneggiatura sembra fatta aprendo la pagina wikipedia e scrivendo 5 minuti per ogni paragrafetto. È tutto talmente didascalico da NON AVERE NARRAZIONE, "hey qui bisogna raccontare di quando hanno firmato il contratto, facciamo una scena dove si vede che firmano il contratto. E poi lì quando ha quel periodo che si droga in casa, facciamo una scena dove si vede che si droga in casa." cioè cazzo ma mi prendete per il culo? Ma che è, un film o uno spezzone di telegiornale? Ho visto centinaia di documentari con linee narrative più interessanti di questo film di merda. E i dialoghi lo stesso, Freddie parla solo per aforismi, non c'è mai una frase normale o verosimile, questo ti porta a non empatizzare per un cazzo.
- L'oscar per il montaggio? Con quei tagli banalissimi e quelle cazzo di scritte fatte male che dovrebbero essere fatte male apposta ma che sono fatte male anche per essere fatte male apposta?
- I denti a Malek glieli hanno fatti troppo grossi, è troppo macchiettistico e quando parla gli guardi solo i denti.

Verso la fine è un po' meglio, quasi passabile, ma la prima ora è imbarazzante.
Quattro cazzo di oscar, ma vaffanculo.
9 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7387

Film carino e documentaristico soprattutto riguardo la parte iniziale, capisco le critiche mosse da OP, però la parte finale con il concerto del Live Aid è stata talmente bella e coinvolgente che salva l'intero film. Quando andai a vederlo al cinema c'era gente con gli accendini in mano durante We Are the Champions, lel. Un bel momento

 No.7388

Diciamo che come film alla fine non è malek

 No.7389

File: new-emoji-2020-01.jpg (34,5 KB, 1600x1067)


 No.7390 SALVIA!

>>7388
Mi vergogno di aver lollato irl.

 No.7401

>>7387
No dai carino no. Non c'è una scrittura, è una serie di scene tenute insieme dal nulla, dialoghi ridicoli e zero introspezione nel personaggio, che alla fine del film risulta comunque un estraneo.
È chiaro che il live aid è una figata, ma è la letterale trasposizione di ciò che puoi trovare su youtube mille volte meglio.
In confronto il film di Stone sui Doors è un capolavoro.



File: cowboymerdbop.mp4 (6,44 MB, 1280x720)

 No.7320[Rispondi]

Mi pareva che ci fosse già un filo ma non lo trovo nemmeno con la ricerca. Boh. Comunque QUI C'È IL VOSTRO COWBOY BEBOP DEL CAZZO E DELLA MERDA
CRINGE
9 post e 1 immagine omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7376

Alla fin fine l'unico adattamento hollywoodiano di una serie animu che è andato bene è stato Ghost in the Shell per quanto Takeshi Kitano sbiascichi in giapponese senza metterci nessuna voglia.

 No.7378

>>7376
No, non è andato bene neanche quello perché han cagato sulla trama.
Fino a metà si salvava poi hanno inserito la stronzata dei ragazzini presi dalla megacorp cattiva ed è andato tutto affanculo.

 No.7384

>>7378
Questo, nell’anime di Gits c’è un arco sulle origini di Motoko che è era perfetto e molto poetico, e non era neanche una roba stramba per il pubblico occidentale (contando che in genere Gits è un prodotto ben poco weeb e molto “occidentalizzabile”).
Ma invece niente, sarà arrivato l’exec di turno a dire “HURR METTIAMOCI LA MEGACORP KATIVA PERCHÉ SIAMO TRP AMERICA STRONG DURR”, non capendo un cazzo come al solito

 No.7385

>>7378
>>7384
Va detto che con gits come trama puoi fare quello che vuoi, già i film animati erano diversi dal fumetto (che non ricordo ma ricordo mi fece cagare) e la serie tv che era quasi un poliziesco.

 No.7393

File: etpnrls.jpg (160,54 KB, 1070x856)

>>7378
Sulla trama cagano sempre perché devono appiattire i concetti il più possibile e devono codificare la storia in una maniera che il pubblico medio possa capire tutto senza mettere in mezzo concetti stimolanti o pippe mentali. Hanno fatto la stessa cosa con Alita, hanno preso un fumetto che offriva enormi spunti di riflessione sulla natura umana e sull'impatto trasformativo che la tecnologia può avere su di essa (già solo sulla domanda "basta un cervello umano per essere umano?" puoi marciarci a volontà, che poi sono le stesse domande che un po può porsi con GITS) e l'hanno ridotto ad un filmetto d'azione che sostanzialmente viene ricordato solo perché la protagonista ha gli occhi grandi ed è puccia e mangia la cioccolata. Ma non so fino a che punto finiscq la volontà di semplificare ed inizia l'incompetenza, perché Cowboy Bepop non è affatto un prodotto cervellotico o che offre chissà quali spunti di riflessione, è una serie leggera e brillante del filone "Western Spaziale" e sono comunque riusciti a rovinarlo con dialoghi da sitcom e casting del cazzo.



