[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/cul/ - Cultura

/film/ + /lit/ + /scr/ e roba pretenziosa
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: file-20220214-25-dvfa20.jpg (36,63 KB, 320x474)

 No.10363[Ultimi 50 post]

> budget da 1 miliardo
> serie TV più attesa dell'anno
> 0 fili su DC

Enniente, esce oggi su prime Rings of Power
Domani me la guardo e vi dico che ne penso

 No.10364

Predico il futuro: sarà merda.

 No.10365

>>10364
>>10364
Su /TV/ del quarto (quindi non proprio favorevoli all'operazione) dicono non sia male anche se ci sono molte cose omesse.

 No.10366

File: 1662096827593456m.jpg (105,47 KB, 1024x887)

File: 1662096911161713.gif (3,63 MB, 512x288)

>Spendere 1 miliardo per una telenovela
>essere costretti a nascondere il punteggio delle recensioni per quanto fa cagare

 No.10367

Chiedo agli esperti di Tolkien non avendo frequentazioni col fantasy: esiste ancora un cavallo da frustare, o almeno il suo cadavere, oppure siamo già ad un ologramma tremolante che potrebbe somigliare ad un equino su cui ci si accanisce?

 No.10368 SALVIA!

C'è già il filo.

 No.10370

Lurka di più
>>9646

 No.10371

>>10367
Materiale ce ne sarebbe una infinità, il problema è che nel 202x passa per forza per la lente deformante della wokeness che vuole negri, gender e giustizia sociale in ogni prodotto di intrattenimento

 No.10372

L’elfo portoricano non si può vedere

 No.10375

OOOH LAWD OF DEM RAAANGS

 No.10377

Sto andando ora a prendermi la pizza per poi tornare a casa e godermelo in santa pace mentre la gf sta da un'amica lesbisca a leccarsi la patata a vicenda probabilmente

 No.10378

>>10367
>>10371
Di materiale ce n'è, ma poco traducibile in formato serie tv perché il Silmarillion e le altre raccolte non sono romanzi: hanno come modello le cronache leggendarie e gli annali che si scrivevano fra l'antichità e il medioevo. È come fare una serie tv sugli imperatori romani: la loro personalità te la devi in buona parte inventare.
Un film su singoli eventi o racconti imo è più fattibile (tipo Beren e Luthien), anche se lì devi riempire gli spazi con roba non canon.
Poi vabbè io la guardo dopo cena e spero non sia tutto parlato in linguaggio forbito e altisonante per fare atmosfera e distrarre dalla povertà della scrittura.

 No.10379

>>10371
Lo dicevo nel thread degli Addams, questo woke in realtà è pura apparenza e per me rappresenta possibilità sprecate.

Cazzo, vai su wikipedia ti cerchi le storie dell'Africa sub-sahariana e me ne adatti una. Puoi anche fare un fantasy urbano che è sempre carino, ma la cosa importante è che questa fase "nera" dei media americani porti qualcosa di nuovo.
Invece no, il solito Tolkien, 70 anni che il fantasy occidentale è Tolkien e figli.

Il pubblico di questa cosa sono i maschi bianchi di sinistra, io non lo guardo e mi rodo il fegato aspettando che si sveglino.

 No.10380

>>10379
>Cazzo, vai su wikipedia ti cerchi le storie dell'Africa sub-sahariana e me ne adatti una.
Perché un occidentale dovrebbe vedere una roba che non ha nulla a che fare con la propria cultura? Se a te piace farti le seghe sui negri e la loro ridicola cultura, sono affari tuoi.

 No.10381 SALVIA!

>>10380
E aggiungo: afroamericani != africani e i temi presentati in Tolkien non hanno 70 anni, ma ne hanno migliaia.

 No.10382

>>10380
>Perché un occidentale dovrebbe vedere una roba che non ha nulla a che fare con la propria cultura?
Perché è interessante? stesso motivo per cui la gente ascolta il kpop o guarda i film coreani. Che cazzo di domanda lol.


>>10381
>i temi hanno migliaia di anni
Si ok, peccato che qui non si parla di temi ma di roba più terra terra, sole come film sono 20 anni che si adatta direttamente di Tolkien, poi ci sono tutte le influenze.

 No.10383 SALVIA!

>>10382
>Perché è interessante?
Ma interessante per chi? Non sapresti citarmi neanche una storia africana, a nessuno in Occidente è mai giustamente fregato un cazzo di tali storie. Se fossero state storie interessanti, le avrebbero già recuperate, come fatto per quelle cinesi, giapponesi e persiane.
>stesso motivo per cui la gente ascolta il kpop
Lollo, ma sei una ragazzina di 16 anni? Imbarazzante.
>Si ok, peccato che qui non si parla di temi ma di roba più terra terra
Del tipo? Ciò che rende Tolkien facilmente adattabile ai prodotti occidentali è proprio il fatto che presenta temi comuni a millenni della nostra storia.
Se ti piace mangiare la merda sei libero di farlo eh, magari potresti cominciare a guardare un po' di cinema africano invece di lamentarti del fatto che gli occidentali vogliano vedere prodotti che riflettano valori propri alla loro cultura.
Minorenne e nuovofrocio, torna su reddit.

 No.10384

>>10381
>ma ne hanno migliaia.
Io sto perennialismo pseudoaccademico nerd di chi Legge Tolkien con la L maiuscola proprio non lo capisco. Tolkien è un autore di genere e il bello sta in quello; il resto è occultismo.
>>10383
>Non sapresti citarmi neanche una storia africana
Non lui, ma se non sai chi è Anansi sei un negro della mitologia, che di Tolkien proprio non dovrebbe parlare.

 No.10385 SALVIA!

>>10384
>nerd
>il resto è occultismo
Lollo, non sai neanche parlare in italiano, perché usi termini a sproposito? Molte delle tematiche affrontate in Tolkien sono comuni alle più note ed importanti epiche dell'occidente, dall'Iliade, passando per i romanzi cavallereschi medioevali fino ad arrivare addirittura all'immaginario del far west (leggi Celati, negro analfabeta).
>Anansi sei un negro della mitologia
E rilollo. Fa ridere perché alla fine chi fa il nerd sei tu, ritardato, evocando figure sconosciute senza nessun impatto nella cultura europea come se fossero qualcosa di imprescindibile. Patetico e imbarazzante, come il tuo amico di sopra.
Ripeto: se vi piace mangiare la merda, vedetevi il cinema africano, ma non rompete i coglioni con i vostri piagnistei da leccanegri.

