[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/cul/ - Cultura

/film/ + /lit/ + /scr/ e roba pretenziosa
Nome
Email
Oggetto
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]  [Catalogo]  [Ricarica]  [Archivio]  —   


File: 612URtxh-qL.jpg (103,21 KB, 608x1000)

 No.4743[Rispondi]

Qual è quel libro estremamente sopravvalutato che invece a te ha fatto cagare, anon?
Insomma, filo fatti per lamentarmi di pessime letture che ho completato per un motivo o per l'altro.
Comunque, di recente ho finito Cuore di Tenebra e non solo mi ha fatto cagare a spruzzo, ha pure aspetti che secondo me lo rendono oggettivamente un pessimo libro.
43 post e 3 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4793

>>4792
Io mi son letto solo Anthem ed è stato una palla assurda, mi ha fatto desistere dal considerare seriamente le letture successive (e mi ha fatto pure seriamente desistere dal considerarla una persona seria)

 No.4804

>>4791
Io l'ho letto, non sarà un libro rivoluzionario ma scorre e mischia banalità con una certa brillantezza espositiva. Ho apprezzato i rimandi biblici, che davano un ulteriore effort alla lettura. A me non ha cambiato la vita, ma ogni tanto leggere una voce "reazionaria" che ci ricorda che non è che tutto quello venuto prima del 68 è da buttare ci vuole, quantomeno come contrappeso.

 No.4967

>>4792
Avevo aperto il filo nella speranza che con il tempo mi passasse l'incazzatura con quel libro, così da poterne parlare tranquillamente e senza spergaggi. Ovviamente sono stato ottimista e ancora voglio vomitare tutta l'incazzatura su quegli anon che a dicembre mi dissero "continua continua che migliora". Non sono un bibliofilo accanito e non ho una libreria da far invidia a quella di Alessandria ma comunque ho letto un bel po' e Atlas Shrugged è di gran lunga il libro peggiore che abbia mai letto, e tra la merda che ho letto ci sono LN isekai tradotte a macchina.

 No.4968

Il libro da cui hanno tratto Metropolis, scritto dalla moglie di Lang, fa schifo al cazzo.
Però tecnicamente non è ciò che OP chiede, perché non è sopravvalutato. La critica e i lettori sono unanimemente d'accordo nel dire che è una merda.

 No.5206 SALVIA!

File: 699.png (17,15 KB, 427x400)

>>4774
>consiglio Opera Aperta di Eco (altro libro "sopravvalutato", poi ti accorgi che è del 1962 e ti incazzi perché in 60 anni abbiamo fatto solo qualche passetto)
t.

Mamma mia che imbarazzo



 No.3370[Rispondi]

un po' di tecno qua
10 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.3409

>>3390
Volevo postarne una sua ma l'avevo già postata in un altro filo

 No.3410

Un altro che adoro è Ancient Methods, un vero sperimentatore e ricercatore di sonorità.

 No.3449

>>3407
tecno e techno sono la stessa cosa

 No.3450

qui si svolta parecchio verso l'hardcore anni 90

 No.4956

Pussi



 No.4912[Rispondi]

È ARRIVATO!
9 post e 1 immagine omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4927

>>4926
>Se ci togliamo gli occhiali da nostalgici il primo era na bella merda fumante
purtroppo questo, ho provato a rivederlo in età adulta e ho cringiato fortissimo

 No.4928 SALVIA!

>>4927
mi state dicendo che rivedere un cartone con target preadolescenziale in età adulta rovina un po' la magia? Sono sconcertato

 No.4929

>>4928
No il target non sono i mocciosi ma le famiglie, quindi anche un adulto dovrebbe trarne un minimo godimento. Anche perché la serie a cartoni è un classico, godibile e fruibile per tutti, il film era una troiata senza appello, nata perché c’erano degli spot di grande successo in cui bugs bunny faceva la marchetta alle scarpe della nike

 No.4930

>>4928
no, è proprio merda. I classici disney riesco a godermeli ancora

 No.4944

Secondo me il problema sono proprio i cattivi come diceva l'anon sopra. Il design e veramente anonimo mentre nel primo avevano tutti una certa personalita oltre alla backstory del talento rubato ai campioni NBA.



File: willys_wonderland[1].jpg (217,68 KB, 510x755)

 No.4897[Rispondi]

Hanno fatto un film chiaramente ispirato a Five Nights at Freddy's.

Carino, ma a pare mio facilmente dimenticabile. La trama non esiste. Ma proprio zero zero, eh.
Però dai, si lascia guardare.

 No.4919

>>4897

>fanno un film ispirato a FNAF

Cosa cazzo ti aspettavi, anon?

 No.4920

>>4919

Eh lo so, Anon.

 No.4925

>>4919
Non ho mai giocato al vidya e non mi interessa (so in grandi linee di cosa tratta e come funziona), però questo film dal trailer mi ispira molto, sembra violento e tamarro al punto giusto da risultare simpatico, e Nicolino Gabbia da il meglio di sé nei film poco seri e tamarri.



