[ home ] [ indice ] [ b / s / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / ck ]

/cul/ - Cultura

/mu/ + /film/ + /lit/ + /scr/ + /a/ + /co/
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

 No.2154

Ooooooh, finalmente ho visto il film della discordia!
Breve riassunto: è la storia di questa ragazzina musulmana che, cresciunta in un ambiente degratato e ortodosso, rimane affascinata dalle Mignonnes, un gruppo di bambine che imitano le adulte e che ha l'obiettivo di vincere un concorso di ballo. Nasceranno amicizie, contrasti e (de)crescite interiori da parte della protagonista.

Tutto qua. È uno spaccato di sottoproletariato francese, quindi il messaggio è abbastanza chiaro per chi sa ragionare: il degrado porta altro degrado.

È un film che può eccitare i pedofili? Beh, sì. Avete presente i videoclip di Nicki Minaj? Ecco, immaginateli con delle bambine.
Fortunatamente non sono un degenerato e sono pure un bbwfag, quindi ero praticamente immune ai balletti. Solo indifferenza.
La regia è molto buona, così come la forografia.
È valido come film? Sì, perché comunque sia mostra dei mondi che non vogliamo vedere, ma i francesi sono degli scoppiati in culo (termine tecnico) e quindi devono esagerare: aveva senso mostrare tutti i balletti? Stessa cosa per la lunga scena di sesso in "Il blu è un colore caldo" oppure l'attaccamento morboso del fratello ne "La Bottega dei Suicidi". Gli esempi sono tanti.
Comunque carino. A parte la fotografia, nulla di che. Come al solito si è esagerato.

 No.2156 SALVIA!

File: freepressjournal_2020-08_a….jpg (67,39 KB, 700x960)

>nulla di che
Porcodio quanto odio i critici velleitari che rimangono fermi ai quindici anni in cui sei convinto che crescere significhi non lasciarsi impressionare.
Adesso faccio un bel film contro la violenza sugli animali: ci sono che sgozzo gattini per due ore, e mentre lo faccio guardo in camera e scuoto la testa con aria afflitta.

Ti sei fatto fregare perché non capisci che non basta svolgere il film attorno ai punti di struttura di sceneggiatura su tema e controtema per dire di star confutando la tesi.
Non propone un modello alternativo, lo capisci? Non ha lo sguardo autoriale di Comizi d'amore, la denuncia di Kids, oppure l'ironia di Little Miss Sunshine.

Cuties racconta della lolprovincia solo perché quello è il contesto più adatto per mettere in scena quello che è a tutti gli effetti un soft porn con le bambine.
Netflix è il male ed è sugli addormentati come te che campa.

 No.2157

Ottima analisi.
>>2156
Pedofilo.

 No.2159

>>2156

A parte Little Miss Sunshine, non ho visto quei film. Me li guarderò e poi ti risponderò.

 No.2160

Thank you for smoking è un film sul magico mondo delle lobby del fumo merigane, in cui il protagonista fa varie cose diversamente etiche e manipolatorie per difendere i suoi interssi. Nel film non si fuma una singola sigaretta.
Vari film con minorenni assortite che fanno cose non usano attrici minorenni. Gli attori non sono i personaggi, e mentre assumere una cinquantenne non funzionerebbe una diciottenne sì, anche perché sappiamo che in genere sia difficile trovare attori giovani che sappiano recitare.

Non esiste un universo in cui questa non fosse una scusa per avere tanti minuti di bambine che ballano. E non me ne fregherebbe un cazzo, ma è l'anno corrente e nell'anno corrente tutti sono costantemente incazzati e tutto è una scusa per esprimere la crescente polarizzazione politica delle società occidentali.

 No.2161

>>2160
E noi dovremmo impiccare la nostra libertà artistica di mettere in scena delle ragazzine che ballano perché qualcuno potrebbe masturbarsi?

 No.2162

>>2161
A me il cortocircuito dei progressisti che sono più moralisti dei conservatori mi fa sempre morire dal ridere.

 No.2163

>È uno spaccato di sottoproletariato francese
Lollo, ma dove l'hai visto lo spaccato sociale? Il film ruota in modo abbastanza chiaro su questioni identitarie (islam e negritudine), la critica sociale non esiste più, sicuramente non esiste su netflix.
>così come la fotografia
Porcodio, quali sono i tuoi film di riferimento? Perché a me sembra la classica fotografia alla netflix, più che di bravura frutto della tecnica.

 No.2167

Quanto Teal & Orange c'é li dentro?

 No.2169 SALVIA!

>>2156
>Non propone un modello alternativo
Ma se alla fine la bambina rifiuta sia l'imputtanimento occidentale che la sottomissione islamica per vivere una vita normale libera di crescere come vuole lei.

Porcodio, vola felice fino all'altezza del tetto di un palazzo che vuol dire che ha buttato via tutti i pesi che la schiacciavano dei due mondi.

>>2163
>fotografia alla Netflix
Va che si vede che non è un prodotto Netflix. Infatti è fatto troppo bene per stare in mezzo al resto che quell'editore fa.

>>2167
Zero. La fotografia è normale e realistica/documentaristica.

Salvia perché siete delle capre e carpe.

 No.2170

>>2169
>alla fine la bambina rifiuta sia l'imputtanimento occidentale che la sottomissione islamica
È quello che ti aspettavi di vedere e quindi questo hai visto.

>vola felice fino all'altezza del tetto

Chiamasi finale tecnico.
Non è il raccoglimento di nessuna semina, non è il payoff di nessun setup, non c'è un percorso che non sia, di nuovo, il rispettare dei punti di struttura senza il quale il film non camminerebbe.
Non c'è nulla di tematico in quel finale se non un'immagine molto scolastica. E porcodio piantiamola di girare sempre attorno a sto cazzo di finale; lo so che a scuola di cinema vi hanno insegnato che il finale risponde alla domanda tematica, ma pure le morali nelle fiabe di Esopo sono un falso di epoca bizantina.

 No.2171

>>2170
>Non è il raccoglimento di nessuna semina, non è il payoff di nessun setup, non c'è un percorso che non sia, di nuovo, il rispettare dei punti di struttura senza il quale il film non camminerebbe.

Questo. Avere un finale non vuol dire avere un arco narrativo. Immagina il signore degli anelli come sei ore di orchi che bevono e scurreggiano, poi frodo butta l'anello nel vulcano e tana libera tutti, era chiaramente un film che esplora le dinamiche del potere.

 No.2172

>>2171
>Immagina il signore degli anelli come sei ore di orchi che bevono e scurreggiano
P.S.
Vedrei quel film.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / ck ]