 No.10386

> Thread su ROP
> Nessuno ha guardato la serie
> Anon che sperga sui negri
> Lol mitologia africana
> Odiatori odieranno
E niente, andateve a fanculo tutto voi. La serie è godibilissima e rovinata soltanto dalle spergate autistiche di gente come voi che ha passato troppo tempo sul quarto. Abbandono il thread nella speranza che veniate tutti bannati.

 No.10387

>Gli Hobbit sono zingari in quanto hanno sempre i piedi lerci

mi ha fatto ridere. In ogni caso la serie non è male per niente, a parte l'attrice che interpreta Galadriel che mi pare abbia due espressioni.

 No.10388

>>10365
>anche se ci sono molte cose omesse.
Ma omesse da che, è una fanfiction mica la trasposizione di un libro

 No.10389

>>10387
Si Gli attori sembrano presi al discount.

Al contrario la fotografia-scenografia la trovo abbastanza fatta bene. Kaz-dum o come si scrive pare essere presa pari pari da dragon age , imho efficace e caratterizzante.
Per quanto riguarda armature e armi degli elfi sembrano di cartone sprayato, al contrario i pelopiedi sono curati alla inverosimile.

Una richiesta x i Tolkienanon più puri di me:correggetemi e concludi.grazie.
Gandolf cade dal cielo in una sfera di fuoco e sopravvive, 1mo anello degli elfi che le fiamme doma.
Dama Galadriel rinuncia al Valinor e in un mare sconfinato non si arrende , 2do anello quello dell acqua
Il 3zo HALP!?

 No.10390

File: afpi7nm.jpg (45,97 KB, 350x354)

>>10385
>leggi Celati, negro analfabeta
Anon, mettiti un cubetto di ghiaccio nel buco del culo e ascolta, invece di partire per la tangente. A me Tolkien piace, probabilmente lo leggo da 10 anni prima di te ero il pelopiede nei Detentori dell'Arcana Saggezza in Extremelot, e il bello di Tolkien sono gli elfi, l'eeerbaaapiiipaaa e i cavalieri, come nel western son belle le pistole e i banditi. È letteratura di genere, intrattenimento. I temi sono uno strumento dell'autore per fare un'opera bella, ma non sono il contenuto.
>evocando figure sconosciute senza nessun impatto nella cultura europea
Se dovessi scegliere di conservare uno fra Tolkien e Ficino, sceglierei decisamente Ficino.

 No.10391

che sia fatto da dio non c'è dubbio
mi è piaciuto particolarmente che al contrario del signore degli anelli in cui gli orchi facevano solo schifo, in questa versione invece sono piuttosto spaventosi

 No.10392


 No.10393

File: ClipboardImage-1662188206.png (251,93 KB, 527x559)

File: ClipboardImage-1662188231.png (204,75 KB, 529x516)

File: ClipboardImage-1662188285.png (395,19 KB, 1080x842)


 No.10394

>>10391
Io sono rimasto sorpreso. Le storie dei singoli personaggi sono tutte interessanti e ben bilanciate. Mi e piaciuta la rappresentazione della citta dei nani e il rapporto Durin-Elrond mi ha fatto lollare. Anche la moglie negra era simpatica e davvero mi fa pensare a quanto fossimo stati prevenuti riguardo al suo personaggio nelle antemprime (io compreso).
Mi ha fatto anche lollare il coro da stadio "khazad dum". Una cosa che non mi e piaciuto e stata l'avventura acquatica di Galadriel dopo aver abbandonato la nave.

 No.10395

Mi sono addormentato dopo 30 min, passo.

 No.10396

Ho visto tra ieri e oggi le due puntate uscite e non capisco tutte le critiche mosse in questi giorni. Premetto che non ho letto il silmarillon e nemmeno il signore degli anelli ma ho sempre e solo visto i prodotti audiovisivi collegati ma queste due puntate, a parte i negri che tanto sono una cosa di cui non possiamo in nessun modo esulare in qualsivoglia produzione americana secondo me hanno una specie di manuale cencelli per le minoranze cosa ci sarebbe di sbagliato? Il tono mi sembra pigliarlo abbastanza tra l'epicità talmente esagerata da risultare sopra le righe degli elfi all'amichevolezza e chiusura degli hobbit con l'unico hobbit curioso del mondo intorno a sé a muovere i fili della trama. Concordo con anon sopra che Galadriel all'acquafan è la parte più noiosa e infatti l'ho skippata abbastanza velocemente senza particolari patemi ma, ad esempio, ho trovato divertente sia il rito nanico che la bromance tra Elrond e Durin. Ma non è che a furia di spergare sui negracci poi non riuscite più a godervi un fantasyone ad alto budget?

 No.10398

>>10390
Non sono chi citi
>I temi sono uno strumento dell'autore per fare un'opera bella, ma non sono il contenuto.
Dissento, per me è quasi il contrario: i temi sono proprio il contenuto, mentre il genere è anche (non solo) "l'abito" dell'opera. Quando un autore si ispira e vuole volutamente ricalcare i classici, le saghe e le leggende del folklore europeo, sia nelle immagini che nei temi, ridurre questi ultimi ad un abbellimento è sbagliato imo.
Esempio concreto: Tolkien in una lettera dice che rileggendo lotr si è accorto di aver scritto un'opera cattolica. Per te quelli cattolicesi sono temi messi per abbellire il romanzo? Lui non se ne è nemmeno accorto di aver inserito temi cattolici, ma sono lì e non possono essere un orpello visto che neanche l'autore ne era del tutto cosciente.

 No.10399

File: addetto_alla_fotografia_ro….jpg (10,28 KB, 282x168)