File: justice-league-135020.768x….jpg (53,89 KB, 768x512)

 No.4762[Rispondi]

4 ore
51 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4878

>>4877
>film fascio
Dai è di Livorno.

>>4870
Ha ragione quando dice che un'americanata ma la roba pro-Bush dell'occidente figo contro l'oriente cattivo è un po' tirata, anche se l'americano medio potrebbe fare il collegamento e non mi sorprenderebbe.
Poi a me personalmente fa cagare l'atmosfera e la fotografia dei suoi film.

 No.4880

>>4878
In realtà l’analisi sulla propaganda americana ci sta anche, solo che non centra un cazzo con la realizzazione tecnica del film

 No.4893

File: 161719508850.jpg (77,05 KB, 432x640)

https://niuchan.org/niuscello.html

Se v'interessa, è in streaming qui stasera alle 20:15.

 No.4894

>>4893
Abbiamo iniziato adesso.

 No.4904 SALVIA!

andate su b/ a trollare, vi segnalo tutti



File: 79nwa6m.jpg (64,92 KB, 265x375)

 No.4875[Rispondi]

Vorrei scrivere un rpg fantasy slice of life, una sorta di worldbuilding comfy… ma non noioso. Senza contrasti, rischi e quant'altro mi sembra così difficile e quasi tutti gli esempi che mi vengono in mente sono basati su una instabilità anon riscopre la narratologia.txt. Mi consigliate degli spunti interessanti, sia libri che mango/anime/light novel vanno bene, o anche videogiochi, mi viene da pensare a diversi Atelier, Fantasy Life anche se ho fatto qualche lacrimuccia, Animal Crossing, … Controesempi:
-Sentōru no Nayami: in realtà è un mondo postfascista politicamente corretto quindi non comfy, ma il worldbuilding è eccezionale.
-Akagami no Shirayuki-hime, Little Witch Academia, Àrri Pottè (sì, reddit è riuscito a consigliare Harry Potter come SOL), Spice and Wolf, …
-LitRPG sul crafting?

 No.4876

O fai una storia di formazione in cui il protagonista cresce e fa cose e che comunque affronta le problematiche quotidiane (una instabilità può anche essere andare a comprare il latte un isolato più in là perché il negozio è chiuso) oppure ci devi mettere qualcosa comunque che spinga i tuoi pg, se no che cazzo di senso ha, nessuno leggerebbe una storia dove non succede nulla

 No.4879

Potresti pensare ad una storia semplice in cui il protagonista studia, si diploma, si innamora, trova un lavoro, eccetera, ma ogni singolo task ordinario è affrontato come fosse una quest da rpg, con stat, combattimenti contro il foglio di carta, giusto per dare varietà.

 No.4881

>>4879
Praticamente Scott Pilgrim

 No.4882

>>4875
Magari qualcosa alla Eizouken?
Da una parte hai il mondo reale comfy con personaggi carini etc.
Dall'altra hai il protagonista che deve "creare" un mondo e lì puoi sbizzarrirti sul worldbuilding, la storia etc.
Sarebbe interessante se le interazioni che hai nella storyline principale influenzassero in maniera non evidente le opzioni del mondo che puoi creare.
Comunque non ho capito se vuoi creare un videogioco tipo visual novel, scrivere una storia e basta o cosa.

 No.4889 SALVIA!

>>4888
Ma vaffanculo, non fingerti per OP.



File: locandina.jpg (109,12 KB, 420x600)

 No.4829[Rispondi]

Film molto comfy.
È la classica pellicola in stile "Giorno della Marmotta". Non c'è nulla di nuovo. Però questo film trasmette molta calma ed è recitato bene.
Ve lo consiglio 😎
1 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4858

ok tettefigaculo?

 No.4860


 No.4861

>>4860
si, ma in questo film intendo

 No.4863

Ne saranno usciti una decina con la stessa trama negli ultimi boh, 7 anni

 No.4886

>>4863
Ma infatti la trama nei film non conta niente. Conta solo la realizzazione. Tutte le storie sono già state dette.



File: 0ty375.jpg (90,83 KB, 709x368)

 No.4845[Rispondi]

la serie un medico tra gli orsi,la ricordate?

 No.4847

mi scoperei a sangue la tomboy

 No.4859

File: 1.jpg (97,48 KB, 1280x720)

Non la ricordo.
Comunque
>gli angeli possono curare gli umani
>le ferite le curano e anche i tagli gravi
>uno si rompe un braccio e nessuno fa niente, devono steccarlo
Lol

 No.4862

File: qsviru.jpg (81,31 KB, 500x667)

eccoquà



File: duck tales.jpg (534,09 KB, 1920x1080)

 No.3234[Rispondi]

Vedendo in tv un servizio sulla giornata della disabilità, mi è venuta in mente una riflessione sull'entertainment e sull'ingerenza del politicamente corretto nei prodotti commerciali.

