[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/cul/ - Cultura

/film/ + /lit/ + /scr/ e roba pretenziosa
Nome
Email
Oggetto
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]  [Catalogo]  [Ricarica]  [Archivio]  —   


File: Il mondo in un tappeto.jpg (70,56 KB, 375x500)

 No.11709 [Rispondi]

Nuovo filo per il libro sul comodino anon. Io ho cominciato questo ma sono forse a pagina 10 che ho cominciato anche gli straordinari prenatalizi a lavoro e sono stanco morto.
34 post e 21 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11940

File: loe96s4.jpg (32,01 KB, 307x475)

stasera riprendo questo in quanto sono interessato all' autore, blogger americano che ha fatto tutti gli anni 90 a mosca. anzi vaffanculo, me lo cerco su youtube. chi mi fa un riassunto di https://www.youtube.com/watch?v=ZdfvEpK4g6I ? Probabilmente trash alt-right . grz 10 punti al miliore

 No.11947

File: 9788845905186_0_200_338_75….jpg (8,15 KB, 200x338)

File: cover__id2279_w480_t132614….jpg (338,54 KB, 480x742)

File: 032023-212.jpg (140,85 KB, 1000x1562)

A 'sto giro ho letto un po' di Cioran visto che in passato se ne era parlato bene qui su DC. È sicuramente un autore che ogni Anon degno di questo nome dovrebbe leggere. Ha uno stile, un ritmo - come lo chiama lui -, molto bello in traduzione e penso che in francese sia ancora meglio. A chi volesse leggerlo solo per cultura personale consiglio "Storia e utopia" e "La tentazione di esistere" e poi di sfogliare "Quaderni 1957-1972" per farsi un'idea del Cioran "vero" e più personale.

 No.11949

File: 2568612579751_0_536_0_75.jpg (103,81 KB, 536x952)

File: 9788843089444_0_536_0_75.jpg (107,87 KB, 536x877)

File: 978880611582GRA.JPG (22,04 KB, 250x426)

>>11947
Miglior anon, grazie

Also:
Neruda è un brav'uomo, se la sentiva solo tanto. Joaquin Murieta però ha vissuto davvero, e la sua storia è importante e pure ben messa in scena. E' breve il giusto, romantico senza esagerare, forte come ne sento il bisogno ora. Qualche canzone di troppo, ma mi veniva non ironicamente voglia di cantarle ad alta voce. Ho avuto i brividi, anche se l'ho letto in 6 giorni, una scena al giorno, forse altrimenti avrei fatto indigestione.

L'altro è un bel saggio di antropologia fisica, forse il migliore perché l'unico aggiornato presente sul mercato. Riesce ad essere tecnico e divulgativo senza farsi troppo le autoseghe per il tema di nicchia - e per altro non capisco come faccia l'archeologia e la preistoria correlata ad essere così di nicchia, è un tema di importanza capitale per comprenderci. Per altro ha una suddivisione in capitoli molto logica e non banalmente, anche se a vederlo a posteriori sembra facile immaginare quella schematizzazione. Si parla di fossili in lungo e in largo, forse manca qualcosa di chiaramente riassuntivo e si è costretti a riprendere capitoli precedenti per fare confronti e sistematizzarsi l'evoluzione nella testa - e a ben vedere questa sarebbe stata la cosa più importante da fare per un libro del genere, ma vabbè dai next time.

Le epistole del Cechov invece sono commoventi, soprattutto nei primi anni, appena inizia la fama perde un poco di vigore, forse anche per colpa della malattia, che non riesce (mi mancano gli ultimi 3 anni di vita) a raccontare chiaramente. E' una persona molto, molto curiosa, molto chiusa e logica, e sembra tenga il lato più importante della sua personalità sempre nel cassetto, mai esponendolo a nessuno, fratelli sorelle amanti. Forse sarebbe bastato leggere la bellissima introduzione della Ginzuburg.