Alcune forzature sono un po' pesanti: i rapporti fra le età di Galadriel, Elrond e Gil-Galad sono sballatissime, ma palesemente hanno voluto una protagonista femminile che facesse da ponte con i film, spero non sia troppo adolescente andando avanti; poi al posto della storia di tornare a Valinor come premio potevano forse inventarsi qualcosa di meglio, ma vabbè.
Onestamente con l'intro che riassumeva in 30 secondi il Silmarillion tagliando tutto, ho pensato che non avrebbero approfondito lasciando un mischione, ma sembra che piano piano facciano rivelare la storia ai personaggi.
Ma veniamo ai punti dolenti: la regia, la fotografia e la sceneggiatura.
>dialogo frontale fra Galadriel e Elrond nei primi minuti
>inquadrati a turno
>chi è inquadrato di spalle è sempre illuminato in volto e chi è inquadrato in faccia è sempre in ombra
>la luce nella scena ruota di 180° 5 o 6 volte, poi mi sa che hanno capito come funziona
>dialogo fra soldati elfici che continua come se niente fosse dopo quello che sembra un cambio di scena che suggerisce una lunghissima camminata
>tagli fra le scene patetici
>luce sempre smarmellata alla Boris quando si è in presenza di un elfo (se no il pubblico come fa a capire che è un fantasy???)
>luce quasi normale ma sempre superdiffusa con gli umani
>sceneggiatura che sembra fotostock
>hobbit con capelli disfatti tenuti male e costumi poveri ma intatti e senza sporco
>laboratorio dell'erborista con una luce sua diversa da quella della casa
>immacolato, non un pistillo fuori posto, nè polvere nè niente, arredato su etsy
>lumache e mucca malata in cgi che non hanno un difetto, perfette
>nulla di quello che si vede sembra vissuto, tutto è asettico e dà una sensazione di plasticoso, posticcio e finto
>also la scrittura è un po' troppo aulica e forbita, soprattutto con Elrond, ma manca di qualità effettiva e diventa solo pesante
Infine sulla questione tematiche woke i miei timori erano eccessivi, Amazon da buona corporation al passo coi tempi ha fatto il compitino, ma non di più. La nana nera è uno dei personaggi meglio caratterizzati e carismatici, l'attrice è brava e molto espressiva, si adatta bene al ruolo. L'elfo nero al contrario è un cane: ha una sola espressione severissima (due in realtà: gli occhi se serve sanno mostrare sorpresa, ma solo quella), e ogni scena con lui presente per qualche motivo diventa di una gravità pesantissima. Dicevo compitino perché si vede che neanche loro ci credono: il villaggio Harfoot è popolato quasi esclusivamente da neri tranne la bambina protagonista (molto brava anche lei) e la sua amichetta, che sforzo! In più si vede che cercano di far capire che le donne non sono lì come accessorio e possono essere forti pure loro, quindi le fanno parlare e discutere coi personaggi maschili, ma quelle poche volte i dialoghi risultano petulanti, sembrano scritti a turno da un bambino e una bambina di 9 anni. Tranne la nana nera, lei è forte ma funziona perché si amalgama bene a Durin nella loro relazione, la sua forza ha senso di esistere e non è una bandierina politica da sventolare.

Da lettore di Lotr e del Silmarillion speravo in po' più di creatività nella scrittura, invece di tirare fuori cose dal culo per farci stare tutto. Il rischio è una fine simil-Eragon (ma non a quei livelli, sia chiaro), dove hai modificato troppo il materiale originale senza tenere conto di come si evolverà la storia, rischiando di tagliarti le gambe da solo e dover fare ancora più forzature. Nonostante tutto la serie accende la curiosità, che è già tantissimo visti premesse e timori.
Ma se fra Galadriel e il belloccio umano parte un teen drama droppo tutto

 No.10400

>>10399
secondo me l'asetticità è voluta, già i primi leak davano un certo senso di "xena principessa guerriera" e probabilmente in una produzione miliardaria è una scelta voluta, io vedo la volontà di spingere fortissimo nel fantasy, con setting fatti in maniera scientifica per dare l'idea di elfi, uomini, nani e hobbit. Può non piacere, sinceramente a me non ha dato fastidio che un fantasy di questo tipo si conceda di essere didascalico

 No.10401

File: lohobbitcipanghese.jpg (159,87 KB, 550x550)

Ricordatore che l'unico film decente sulle opere di Tolkien è il cartone cinese del '77, tutto il resto è merda di (((Lollywood))).

 No.10402

>>10399
La mancanza di sporco è un problema abbastanza diffuso nella cinematografia ad alto budget, anche la roba Marvel ci casca spesso.

 No.10403

>>10402
E' roba fatta per il minimo comun denominatore della popolazione, neanche si accorgono di questi dettagli.

 No.10404

>>10400
>l'asetticità è voluta
>setting fatti in maniera scientifica
>didascalico
Ok posso capire che può piacere, ma a me lo sporco e l'usura danno l'idea di vita. Forse la cgi rovina un po' rendendo più facile la perfezione che la realtà, ma se vedo una mucca malata non può avere il pelo lucente e le zampe linde dallo zoccolo in su, imo rovina l'immersione.
Forse è il modo in cui approccio il fantasy, ma visto che in questo genere la cifra stilistica sta per la maggior parte nel worldbuilding mi scade un po' vederlo asettico e perfetto anche nelle imperfezioni, come se i personaggi fossero arrivati ieri in un villaggio nuovo di pacca e tirato a lucido.
>>10403
>neanche si accorgono
Vero.
>>10402
Tornerà il verismo anche nel digitale, diamogli tempo.

 No.10405

File: 173F8E8D-B48D-4EAB-AAAF-8….webp (20,91 KB, 460x209)

>>10399
In una frase sola, certe scene sembrano uno sketch parodia SNL

 No.10410

>>10405
Sì è talmente fatto "by the book" che sembra una parodia

 No.10412

Dato che tutti ne parlano e poiché io in fondo mai mi ero interessato troppo di fantasy, mi son guardato la trilogia del signore degli anelli.
E niente, l'ho trovato estremamente piatto. Certo, carino, ma non saprei dire cosa mi abbia lasciato.
Sembra voler raccontare una storia epica ma ha la profondità di una pozzanghera. Ditemi che i libri sono meglio.

 No.10413

>>10412
Vabbè sei idiota solo perché paragoni libri e film

 No.10414

>>10410
Questo. È ridicolo, e il problema non sono gli gnomi negri. Letteralmente merda sciolta. In segno di protesta riguardo i film originali fumando canne e mangiando nuggets

 No.10415

>>10412
>Profondità
Questa parola mi urta sempre moltissimo, perché vuol dire tutto e niente.

Esattamente che tipo di profondità ti aspettavi da un film fantasy ispirato all'epica classica? Introspezione psicologica? Analisi tattica del campo di battaglia? Relazioni tra i personaggi?

Perché se ti aspetti tutto questo anche dai libri, dubito lo troverai.

 No.10416

>>10415
Forse si aspettava un prodotto per i 35+ invece di una serie per adolescenti.