Prendiamo il film sulle Streghe con Anne Hathaway, che è stato criticato perché la strega cattiva ha delle dita mancanti ed è poco inclusivo per i bambini disabili. Per me qui la polemica è accettabile, perché è un film minore a target kids, quindi non ci voleva niente a tenere conto di chi poteva offendere, anche perché bastava conservare il design originale del libro e al massimo si triggerava chi ha la psoriasi.

D'altronde, questo crea secondo me tantissime limitazioni per l'entertainment per bambini (e in generale). Un "meme" ricorrente è il cattivo che ha perso un arto, ha una cicatrice, è claudicante etc. E' un metodo classico degli sceneggiatori per rievocare un marchio nel personaggio, e nel caso dei villain segnala l'inerente malvagità. Forse è una questione antropologica poiché da sempre si collega la disabilità fisica a una punizione divina. Chi scrive usa questi memi perché sono innati nell'uomo (tipo il viaggio dell'eroe) e crea film appassionanti.

La mia domanda è: oggi come oggi, realizzando un cartone, questo tipo di rappresentazione è del tutto morta e se fossi lo sceneggiatore rischierei il posto a fare un villain deforme? Bisognerà per forza creare solo personaggi disabili protagonisti (il che non è per forza un male, pensiamo a Nemo che ha la pinna atrofizzata o a Sdentato) e rifiutare del tutto l'associazione malvagità/disabilità? Questa è una limitazione che creerà danni secondo voi oppure è un fisiologico cambiamento nel cinema come quando venne vietata la raffigurazione delle sigarette?

Pic relatissima: secondo me Duck Tales è un reboot molto intelligente perché è corretto e inclusivo ma non è una lagna tipo Steven Universe o simili dove ti devono ricordare a ogni pié sospinto che diverso è bello.

tl;dr
Cosa ne pensate delle forzature PC nell'entertainment?
14 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4840

>>3234
più che memi io credo che siano topoi, infatti i memi di Dawkins si diffondono da individuo ad individuo e dunque non possono essere innati. Per il resto buona riflessione

 No.4841

>>3234
comunque a essere sincero a me Steven Universe piace

 No.4842 SALVIA!

>>4841
>>4840
Necroposting senza aggiungere nulla: check

 No.4843 SALVIA!

>>4840
Ricordatore che pure le caratteristiche innate le ricevi da mamma e papà.

 No.4852

>>4843
le caratteristiche innate si trasmettono tramite geni, il meme è sempre stato la versione culturale del meme, usata per spiegare la trasmissione di informazioni non genetiche. Tuttavia la teoria di Dawkins è stata smentita da alcuni scienziati



File: 61UAAOtxuzL[1].jpg (101,4 KB, 882x1360)

 No.4227[Rispondi]

Filo scontatissimo sui libri che vi hanno emozionato/colpito più in assoluto.

Io vi consiglio una mia lettura recente, Menti Tribali di Jonathan Haidt che ritengo abbia cambiato il mio modo di vedere il mondo e le persone intorno a me.

Ovviamente nonostante il mio sia un saggio va bene qualsiasi libro

In pic la copertina del libro citato che è molto più bella nell'edizione in lingua d'albione che in quella italica
26 post e 8 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.4823

>>4822
Metto in lista di lettura, adesso mi sono spostato sulla filosofia di cui non ha nessuna base, ergo qualsiasi banalità per me è una grande novità, alla fine qual era la tua opinione su menti tribali?

 No.4824

>>4823
È stata una buona lettura e un buon consiglio. Non ho competenze di psicologia (né di genetica), la tesi di Menti Tribali mi ha convinto per quello che l'ho capita. Soprattutto mi convince il fatto che i due schieramenti identificati con "destra" e "sinistra" fatichino a capirsi perché probabilmente hanno strumenti di analisi e classi di valori diversi. Un po' troppo americacentrico ma era inevitabile, noi siamo sempre in periferia. Se non sbaglio ci ho ritrovato alcune tesi di "Pensieri lenti e veloci" di Kahneman, anche questo consigliato sul canale mesi fa.

 No.4825

>>4824
Sempre consigliato da me. Prossimo mio consiglio: Factfulness, altro libro che ti cambia la visione del mondo. Io intanto leggerò questo libro di genetica che consigli, torno fra un mesetto a darti la mia recensione.

 No.4826

>>4825
Grazie, cercherò Factfulness. Il prossimo però credo sarà un romanzo per spezzare un po'.

 No.4941

File: zonk08s.jpg (109,93 KB, 325x500)

File: sqicrk4.jpg (60,93 KB, 400x560)

>>4826
Alla fine invece ho scelto Sovietistan della Fatland (che però è antropologa e non sociologa) come consigliato da >>4239. Carrellata veloce sui cinque Stan del Centro Asia, è comunque un diario di viaggio e non un saggio antropologico. Lettura veloce e piacevole.
tl;dr amano i cavalli, odiano i froci

Siccome m'è piaciuto rimango in zona e ho appena cominciato Tempo di seconda mano della Aleksievic. Dallo stile di scrittura si vede che è proprio russa!



  [Torna in cima]   [Catalogo]
Elimina post [ ]
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]