Poi sto leggendo la Storia dell'occhio di Bataille, mi mancano poche pagine, è devastante, se mi ricordo quando finisco torno qua e vi dico due robette inutili. Baci, state in gamba anon e leggete sempre!

 No.11951

File: 208c1ee1-c1c5-4034-8e41-ea….jpg (720,05 KB, 1536x2048)

Anon ti interessano i gialli?
questo offre spunti di riflessione sul tema della giustizia e sugli effetti anche aberranti del modo in cui la stampa cavalca un certo tipo di notizie. Buon ritmo (soprattutto da metà in poi, all’inizio interrotto da digressioni sulle storie personali dei personaggi) e fiato sospeso fino all’ultimo. Ottima caratterizzazione e analisi dei personaggi, soprattutto di quelli a metà tra bene e male. A tratti il giallo diventa noir, a tratti un po’ troppo rosa per i miei gusti.

 No.11952

File: 9788858151358.jpg (307,61 KB, 800x1200)

File: 978880624867HIG.jpeg (108,66 KB, 1000x1546)

Il concetto di Occidente comincia a formarsi nel 1500 quando portoghesi e spagnoli si mettono d'accordo su quali parti del mondo controllare. Gli alisei, la rivoluzione scientifica, la cartografia, l'impero Ottomano, la conquista del West ecc. ecc. contribuiscono a dare forma al concetto fino al 1800 quando si comincia effettivamente a parlare di Occidente. È un libro pop, si legge veloce, ma è scritto un po' male (soprattutto le prime 40-50 pagine, sono 250 del Kobo).

Solito Byung-Chul Han: qualche buzzword+armchair psychology/philosophy/sociology che te la può fare qualsiasi liceale del classico sveglio. Dicono sia uno dei filosofi più importanti del nostro tempo, ma i suoi libri per il grande pubblico sono delle vaccate per donnine. Non l'ho neanche finito anche se è solo di 64 pagine del Kobo.



File: Immagine.png (1,87 MB, 1136x1426)

 No.11935 [Rispondi]

Ma è bellissimo.
Takahata > Miyazaki.
Ecco: l'ho detto.
4 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11942

>>11939
Quando di parla di artisti si può usare il presente

 No.11945

>>11935>>11937
Miyazaki è evasione, il suo cinismo verso il nostro mondo lo porta a immaginare altri mondi, non necessariamente migliori. Takahata invece indaga il nostro mondo, è più vicino a noi.

 No.11946

>>11945
Grazie ChatGPT

 No.11948

>>11946
De nada, amigo

 No.11950

>>11937
>si sente che è meno cinico e disilluso
Si vede che non hai visto Pompoko



File: MV5BMjkwZjcwMGQtNDAzOC00Yj….jpg (1,34 MB, 2000x3000)

 No.11483 [Rispondi]


Appena finita Severance. Molto interessante anche se i misteri ovviamente sono ancora tutti da scoprire.

Consigliate altre serie must watch.
5 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11507

>>11504
Per ora sembra tutto spiegato, ovviamente finisce la stagione e rimane ancora aperto tutto, ma chissà

 No.11508

>>11506
è un bravo attore e la serie TV beneficia della sua presenza.

 No.11509

Vedete Devs

 No.11943

>>11483

siamo ancora alla prima stagione oppure è uscita la seconda?

also: bump

 No.11944

Ma è lui?



 No.11931 [Rispondi]

Non sa neanche lui come fa a fare bei film. È questo il cosiddetto "genio"?

 No.11932

>quello che fa capolavori è lo stesso che ha fatto Happy Feet e Babe maialino coraggioso
ma come fa

 No.11933

File: 81JL2nGKcEL._SL1500_.jpg (119,42 KB, 1068x1500)

>>11932
Happy Feet ha incassato moltissimo e dai commenti che ho letto è un lavoro registico molto originale, addirittura c'è chi ci ha visto lo stile di Mad Max nella creatività delle scene.
Non l'ho visto quindi non giudico, però.
>Babe maialino coraggioso
E' un classico per l'infanzia, è girato bene (e gestire gli animali senza la CGI non è affatto semplice) e anche questo campione d'incassi.
Per me computa benissimo.