 No.10417

>>10415
Sì, forse mi aspettavo forse un po' più di introspezione psicologica, ma non necessariamente. Si fa fatica a capire il perché delle azioni dei vari personaggi, da cosa sono motivati e perché, ad eccezione del "Sauron bad" e "così dice Gandalf".
Perché Aragorn è in esilio? Cosa pensi del fatto di essere della stirpe di Isildur viene giusto accennato. Come vive questa sua condizione?
Gimli è inutile e ha il ruolo di comedic-relief mentre Legolas, è un fermacarte che tira frecce. Vengono presentati con un titolino, ma altro di loro non si sa. Magari potevano essere dei signori nessuno, di cui si racconta la storia proprio in virtù del valore che hanno dimostrato nella lotta contro Sauron, ma poco rimane alla fine, Aragorn è re e buonanotte.
Inoltre, ho fatto fatica a provare alcun attaccamento ai vari personaggi, benché le morti dei vari compagni di Frodo fossero presentate come epici sacrifici.

Prima ho chiesto se anche i libri sono così perché ho semplicemente letto in giro che i film sono più un monomito su Aragorn mentre nei libri temi come il libero arbitrio giocano ruoli un pochino più importanti.

 No.10418

>>10417
Non sono lui, e dico solo questo: quello che tu descrivi non è profondità, ma semplice scrittura decente.
Il fatto che le motivazioni della azioni siano considerate qualcosa di profondo denota la povertà degli scrittori moderni.

 No.10419

>>10418
Allora ha ragione l'altro anon a dirmi di non parlare di profondità. Però non volevo osare dire che LOTR è scritto male. O almeno, lo è la sceneggiatura dei film.

 No.10420

>>10419
>è scritto male
la sua intenzione non è dal primo momento mostrarti le introspezioni dei personaggi ma una epica avventura in cui il bene trionfa contro il male. Non chiedete a lotr di essere una cosa che non ha mai voluto essere

 No.10421

File: 1q5b7yt0eze51.webp (97,76 KB, 960x737)

>>10418
Il rapporto più sviluppato è quello fra Sam e Frodo (e fra Frodo e sè setesso/l'Anello) e il loro è anche il ramo della trama con più "profondità": nota che l'eroe della storia, Frodo, anche quello con la carica morale maggiore (il piccolo, non considerato da nessuno, che compie grandi cose e fa il Bene) alla fine fallisce e cede all'Anello, è solo il Destino (tutti gli eventi sono già stati cantati prima della creazione, se ti interessa leggi l'inizio del Silmarillion) che porta la distruzione dell'anello nel personaggio di Gollum.
Per il resto ha ragione >>10420.

 No.10422

>>10417
E un problema dei film, che per ovvi motivi non può coprire le 1000 pagine del libro. La storia di Aragorn viene raccontata nelle appendici per dire

 No.10423

File: the-lord-of-the-rings-wall….jpg (514,2 KB, 2560x1440)

>>10417
Devi rivedere pesantemente il metro con cui giudichi un testo: confondi la complessità con la profondità fai derivare l'emozione dall'attaccamento anziché il contrario. Insomma, sei troppo mentale.
Secondo il tuo metro, anche l'Iliade sarebbe nammerda perché i personaggi sono piatti, le decisioni irrazionali e i temi incomprensibili.
In questo caso specifico, Il Signore degli Anelli è paramitologia; devi vederlo come un mito, non come letteratura novecentesca fissata con la psicologia del personaggio - un metro ciecamente moderno di giudicare il testo. Con Aragorn, Gimli e gli altri devi fare un lavoro di identificazione, non di comprensione. Non sono persone autentiche calate in un realtà misurabile; sono archetipi interni a te stesso, e lo spazio narrativo in cui si muovono è quello apodittico della fiaba.

 No.10429

Sono >>10379 e volevo aggiungere una cosa, dopo aver visto una discussione su twitter.

Esiste un numero enorme di persone convinte che essere fan dia loro dei diritti su un'opera. Questo è falso. Se io compro i diritti di un libro, ci faccio il cazzo che voglio, e "questo nel libro non c'è" è una idiozia. Anzi, io devo riadattare l'opera nel contesto del mio tempo.
Questo rende l'uso del nome signore degli anelli un mero trucco per attirare i fan? si, ovviamente, ma la colpa è dei fan che, bovinamente, leggono signore degli anelli e lo seguono. L'opera deve essere giudicata per quello che è, non per il nome con cui è chiamata.

 No.10430

>>10429
Incredibile, riesci a dire solo puttanate.

 No.10432

>>10429
la versione cacciavitara della morte dell'autore.
se è una baita è ottima perché adesso mi devo prendere un gaviscon.

 No.10433

>>10429
C'è della verità qui. I marchi vendono diritti e concessioni, bisogna farci affari.
Io ad esempio la trilogia disney di star wars non l'ho proprio vista, perché alla luce di quanto scritto da te (che è un concetto basilare per usufruire dell'intrattenimento odierno) sapevo che sarebbe stata una pvttanata col botto, o che comunque avrebbe aggiunto inutili layer su una roba che era finita da tempo.

 No.10434

>>10432
Ma non è la morte dell'autore; è la differenza che corre fra arte e artigianato. Al popolo non vendi un'opera, ma un prodotto. La follia sta nel voler ritenere il prodotto (cultura popolare) un'opera (cultura alta) - follia tipica dei nostri anni, nei quali la cultura alta non riesce a influenzare il gusto delle masse.

 No.10435

ho appena cominciato la puntata 3, l'apparazione della linea comica mi sta già distruggendo nel profondo

 No.10436

>>10429
>io compro i diritti e ci faccio il cazzo che voglio
>se mi fa schifo quello che ci fai io non posso dirti il cazzo che voglio
Cristo voi libertari siete le peggio scimmie ammaestrate del potere, sempre pronte a mangiare le briciole sotto il tavolo convinti di essere stati invitati alla mensa.

>>10434
Ah ok fai distinzione fra PRODOTTO E OPERA, scusami non avevo capito, buona fortuna e dai che il liceo fa paura ma andrà bene.

 No.10437

File: lucio caracciolo.png (1,24 MB, 1815x777)

grande lucio, ne hai fatta di strada da quando eri solo il direttore di limes

 No.10438

>>10437
Anche Scamarcio sulla sinistra

 No.10439

>>10436
>Ah ok fai distinzione fra PRODOTTO E OPERA, scusami non avevo capito, buona fortuna e dai che il liceo fa paura ma andrà bene.
Infatti design e arte sono la stessa cosa, no?

 No.10440

>>10439
Beh si, il design è arte applicata ad oggetti comuni e di massa, anche una sedia di design può essere arte e molto spesso artisti le progettano. Giugiaro applicava la sua arte al design.

 No.10441

>>10432
>morte dell'autore.
La morte dell'autore non c'entra un cazzo, quello riguarda il messaggio e più in generale la differenza tra l'esperienza intesa dall'autore e quella percepita dal pubblico.

