[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/cul/ - Cultura

/film/ + /lit/ + /scr/ e roba pretenziosa
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: Screenshot_20210105-143429….jpg (633,22 KB, 1920x1080)

 No.3782

Che cosa pensa anon di Billie Eilish?

 No.3785

Ho ascoltato solo l'EP Don't Smile at Me e non capisco il perché (come non capisco tutto il bedroom pop e il cloud rap, eh).

 No.3786

>>3785
When we all fall asleep where do we go, l'unico album vero che ha fatto finora, secondo me non è male. Il connubio fra voce sua e musiche del fratello mi piace assai

 No.3787

>>3785
>bedroom pop
>John Greenham - mastering
>Rob kinelski - mixing
Rob kinelski ha mixato e fatto mastering/ingegneria del suono per:
ariana grande
beyonce
LP
drake
miley cyrus
rihanna
justin bieber

Credi ancora alle favole. Nessun brano di billie eilish è fatto in cameretta, non si vincono i grammy da soli ma si è affidata a famosi e costosi produttori

https://www.allmusic.com/album/when-we-all-fall-asleep-where-do-we-go-mw0003250262/credits

https://www.allmusic.com/artist/rob-kinelski-mn0000564568

 No.3788

>>3786
>Il connubio fra voce sua e musiche del fratello mi piace assai
mi spiace illuderti, ma il concetto di canzoni in cameretta è tutta un'illusione e un racconto per avvicinare di più l'"artista" al pubblico e farla sentire come loro.
In realtà tutti i brani sono mixati e masteriizzati da famosi produttori, sound designer, in costosi studi di registrazione
>>3787

 No.3793

>>3788
Quindi se mi piace quel sound chi dovrei seguire? I nomi in >>3787?

 No.3794

La voce è mediocre e la musica noiosa e ripetitiva.

 No.3795

>>3793
i nomi citati sono professionisti in ambito musicale e produttivo, e sanno studiare trovare il giusto"sound" per promuovere ogni singolo artista

 No.3797

>>3787
>>bedroom pop
>Credi ancora alle favole.
Bedroom pop come stile, non necessariamente come produzione economica/lofi/…
>>3793
Guarda la top 2020 su rym.

 No.3798

>>3797
>Bedroom pop come stile
e cosa ci sarebbe di bedroom scusa?
è semplice pop commericale

 No.3799


 No.3800

>>3799
quindi anche beyonce, ariana grande, justin bieber sono musica da cameretta. Quale è la differenza tra gli "artisti" citati e eilish? Nessuna.
Non capisci un cazzo di generi (che non esistono, la maggior parte di roba qui è pop e tutte le declinazioni del pop sono state inventate per vendere di più) si vede che hai poca cultura musicale, sei facilmente influenzabile dai media.

 No.3801 SALVIA!

>>3800
Justin Bieber, famoso per le sue influenze R&B, proprio come Beyonce, sì sì. Adesso vienimi a dire che esiste un solo tipo di elettronica, dai.

 No.3802

>>3801
compositorefag qui,
passo di qui per caso per ribadire che l'r&b, il rap, il k-pop, il metal, il cha cha cha, la salsa e il cantautorato italiano sono musica pop (intesa musica realizzata da stili popolari e orecchiabili, con strutture prevedibili a-b-a-b oppure a-b-c-a-b) e in quanto tutta musica monodica, facci affari.
La differenza tra un justin bieber e i metallica sono le timbriche, ma le strutture sono le stesse.
Ora, avendo studiato teoria e composizione il timbro non è parte integrante per la definizione di un genere, Bach ad esempio scrisse i suoi brani per qualsiasi tipo di strumento, tanto che oggi se quelle strutture vengono eseguite da un sassofono o contrabbasso, possiamo notare caratteristiche jazz o fusion.

L'elettronica che tu intendi è musica pop con suoni elettronici; ti invito a postare esempi della tua idea di "elettronica".
L' elettronica colta è un'altra cosa, non sono i kraftwerk, non è mika vaino, non sono gli autechre (rientrano nella musica pop, anzi i kraftwerk già nel 1974 si definivano techno pop)

Poi c'è la classica che si divide in pop ovvero la musica sinfonica tipo morricone, sostakovic, mozart, brahms beethoven, puccini, rossini, insomma tutta l'operistica pre 1960 e la classica colta: messien, xenakis, respighi, dolden e altri i quali utilizzano altri tipi di composizione e si slegano dal concetto di tonalità-melodia-armonia, abbracciando le micropolifonie, lo spettralismo, le serie e i clouds (nuvole sonore)

 No.3803 SALVIA!