Mi stupisce molto di più che Coppola abbia girato questo, ma era l'epoca "woke" ante-litteram del cinema dove andava di moda fare i film stile Rain Man, quindi ci sta.

 No.11934

>>11933
Sì, non metto in dubbio che fossero buoni film ma fa strano lo stesso



File: Paolo_Villaggio_Fantozzi_2.png (251,49 KB, 567x387)

 No.11670 [Rispondi]

Dopo tanto tempo ho deciso di rivedere Fantozzi, per vedere l'effetto che fa da adulto.

Fantozzi è un perdente. È un mediocre, in un mondo di mediocri, perfetta immagine del mondo carrierista e aziendalista.
Fantozzi è un eroe. Ogni situazione comica è definita dalla sua tragica e disperata lotta contro la sua stessa mediocrità. Non può vincere e non ne ha i mezzi, non ne ha le capacità, o le conoscenze, o la stoffa. Fantozzi è senza speranza. Eppure, tragedia sulla tragedia, Fantozzi -lo sa-. Scena dopo scena cerca di conquistarsi una piccola o grande vittoria, che sia per avere un minuto in più la mattina o per sedurre finalmente l'amore della sua vita. Il Carboni dovrebbe essere il vincente della situazione, vestito un po' meglio, con la moglie più bella, vagamente più curato, ma resta completamente perso in quel sistema tanto quanto Filini, con i suoi atteggiamenti pavoneggianti che vengono irrimediabilmente in pezzi quando si genuflette di fronte al direttore di turno. Ma mentre il Carboni può permettersi l'occasionale festa spumante e mignotte a spese degli altri due, le rarissime vittore di Fantozzi sono vittore dello spirito. La condanna alla sua disperazione è proprio in quella combinazione di impotenza e di intuizione della tragedia della sua esistenza. Eppure proprio per questo unico barlume di autenticità il Fantozzi è l'unico a poter tirar fuori il coraggio di sconfiggere a biliardo l'On. Cav. Conte Diego Catellani. La vittoria di Fantozzi non è nell'eros, non è nel denaro e non è nel potere. La vittoria di Fantozzi è nel non perdere l'autenticità del suo spirito.

Fantozzi non è granché come uomo. Fantozzi è un perdente. Fantozzi è una merdaccia. Ma Fantozzi è una merdaccia fra le rovine.

"Per questo vi amo uomini superiori: perché preferiste disperare che arrendervi!"

Fantozzi è un eroe.
16 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11925

Renato Pozzetto è stato sempre migliore di lui

 No.11926

>>11925
Infatti fantozzi doveva interpretarlo lui

 No.11927

>>11925
Renato Pozzetto ha detto in un'intervista di qualche anno fa che la battaglia della comicità tra Nord e Sud l'ha vinta il Sud.

 No.11928

>>11927
Non so se darli ragione. Da un lato Fantozzi è un fenomeno nazionale ad un livello che nessun comico del sud è diventato, neppure Totò. Dall'altro, come numeri la campania e Roma dominano. Il dialetto Romano poi è diventato il dialetto comico per eccellenza.

 No.11929




File: OIG4.jpeg (144,32 KB, 1024x1024)

 No.11808 [Rispondi]

Ciao Anon! Avete mai scritto una storia horror? Vi va di condividerla qui in caso? O anche solo l'inizio? O anche solo il soggetto??? Sarei molto curioso di leggerla :)
6 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11821

>>11813
>>11819
È una copia del racconto di Buzzati ma secondo me è carino comunque. Il tono più soprannaturale mi piace, mi ricorda le creepypasta. Ci sta come rilettura

 No.11823

>>11808
Io tempo fa provai a scrivere due volte una storia horror ambientata in un orfanotrofio in Russia durante l'epoca zarista (leggevo molto Dostoevskij all'epoca).
Solo che non l'ho mai completata perché non sapevo davvero come scriverla bene.