Vedo che molti non hanno capito il senso del post, tipo >>10436
quindi lo faccio più breve e semplice:
Un'opera si giudica per quello che è, non per il nome che ha o per quanto è simile al materiale di origine.

 No.10442

>>10441
È comunque un telefilm noioso lento e poco epico e avventuroso

 No.10443

>>10442
E infatti io non lo guardo.

 No.10446

>>10439
Qualcuno qui ha letto il libro di Munari.

>>10441
Guarda che l'abbiamo capito benissimo, ma resta una puttanata. Tu sicuramente sei quello che si guardava i film a 2x per poi smerdarli, lo vuoi capire che le opere non esistono nel vuoto?

 No.10447

Al momento visivamente è una gioia per gli occhi, a parte i mostri in cgi che sembrano i pupazzotti dei film di godzilla jappi che vedevo negli anni 70

 No.10448

>>10441
>Un'opera si giudica per quello che è, non per il nome che ha o per quanto è simile al materiale di origine
Ma il nome non è casuale, si collega direttamente con altre opere di quell'autore e di altri (Jackson) e la similitudine al materiale originale non è il solo parametro, c'è anche il modo in cui queste differenze si inseriscono nell'impianto dell'universo di lotr, che non è limitato ai libri, perché anche iil film racconta una sua storia parallela a quella che ha scritto Tolkien.
In più qui nessuno, credo, pensa davvero che devi ricalcare il Silmarillion: è chiaramente impossibile con il passaggio dal "romanzo epico" a una serie tv moderna. Ormai sono anni che escono trasposizioni, è chiaro a tutti che qualcosa va tagliato o aggiunto.
Il tuo modo di vedere "l'opera" come una cosa cagata lì dall'artista per te e scollegata da tutto il resto è un po' antiquato e, mi spiace dirlo, ha ragione >>10436 a darti del liceale. Ma non mi sorprende se dividi cultura alta e cultura bassa in un'epoca post-moderna. E se non trolli ne vai anche fiero, vero?

 No.10449

>>10448
Il punto non è neanche il nome, è proprio che i testi esistono all'interno di un immaginario, che è formato tanto dalle cose che hai visto quanto da quelle che non hai visto.
Se un testo vuole collegarsi a questo immaginario ma lo fa in malo modo, con superbia e protervia, con superficialità e sterilità, uno ha tutto il diritto di incazzarsi - specie se è consapevole o almeno gli interessa il mondo della cultura. E se non gli interessa, che cazzo ci fa qui?

E no, non trolla, è un imbecille che lurka spesso qui per fare da bastian contrario e sentirsi intelligente. lolcultura alta e bassa, ma siamo seri, I Fratelli Karamazov è uscito centoquaranta anni fa. Vorrei proprio conoscere un suo esempio di "cultura alta" che non opera secondo la stessa logica della "cultura popolare".

 No.10450

>>10440
Quando qualcuno non sa qualcosa, è proprio uno stupido se si tira fuori le definizioni dal culo.
Un Anon sopra ha parlato di Munari, ecco leggilo prima di dire queste puttanate incommentabili.

 No.10451 SALVIA!

>>10446
>Tu sicuramente sei quello che si guardava i film a 2x per poi smerdarli
No, quello sono io, l'ho fatto solo con Joker e sono ancora convinto di non aver sbagliato.

 No.10452

>>10448
>se dividi cultura alta e cultura bassa in un'epoca post-moderna
Siete così ritardati che non riuscite a distinguere due anon che dicono cose diverse ma simili. Si può dire che la condizione postmoderna va superata e fa cagare? O dobbiamo sguazzare nella merda plunderfonica di tiktok?
>>10449
>Vorrei proprio conoscere un suo esempio di "cultura alta" che non opera secondo la stessa logica della "cultura popolare".
Berio, per fare un esempio banale. E ha lavorato per la fottuta RAI.

 No.10453

>>10448
Non sono io ad aver diviso in arte alta o bassa, ma se ne potrebbe discutere.

Il nome non è casuale, ma è scelto con logiche di mercato.
Letteralmente non ha altro valore.
Non esiste un universo Tolkien, perché non c'è una visione unica dietro. Non è il MCU, per capirci.
Continuate a costruire sovrastrutture che esistono solo nella vostra testa invece di capire che lotr va visto per quello che è, non per il nome (che ripeto non contare niente).

>>10449
Non è il testo a volersi collegare, sono gli uomini. E lo fanno, di nuovo, per mero motivo economico che funziona perché siete, detto onestamente, una manica di cretini che vede scritto Signore degli anelli e segue.

Vuoi incazzarti? Fallo, ma per motivi seri, non per il collegamento ad un immaginario.

 No.10459

File: zpage098.gif (300,27 KB, 822x521)

Sono >>10448
Ho confuso gli anon, anche se "ragionano" in modo simile
Rispondo a tutti e due separatamente

>>10453
>Il nome non è casuale
Grazie al cazzo
>è scelto con logiche di mercato
The Lord Of The Rings" è una scelta di mercato? Di che parla? Supereroi? A me sembra che un titolo descrive il contenuto del prodotto/opera. E qui, per rispondere all'altro, la parola dipende da che parte si guarda la cosa, non sono concetti opposti, si rendono opposti per un motivo ideologico, quando si prende una parte, in questo caso rispetto al mercato.
Poi sono d'accordo che la scelta di fare una serie basata su lotr (attenzione, non "ispirata a") segue una logica economica, è evidente. La trilogia di Jackson ha aperto e istruito un mercato. E su questo thread ogni anon sarebbe d'accordo. Ci metto la mano sul fuoco.
Tu prendi una critica mossa alla serie, prima la similitudine con il materiale originale, adesso la commercialità del tutto, la rendi un assoluto e tiri fuori queste controargomentazioni ad un fantoccio immaginario che non esiste.
>non c'è una visione unica dietro
Non c'è bisogno di una visione unitaria per rendere quello di lotr un universo narrativo. Anzi, la sua mancanza è proprio quello che rende sensate queste discussioni che tu liquidi con il mercato e il titolo.
>non per il nome (che ripeto non contare niente)
Vero: se si chiamasse "Ciccì e Bubbù cercan Gesù" sarebbe comunque la stessa cosa, ma la guarderei lo stesso perché rimarrebbe una serie tv ambientata nell'universo di lotr. Semplicemente la gente non capirebbe di cosa parla, e non avrebbe neanche senso farlo perché è quella la funzione di un titolo.
Francamente imbarazzante.