File: 71wMGRqOFLL.jpg (143,87 KB, 1000x1539)

 No.4957[Rispondi]

Filo del libro sul comodino.
Un po' generico ma scorrevole, per chi non sa molto della materia è ok, per chi ne sa qualcosa è un ripasso/aggiornamento su alcune teorie.
79 post e 43 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7192

>>7191
>Un po' cisetero monogamico orientato
quando cominciano i difetti?

 No.7247

File: che-cos-la-religione-temi-….jpg (13,2 KB, 245x438)

Ho iniziato questo (consigliato da anon su /x/ a un altro anon). È scritto davvero male e più per flexare la cultura dell'autore che per spiegare bene le cose (infatti su IBS c'è la rece di un ragazzino che dice che gliel'hanno dato da studiare all'uni ma non ci ha capito un cazzo), ma alla fine è interessante. Lo trovate su zlibrary.

 No.7297

File: f42gbsq.jpg (315,19 KB, 704x1259)

File: saq02x.jpg (396,22 KB, 1000x1398)

File: dx1gdli.jpg (168,07 KB, 919x1417)

-lo spirituale nell'arte, saggistica del pittore sul ruolo dell'artista, che ascoltando la propria spiritualità deve distaccarsi dall'arte come mera riproduzione e consumo e occuparsi di creare qualcosa che tocchi l'anima dello spettatore.
-teatro grottesco di Ligotti, raccolta di racconti horror veramente assurdi, serve un po per entrare nel suo immaginario ma poi diventa estremamente coinvolgente. consigliato a chi segue l'autore.
-amore liquido di Bauman, saggistica sulle relazioni nell'epoca moderna preda del consumismo e dell'immediatezza.

 No.7299

>>7297
Infatti Eugene Thacker che ha scritto una trilogia sull'orrore e la filosofia relata dice di leggere tutti i libri di Ligotti come se fossero dei romanzi horror perché quello è il suo lavoro.

 No.7377

>>7247
Finito. Confermo che sembra che l'editore abbia preso il tipo e gli abbia chiesto di mettere insieme 4 concetti per un libro sulla religione e lui l'abbia fatto controvoglia. Comunque qualcosa s'impara.



File: dHB4yt-01.jpeg (1021,23 KB, 2362x3029)

 No.7368[Rispondi]

C'è ancora spazio per la pittura nel XXI secolo? Chi sono i grandi pittori della nostra epoca?

 No.7369

>Chi sono i grandi pittori della nostra epoca?
Sicuramente non gli iperrealisti, chi rimane?

 No.7370

Non ironicamente esploderà il mercato degli ntf e faranno la storia dell'arte

 No.7371

Chiaramente sì, ogna forma d'arte ha alti e bassi ma non giriamoci attorno: la pittura è al momento ad un suo apice, anche i semplici disegantoriniiii animu di Twitter sono a tutti gli effetti dei pittori, ed hanno anche un seguito importante, è ovvio che la pittura sia una delle forme d'arte più importanti.



File: 41461786._UY373_SS373_.jpg (13,9 KB, 373x373)

 No.7352[Rispondi]

https://it.scribd.com/document/474870956/black-future-1-pdf

Qualcuno l'ha letto? Sembra scritto da un troll alt-right per far sfiammare il culo ai bianchi americani
1 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7354

Letteratura harmony fetish, così come ci sono i romanzi dove la protagonista si scopa i dinosauri

 No.7355 SALVIA!

che problemi mentali hai? porta questa merda fuori da qui

 No.7364

>>7355
E' un libro. E' cultura. Impara cosa è e cosa non lo è prima di dare del malato mentale (cosa odiosa tra l'altro perché si tratta di MALATTIE, robe non controllabili che meriterebbero rispetto e non insulti).

 No.7365

>>7364
dai torna su /b

 No.7367

>>7354

Ho dovuto per forza googlare perché mi suonava come una cosa troppo malata. Poi tutto sommato ho concluso che un po' tutto il genere sword & sorcery, una cosa molto mai stream una 50ina di anni fa, strizzava l'occhio a questo fetish. Basatissima Hollywood dell'età dell'oro.



File: wg4gmd6.jpg (55,17 KB, 474x294)

 No.6558[Rispondi]

Anon, scrivi poesie? Che poeti ti piacciono?
22 post e 3 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.6643

No. Mi ha sempre fatto schifo la poesia.

 No.6656 SALVIA!