 No.11918

Vi posto una creepy pasta che avevo scritto, non ho mai avuto lo sbattimento di tradurre in inglese e non sapevo dove postare in italiano. È un po' lunga.


Vi è mai capitato di ripensare, per la prima volta dopo tanti anni, agli eventi del vostro passato, e di accorgervi di qualcosa di molto inquietante?

10 giorni fa è morta mia nonna materna, e quindi questa settimana siamo nel suo paesino per organizzare i funerali. Ripercorrere i luoghi della mia infanzia mi ha rievocato tanti ricordi.

Mia madre è nata e cresciuta in questo remoto paese di provincia. Suo fratello era malato sin dalla nascita ed è morto molto giovane, quindi tutta l'attenzione dei genitori è stata dirottata su di lei. Appena maggiorenne si è trasferita in città e ha conosciuto mio padre. Mio nonno è morto subito dopo e con mia nonna abbiamo avuto contatti veramente minimi, ho sempre pensato che semplicemente non andassero granché d'accordo, senza però mai approfondire.

Eppure, quando avevo 10 anni o poco meno, ricordo che per un'estate ero stato mandato in vacanza da questa nonna che conoscevo appena. Rivedere oggi i campi di grano, i cespugli di nespole, le strade sterrate, mi riporta a quell'estate di più di 15 anni fa.

Anche se non c'era ancora questa diffusione pervasiva di smartphone e videogiochi, un bambino di 10 anni si annoiava non poco in campagna. L'unico passatempo che avevo trovato era giocare con il figlio dei vicini, che veniva spesso ad aiutare mia nonna con alcune faccende nell'orto. Giocavamo a palla, ci confrontavamo sulle differenze tra vita di città e vita di campagna, e poi al calare del sole lui rincasava. Ricordo i canti delle cicale mentre lo accompagnavo sulla strada per tornare a casa, girando l'angolo e percorrendo tutto il viale fino in fondo.

Mia nonna sembrava veramente molto contenta che giocassimo insieme, e sulle prime era un modo per ammazzare il tempo, ma ricordo che ben presto incominciai a pensare che quel bambino fosse un po' strano. Non saprei bene come spiegarlo, pure perché la mia mente puerile razionalizzava questo sentimento pensando che, in generale, la gente di campagna fosse un po' strana.

Post troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.

 No.11919

>>11818
>t. maestra puttana di >>11813 col culo in fiamme

 No.11921

>>11918
Dio porco che cringe.



File: MV5BYTdhNGE2MGQtNzMxYi00ZT….jpg (307,14 KB, 1000x1490)

 No.11899 [Rispondi]

Mi fa un pochino cacare, può essere questo il filo delle serie overrated?

 No.11900

File: 6jmrk0j.jpg (262,11 KB, 705x1000)

Credo non ci sia niente di più sopravvalutato di questo.
Dieci puntate del vecchio trucco alla Villeneuve di girare intorno ai fatti per far credere che sotto ci sia qualcosa di più. Il cattivo più banale della storia. Nichilismo da quindicenni eclissato dalla sottotrama d'infedeltà coniugale che chaddisticamente prende il sopravvento sulla trama.
I cinefili ci si sono fatti le seghe per anni, ma non ha spostato di una virgola il panorama culturale.

 No.11917

>>11900
Io ho trovato il fedorone a destra un personaggio molto simpatico e apprezzabile

 No.11920

>>11900
Il "nichilismo" non ha mai spostato il senso comune sulla vita e la realtà. È sempre stato il cugino edgy che se ne sta da solo della filosofia. È un modo di vedere il mondo che solo poche persone possono accettare e sopportare.