Un altro grande argomentatore è quello che avevo confuso con te:>>10434
Ho già detto cosa penso sulla distinzione opera/prodotto.
Come il precedente anon, tira fuori controargomentazioni a cose mai sostenute da nessuno sano di mente:
>Sai che ho ragione arte/artigianato/design/prodotto si possono incontrare.
Ma almeno ha la decenza di contraddirsi da solo:
>>10440
>il design è arte applicata ad oggetti comuni e di massa
>una sedia di design può essere arte e molto spesso artisti le progettano
>Giugiaro applicava la sua arte al design
(il design qui non comprende l'arte, che è una cosa da "applicargli")
VS
>>10456
>il design prevede l'estetica (arte) in rapporto alla funzionalità dell'oggetto
(qui l'arte è già "prevista nel", non più "applicata al", design)
Sull' uguaglianza arte == estetica ti ha già bastonato l'ottimo >>10457.
Non hai però la decenza di stare zitto quando fai una figura di merda: >>10458. perché te ne sei reso conto visto che non hai ribattuto a nulla per non scavarti ancora di più la fossa.
Adesso rispondi anche a me.

 No.10463

File: amazon elves.webm (463,29 KB, 540x348)


 No.10476

>>10459
>The Lord Of The Rings" è una scelta di mercato?
Si. Boh mi sembra una tale banalità da far notare.

>A me sembra che un titolo descrive il contenuto del prodotto/opera.

A volte, non sempre. Ma davvero nel 2022 dobbiamo discutere della differenza tra nome e contenuto?

 No.10477

File: 4qjuri.jpg (240,88 KB, 1858x808)

Ignoro i muri di testo dei soliti malati mentali per scrivere un po' di considerazioni sparse, dopo magari rielaboro e argomento
>l'attore di Elrond è oiù cane di Galadriel
>PORCODIOGANDALFCOMETAPORCODIO
>al netto di essere negrizingari, gli Hobbit hanno design 10/10 con costumi 11/10. I carri, i costumi, la costante naturale/mimetica etc è tutta roba ingegnosa e curatissima, un po' sprecata su una plotline secondaria ma porto in saccoccia
>seconda puntata tranquillamente schippabile
>ambientazioni 10/10, le città umane sono da sega
Per ora trama inutile, sono sono interessato a nessuna plotline, FORSE i regni umani e la futura fondazione di Gondor se qualcosa non viene retconnato

 No.10478

>>10477
concordo sul design degli hobbit, non ho capito se gandalf cometa ti è piaciuto o meno a parte che non penso sia gandalf. Il problema di fondo è che per ora è tutto molto noioso per me, l'avventura di galadriel in mare l'ho skippata dalla rottura di cazzo

 No.10486

Ho visto oggi il terzo
La burocrazia orchesca, che prepara e scrive i piani supercattivi nel caso Morgoth perda, è forse la cazzata più grande che abbia visto fin'ora nella serie. Espediente di trama del cazzo.
Dal cliffhanger sfocato si intuisce che o la teoria di Gandalf-Cometa era esatta, o, meno probabile imo, si sono inventati un elfo cattivo che comanda gli orchi. Entrambe le opzioni mi fanno cagare.
perché Galadriel e l'umano sono liberi di fare il cazzo che vogliono? Come fa Galadriel ad entrare nelle prigioni per parlare con lui? In ogni altro racconto fantasy questa cosa sarebbe stata molto rischiosa.
>>10477
Il design degli Hobbit è fighissimo: i costumi pagani, l'astrologia, la migrazione, tutte le tecniche di mimetizzazione sono ben fatte e si vede ci hanno messo una certa cura. Fino a questo punto sono il popolo meglio caratterizzato, anche perché devono presentarlo. In realtà è la miglior ambientazione in cui lanciare il personaggio di Gandalf. Odio comunque il fatto che siano allo stesso tempo sfatti e pulitissimi, ma è il taglio estetico della serie. Poi mi danno questa idea di anni '80 incredibile, saranno i capelli cotonati.
Ma però dai, nessuno ha due mani libere per aiutare quel poveraccio con la caviglia rotta? Va bene che sono primitivi ma porcodio.
Also sembra che non ci sarà un timeskip fra forgiatura degli anelli, la cattura di Sauron e la caduta di Numenor, la serie ha schiacciato tutto insieme. Imo ci può stare nel il passaggio di medium, dipende come viene fatto.
Dopo questa puntata, però, ho perso ogni speranza nella scrittura. Ma Numenor è figa.

>>10485

Dai hai vinto. Ora basta, se vuoi espandere il tema apriti un thread tutto tuo con estetica e design di lusso, e ne discutiamo lì in amicizia o coi coltelli<3.

 No.10487

>>10486
ma il capo degli orchi non è che è Sauron stesso?

 No.10498

fatta pulizia nel thread, se volete spergare su arte e design aprite un filo apposito

 No.10500

>>10487
Sì è implicito nella prima opzione: quello caduto dal cielo è Gandalf e l'Elfo Sfocato è Sauron

 No.10524

>>10486

1600 s.e forgiatura dell'anello
3209 s.e nasce isildur
Alla faccia del timeskip!

Also con 4/5 stagioni già confermate potevano gestire l'evoluzione di Numenor, da amiconi degli elfi a invidiosi bastardi per colpa della malelingua di Sauron.
A me francamente sembra solo crassa incompetenza.
Poi sarà bello da vedere ecc

 No.10525

>>10524
>Alla faccia del timeskip!
Dipende da come gestiscono l'impresa coloniale di Numenor e la fondazione dei vari regni, in particolare Gondor. A me non dispiacerebbe una rilettura per mettere tutto insieme, ma vedendo gli espedienti di trama che hanno usato nell'ultima puntata non credo faranno un buon lavoro.
>evoluzione di Numenor, da amiconi degli elfi a invidiosi bastardi
>per colpa della malelingua di Sauron
In realtà già nel periodo della forgiatura dell'anello incominciano a saltare fuori i Numenoreani Neri con l'opposizione ai Valar e l'invidia verso gli elfi. Solo viene spiegato i merda e nonostante odino gli elfi i leccaelfi non vengono limitati in nulla, nemmeno Galadriel stessa, altrimenti la trama sarebbe difficile da far avanzare.
Also dovrebbero già aver avviato le prime "colonie" nella terra di mezzo, invece c'è un divieto di andarci(?), mentre il Veto dei Valar verso Valinor non sembra esistere per gli elfi, che qui ci vanno come premio con un permesso.
>A me francamente sembra solo crassa incompetenza
Morgoth che pensa di poter essere sconfitto (immaginate un Satana non superbo!) e orchestra con Sauron un piano b che poi fanno scrivere agli scribi orcheschi è fuori di testa. Scritta coi piedi come un poliziesco di terz'ordine.
>Poi sarà bello da vedere ecc
Secondario imo, ma sempre piacevole.