>>6599
A me è piaciuta

 No.7349

File: 20211109_134309.jpg (2,08 MB, 4032x2268)

File: 20211109_134317.jpg (2,02 MB, 4032x2268)

Anon ho ritrovato una cosa.

 No.7350

>>7349
Nb le righette a margine segnano la separazione di paragrafo. I due spazi che ho messo prima di correggerli con le lineette vanno ignorati.
Ignorate pure la metrica un po' grezza ma questa poesia mi era caduta nel dimenticatoio perché la prima parte mi sembrava molto cringe. Poi qualche giorno fa ho riletto la seconda parte e ho avuto un colpo allo stomaco - sono sempre lo schizoborderino del post del lorazepalm. In queste righe mi sembrava di rileggere la diagnosi che mi hanno fatto di recente.

 No.7366

Ho avuto un periodo abbastanza lungo di immersione totale, adesso ho altre cose per la testa perché fortunatamente non ho scelto studi letterari. Comunque è di sicuro il genere che preferisco tra quelli "impegnati".

Ho letto la maggior parte dei classici, ricordo l'antologia di Segre e Ossola che è molto ferrata, leggermente meno sul Novecento. Preferisco Leopardi a Foscolo (geniale e visionario il primo, posticcio e pretenzioso il secondo), il Paradiso all'Inferno, Tasso ad Ariosto.

Ho letto la maggior parte degli autori italiani del Novecento, i miei preferiti sono Montale, Sanguineti, Campana, Zanzotto, Rosselli, altri che sicuramente non ricordo.

Non ho letto molto in lingua straniera perché padroneggio a sufficienza solo l'inglese e non mi piacciono le traduzioni. Ovviamente Eliot è imprescindibile, su altri non mi sbilancerei troppo.

Diffido abbastanza dei viventi perché generalmente sono circle jerk di 50enni che vivono con mamma e papà e non hanno mai pagato il 730.

Non ho mai scritto niente, a parte qualche tentativo molto cringe quando ero ancora minorenne.

>metrica, rima


lol



 No.6873[Rispondi]

81 post e 10 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7359

I lettori di zerocalcare si dividono in 80% normie che vengono attirati dalle tue tematiche e 20% nerd con annesso bagaglio culturale capaci di fare i discorsi che fate qui. Ergo delle cose di cui si discute in questo filo fottesega all'80% delle persone che guarderanno questa serie e Zero continuerà a vedere ingrassare il suo conto in banca mentre si lamenta in romanesco di quanto è sfigato.
Comunque diamo a calcare quel che è di calcare, a parte tutti questi discorsi il successo se lo merita, sono almeno dieci anni che lavora ininterrottamente e alla fine a fare quello che fa è bravo, zeccume a parte.

 No.7360

>>7356
Sull'artistica potrei essere d'accordo, infatti nel post lo scrivo. Economica, no.

 No.7361

A me è piaciuta. Per essere un prodotto Netflix pensato per un audience così ristretto è fatta fin troppo bene.

 No.7362

>>7357
tu non capisci un cazzo
>>7360
> Economica, no.
invece si, guardati l'intervista dove lo spiega

 No.7363

l'ho finito di vedere oggi: inizio traballante, da metà svolta e alla fine esplode come un'atomica
veramente bellissimo, mi ha emozionato parecchio e lo sto consigliando a tutti

quelli che parlano di scelta economica per il doppiaggio non hanno capito un cazzo e nemmeno l'hanno visto fino alla fine perché da un certo momento le voci cambiano e sono tutti doppiati



 No.7197[Rispondi]

Che cenerentola
14 post e 2 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.7324

>>7263
>perché dovrebbe essere più vergognoso il film sulle scarpe?
Perché ci si appropria di una favola classica per piegarla ai meri fini di vendita. I film marvel nascono con quell'intento, Cenerentola no. Più in generale, sono stanco di questi sottoprodotti americani che non comunicano altro valore all'infuori del consumismo.

 No.7325

>>7324
>I film marvel nascono con quell'intento
Letteralmente tra i protagonisti ci sono gli Dei della mitologia norrena, mi sembra persino peggio di Cenerentola lol

 No.7326

>>7325
Ma chi sono gli Eterni?

 No.7329

>>7325
Spero tu stia scherzando e stia facendo finta di essere così stupido. I film marvel si basano su prodotti marvel e te l'ho già ripetuto più volte, hai rotto il cazzo, se ti piace consumare la merda va bene, ma non pretendere che a tutti vadano bene i vostri tentativi di trasformare in merda pronta da consumare storia, tradizioni e culture.

 No.7340

>>7312
Tieni presente che James Bond e' la fantasia di essere parte della upper class britannica, quindi volutamente ha una raffinatezza un po' effemminata



  [Torna in cima]   [Catalogo]
Elimina post [ ]
Precedente [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]