File: quuwqen.jpg (103,82 KB, 600x400)

 No.11860 [Rispondi]

Filo backdoor XZ perché è inutile parlarne su /b/
17 post e 3 immagini omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11909

>>11908
Stai invertendo le cose.
Non contribuiscono per bontà, hanno vantaggi più grossi di quanto contribuiscono.

Certo, poi potevano comunque non contribuire, ma ci avrebbero perso e non sarebbero dove sono. Mica è beneficenza.

 No.11910

>>11909
Ovvio, dove ho scritto che lo fanno per bontà? A me non importa nulla se fanno profitto (anzi, meglio così sono incentivati a continuare). È che molte persone sono ancora convinte che l'OS sia o debba essere una specie di rivolta del bobolo contro il capitale o roba del genere.

 No.11911

>>11910
>molte persone sono ancora convinte che l'OS sia o debba essere una specie di rivolta del bobolo contro il capitale o roba del genere
Non so che circoli bazzichi ma queste persone io non le vedo dal 1998, e pure lì erano in minoranza. A quali comunità ti riferisci?

 No.11912  SALVIA!

>>11910
Alert: sono l'anon di >>11907 quello che ti ha risposto dopo sta palesemente trollando: consigliato l'astenersi dal rispondere o cambiare topic

 No.11924  SALVIA!

>>11912
Chi starebbe trollando e perché?



 No.11609 [Rispondi]

Prima volta che ho legittimo hype per una serie italiana, non vedo l'ora che esca.
5 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11650

Inaspettatamente carino. Semplice, rilassante, loro bravi. Per ora mi annoia solo la componente romantica - sto alla quarta puntata. Also mi chiaverei Aurora. Meglio questo di Zerocalcare comunque.

 No.11652

>>11650
>mi chiaverei Aurora
Credo che chi non se la chiaverebbe sia frocio

 No.11658

Arrivato alla terza puntata. Poca roba. Sarà che loro non mi hanno mai fatto impazzire, ma non riesco proprio ad andare oltre al "meh" come sensazione generale. Nella loro idea originale penso che volessero fare una cosa stile Boris, ma il risultato è talmente all'acqua di rose e senza verve comica che davvero ti resta poco in mano.

 No.11663

Ho visto la serie e rispecchia perfettamente quello che penso dei Jackal: mediamente cringe nazionalpartenopeo, ma con ogni tanto buone idee realizzate tutto sommato anche bene. In questa serie poi non c'è nemmeno troppa terronagginne.
La cosa che si sopporta di meno sono gli attori tendenzialmente cani, a parte Ciro, la tizia di Milano (che mi scoperei avidamente) e in parte Massimo Trois-volevo dire Fabio, tutti gli altri sono o dei cani o semplicemente alle prime armi. Aurora e Fru in particolare sono insopportabili, senza di loro forse la serie sarebbe un po' meglio.

 No.11903

>>11652 io non me la chiaverei e sono etero, scusami se mi piacciono le donne con sembianze da donna



 No.11748 [Rispondi]

Sfiora la pedofilia più e più volte, nonostante il soggetto abbia tredici anni…ma… Hei, siamo in Cecoslovacchia negli anni '70
Hai mai visto questo film Anon?
6 post omessi. Premi "Rispondi" per visualizzare.

 No.11814

File: 1690434060052272.jpg (91,29 KB, 298x392)

Che delusione, mi aspettavo qualcosa tipo i film elencati da >>11749 invece è solo un film trpp paxxo dove non si vede neanche una tettina, trovi roba più spinta nei canali delle ginnaste

 No.11815

>>11814
Peggio per te coomer

 No.11822

Minchia che bel film, Grazie!

 No.11858

Ricorda i film sulle fanciulle in fiore degli anni 70 di David Hamilton, che oggi verrebbe incarcerato a vita

 No.11897

>>11748
Sì, ieri. Una cagata madornale con una storia semplicissima ma ingarbugliata da una regia incompetente. Ho apprezzato molto le tettine della protagonista però.



  [Torna in cima]   [Catalogo]
Elimina post [ ]
Precedente [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]