Ah, la regia e il montaggio fanno sempre cagare e i combattimenti sono confusi.

 No.10526

>>10487
>>10500
Bah, il capo degli orchi è chiaramente un boss minore di fine stagione, un personaggio inventato per avere un nemico esplicito da sconfiggere ma rimanere poi con il "ma Sauron dov'è?".
Il tizio della cometa è palesemente Gandalf, l'evoluzione del personaggio è quella di una creatura magica che impara a stare al mondo attraverso gli hobbit, non avrebbe senso fosse qualcun altro, anche se sarebbe carino se fosse Saruman, o un altro stregone.
Sauron invece per me è palesemente Halbrand; Sauron nella seconda era deve essere affascinante e persuasivo (come viene presentato Halbrand), deve fare molto regali (come il pugnale che riporta a Galadriel), e deve essere un ottimo forgiatore, tanto da venir indicato come aiutante di Celebrimbor (e si presenta come il miglior fabbro di stocazzo). Però devo dire che mi piacerebbe molto se fosse la nana nera, che in anni orchestra una trama per poter mettere le mani sulla fucina di Celebrimbor.

 No.10532

>>10526
>è chiaramente un boss minore di fine stagione
Non è un brutta ipotesi, probabilmente ci hai azzeccato. Speravo di no, ma dalla terza puntata è palese il parallelo gli hobbit del film, il vecchio è Gandalf. Ho già detto che però non mi dispiace troppo, hanno fatto un bel lavoro con quella ambientazione (la scrittura è sempre quella che è).
Adesso che ci penso che senso ha che Sauron arrivi con una cometa??? E invece con Gandalf può avere senso perché a Valinor era un Maiar, quindi l'"incarnazione" in nuovo corpo e la perdita della memoria ci possono stare. La cometa potrebbe anche essere il Maiar stesso.
Sono curioso di come giustificano un elfo che comanda degli orchi. Almeno, mi sembra di aver visto delle orecchie a punta nella sfocatura.
>Saruman
Sarebbe interessante, non ha senso, alla fine anche il colpo di scena, come dici tu all'inizio, segue la ricetta delle serie tv in stagioni. Inutile aspettarsi altro, magari qualcosa alla "nozze di sangue" perché il modello è chiaramente il Trono di Spade, ma sarà telefonatissimo anche quello.
>Halbrand
Sauron però dovrebbe essere un elfo nel momento un cui aiuta Celebrimbor, mi fa strano che Halbrand si presenti come fabbro in forma umana e non credo che abbiano cambiato la razza di Sauron in mezzo agli elfi. E ormai il personaggio la sua strada ce l'ha, è il Re e ha un Destino, in lotr queste cose contano tantissimo e sono sempre schematiche. Imo la serie tv non si discosterà su questo.
Secondo me Halbrand proprio per le sue caratteristiche, e per chi è, sarà tentato da Sauron e ovviamente vincerà o morirà eroicamente.

 No.10533

>>10532
ho letto in giro una teoria che sostiene che Halbrand potrebbe essere uno dei re che verranno irretiti da Sauron e diventeranno nazgul. L'unica cosa che sappiamo è che ci sono solo tre episodi e non abbiamo abbastanza elementi per indovinare nulla

 No.10534

>>10533
Non ci avevo pensato. Per me farà quella fine.

 No.10535

Sto telefilm è lentissimo, ho resistito ma stacco dopo la seconda puntata

 No.10544

>>10532
Bruh, Sauron nel periodo di Nùmenor si faceva chiamare Mairon.

 No.10545

>>10544
Che è un nome elfico? O umano? Non ricordo in che forma si mostra lì.
Però perché dovrebbe essere ammirato come fabbro a Numenor, se poi cambia forma quando è con Celebrimbor?

 No.10546

>>10545
Ho detto una minchiata, per gli elfi era Annatar e per gli umani Zigur.

 No.10547

>>10532
>>10544
>>10545
>>10546
Non è che stiano rispettando il canon proprio al 100%, eh. Per esempio Gandalf dovrebbe arrivare nella terza era ai Porti Grigi, così come tutti gli altri stregoni, dovrebbe essere l'ultimo, e Círdan dovrebbe dargli il suo anello del potere quando lo vede arrivare; oppure
Galadriel dovrebbe essere nell'Eregion a regnare con suo marito non pervenuto.

 No.10549

>>10547
Vabè che sia una montagna di lordura era già stato appurato, è letteralmente fanfiction con il brand LotR.
Speriamo che tanki malissimo.

 No.10557

Ho visto la terza puntata perché alla caraffa piace il fantasy mentre io lo trovo noiosissimo. Sino a ora non è malaccio, ma mi ero scordato la totale assenza di figa di qualità nelle produzioni che hanno elfi e draghi, sempre queste tipe piatte, seriose e noiose.

 No.10560

>>10533
è letteralmente il primo dei Rohirrim, si vede nei poster promozionali, è quello che c'ha la spada con l'elsa a testa di cavallo.
p.s. se è così ENNESIMA PUTTANATA DEGLI SCENEGGIATORI ANALFABETI CHE HANNO LA VILLA E IO NO

 No.10561

>>10560
Non avevo visto i poster. Sì, sembrerebbe proprio che qualcuno debba fare le veci di Eorl il Giovane, e ora come ora sembra il più plausibile. Comunque perché se uno ha del materiale da cui prendere, si inventa tutto di sana pianta? Pensano di essere degli sceneggiatori così bravi?

 No.10563

>>10547
>Non è che stiano rispettando il canon proprio al 100%
E lo dici a me? Io mi aspettavo ancora meno, anche se il peggio deve ancora arrivare.
Il marito salterà fuori la prossima stagione o la terza. Chissà come lo racconteranno vedendo come hanno scritto il grande amore fra l'elfo nero monoespressivo e l'erborista.
>>10549
>fanfiction con il brand LotR
Sempre più vero. Se noti tutte i grossi rimaneggiamenti sono puntano a dare al pubblico dei film quello che ha già visto: Galadriel giovane per avere come protagonista un personaggio importante già visto, Gandalf che arriva prima perché è un fanfavourite, gli harfoot in combo con gandalf per ricalcare le scene della contea (vedi anche la "festa" notturna).
>>10560
>si vede nei poster promozionali
CONFERMA TOTALE DEL MIO ULTIMO PUNTO!
A questo punto, oltre l'assenza di timeskip, arriveranno ad Isildur che taglia via l'Anello a Sauron, circa 100 anni dopo la caduta di Numenor. Impossibile non finire così, ma a questo punto anche lì saltano il timeskip?
>>10561
>Pensano di essere degli sceneggiatori così bravi?
No è solo il loro lavoro.

 No.10672

File: 8s6qz3y.jpg (74,45 KB, 750x310)

File: nm1gu2b.jpg (63,19 KB, 740x382)

File: ogrxnja.jpg (101,95 KB, 1060x613)

Ma lol.
No, grazie, passo.
E Dio benedica i giappocinegri altrimenti non saprei cosa guardare a 'sto punto.

 No.10673

>>10672
Questo, invece che essere superbi, credere di essere stati ingannati dai Valar. che hanno tenuto enormi ricchezze a Valinor e soprattutto desiderare e credere di avere diritto all'immortalità elfica, fanno queste stronzate per poter ficcarci dentro la morale antirazzista facile facile. Tutto giustificato da una rissa fra umani tra l'altro.
E comunque basta veder l'Albero "piangere" che tutti cambiano idea, i sentimenti anti-elfici spariscono e si torna alle vecchie abitudini, anche qui giustificato da una vecchia tradizione (il Pianto dei Valar) a cui nessun anti-elfo avrebbe dovuto credere.
Poi Galadriel ingenua e che non sa parlare alla regina di Numenor mi fa cascare le braccia. Dopo aver visto gente del calibro di Feanor, Thingol, Melian etc. non può insegnarti un tizio come si macchina a corte.

Ogni puntata ci sono troppe svolte di trama troppo "facili". Però sono curioso di vedere che cazzo si inventano ora.

Ancora al quarto episodio la coppia nanica con Elrond terzo incomodo si conferma quella scritta meglio, dove l'emotività dei personaggi prende la scena.

 No.10674

File: 1663314219761161.webm (1,88 MB, 778x360)


 No.10676

>>10674
Magistrale

 No.10678

>>10674
Dai ma 'sta scena sembra un film dei Vanzina, e che cazzo.

 No.10680

File: 5mrgp7o.jpg (43,26 KB, 948x249)

Sono così sicuri della qualità del proprio prodott che non ti fanno nemmeno scrivere recensioni su Prime Video se non hai dei "requisiti minimi". Vabeh

 No.10681

>>10680
da un lato hanno ragione, ormai non c'è un prodotto di massa che non riceva un review bombing dagli autistici di internet. Se gli si lasciasse spago la media sarebbe 1 stella su 5 quando probabilmente meriterebbe un 3 su 5 per ora

 No.10687

>>10672
>>10674
gli sceneggiatori sono alla canna del gas

 No.10693 SALVIA!

>>10680
>anon fa review bombing senza guardare la serie perché NOO CI STANNO GLI ANNEGRI
>amazon da brava compagnia rabbina blocca il fenomeno sul nascere
>NOOO SONO INSICURI
Boh il prodotto è mediocre a essere generosi ma fanno bene, le critiche vanno fatte nel merito del prodotto.

 No.10700

>>10680
AHAHAHAHA che cazzo di ebrei LMAO

 No.10745

anon è lei?

 No.10768

Comunque
>Uomo meteora confermato al 99% gandalf
>elrond subuman- subelfo che prova a giocare in scacchi 4d ma non è capace, vediamo che cazzo combina
>adar smatta quando viene paragonato a Sauron
>galadriel che continua ad essere ritardata
A questo punto l'ipotesi più interessante sembra essere halbrand è sauron, o un suo araldo. è arrivato dal nulla, sputa sentenze su un passato oscuro e tormentato, di base sta spingendo Galadriel a portarlo nelle terre del sud con un esercito fatto su misura per lui
Sarebbe un bel plot twist, ma per quanto è lenta sta serie lo scopriremo tra 2 stagioni.

 No.10769

>>10768
Boh per me Halbrand continua a essere uno di quelli che verrà tentato da Sauron. Non ho capito dove vogliono andare a parare con Adar e con la sottotrama collegata e mi chiedo perché di tutte ste sottotrame l'unica che mi incuriosisce davvero - gli Hobbit - è ovviamente quella a cui dedicano meno minuti

 No.10770

>>10560
Che quello con la spada con la testa di cavallo sia Halbrand ormai è sicuro al 100%, però la spada con la testa di cavallo è quella dei soldati di Númenor.
Comunque se Sauron non è un personaggio già uscito sono ancora di più dei fanfaroni inefficaci, dato che hanno ambientato la serie nella Seconda Era solo per poter avere Sauron come personaggio (immagino, dato che tutte le caratteristiche della Seconda Era sono state buttate via per avere la Terza Era all over again).

 No.10772

>>10770
>la spada con la testa di cavallo è quella dei soldati di Númenor
Sicuro? Nel caso meglio, vuol dire che non infilano a forza Rohan nella trama.

Ma l'elfo albino chi cazzo è? E perché ha un character design da serie fantasy di serie C?

 No.10773

>>10772
>Sicuro?
Sì, riguarda la scena in cui Galadriel fa la bulla con i soldati che si addestrano: usano quelle spade.

>spoiler

Se non sbaglio le sue non si vedono, ma quelle degli altri due sono orecchie umane. Io temo che possa essere Saruman, che cerca Gandalf assieme agli stregoni blu per formare il circolo.

 No.10774

>>10773
>saruman
No perdio, almeno che sia Sauron edgy

 No.10776

>>10774
Eh, sarebbe davvero pessimo, però non sembra né elfo né umano, sembra avere capacità magiche, è BIANCHISSIMO, è alla ricerca di Gandalf, sarebbe un Sauron troppo esplicito per chi non sa un cazzo e un Sauron senza senso nella seconda era per chi qualcosa di Tolkien sa, e poi sarebbe un plot twist troppo paxxo.

 No.10779

>>10401
no dai quello classico fatto con le robe rotoscopiche è decente e i film di jackson sono godibilissimi, sopratutto per le colonne sonore. gli hobbit non credo mi siano piaciuto ma non li ho rivisti moltissimo

 No.10780

ma è vero che possono attingere solo a quello che c'è nel libro lotr e appendici e possono solo limitatamente secondo qualche precisa ratio attingere invece dal silmarillion?

 No.10783


 No.10786

File: Spoiler (3 MB, 2048x853)

File: Spoiler (2,65 MB, 2048x853)

Stunnante!

 No.10787

File: Spoiler (1,7 MB, 2048x852)


 No.10788

>>10787
ammetto che lollai


[Ultimi 50 post]
[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]