>>3802
Protip: esiste una cosa che si chiama "arrangiamento", non so se te ne hanno parlato al conservatorio.

 No.3804 SALVIA!

>>3802
Mi sei mancato molto, adesso che c'è di nuovo /mu/ spero di leggerti. Salvia per offtopic.

 No.3805

Siccome ultimamente ne parlano tutti e la spammano ovunque, e complice anche il fatto che è figa, ho ascoltato qualche canzone a caso su youtube di quelle con più visualizzazioni. Meh

 No.3808

>>3803
Va bene hai ragione te.
Io ho portato motivazioni dato che studio musica a livelli accademici dal 2005 e ci vivo. Libero di non fidarti di chi, come me, un minimo ha sacrificato 20 anni nello studio musicale.
Forse sei qui da poco.
Arrangiamento e “genere” sono due cose diverse. Un brano pop può essere arrangiato per orchestra, ma rimane sempre pop. Non è che se i queen o le musiche di super mario vengono eseguite da un quartetto d’archi allora diventano musica da camera colta.

Per il resto i tuoi post confermano il fatto che con le nuove generazioni, programmi di talent e internet la musica ormai è diventato un media trasversale dove tutti si immedesimano in giudici dovendo per forza esprimere la loro opinione. In realtà la musica è arte, anzi la scienza dalla quale deriva la matematica e il pensiero logico. Parlo di musica perché l’ho studiata e non mi permetterei mai di giudicare un medico, un meccanico o un avvocato durante le loro attività.

 No.3810

>>3803
puoi fare degli esempi?

 No.3811 SALVIA!

>>3808
O non puoi essere compositorefag o ti è andato in pappa il cervello. Come puoi negare che pure la stessa struttura ritmica a diversi tempi abbia effetti sull'ascoltatore completamente diversi? Se neghi la frase "arrangiamento/timbro fanno il genere" allora appiattisci tutto il blues, rock e metal alla musica negroide cantata nei campi di cotone. Puoi farti tutti i pistolotti che vuoi sulla dodecafonia, ma la tua retorica accademica nega la realtà.
>le nuove generazioni, programmi di talent
Sono più vecchio di te, riprova.
>anzi la scienza dalla quale deriva la matematica e il pensiero logico
Ti hanno mai invitato a Piazza di Spagna? Torna su /b/.

 No.3818

passo iqt solo per condividere con voi questo classicosenzatempo heh

**alla fine si può dire che i boc facciano lolmusica contemporanea?****:^)**

 No.3819

>>3811
>appiattisci tutto il blues, rock e metal
Infatti è tutta musica pop monodica, non c’è differenza tra un brano di valerio scanu e i sepoltura. Mi spiace ma hai sempre ascoltato musica pop.
Ti invito a portare esempi e leggere “breve storia della musica” di mila, “storia della musica” di fubini, “manuale di armonia” di carlo marenco” dai quali sto citando tutto, sono testi universitari e accademici.
Questa >>3818 che non sono io, è musica elettronica, non pop elettronico come tu intendi. Ciao e studia.

 No.3821

>>3811
>Ti hanno mai invitato a Piazza di Spagna? Torna su /b/.
se tu avessi studiato sapresti che il termine matematica deriva dal concetto di musica, in principio era il suono, anzi mousikè, attività umane governate dalle muse, nelle quali c'era la matematica.

I pitagorici consideravano musica, matematica e natura come coincidenti, c'era la musica strumentale propriamente, quella umana suonata dall'organismo, e quella mondana suonata dal cosmo, dalla quale la possibilità di dedurre le leggi matematiche dell'universo da quelle musicali.

Questo concetto è ripreso da platone nella "repubblica" e da agostino nel "de musica" e
successivamente da "boezio" nel "de institutione musica". da qui avviene il principio dell'educazione occidentale dal medio evo al 1870 circa e fu chiamato quadrivium, includeva i quattro saperi fondamentali: l'aritmetica geometria musica, e astronomia.

i rapporti fra musica e matematica sono approfonditi anche ne "l'armonia del mondo" di keplero, dove puoi leggere uno studio delle leggi musicali che regolano il moto dei pianeti.

Nel "principia" newton spiega la dipendenza inversa dell'attrazione gravitazionale dal quadrato della distanza, che deriva da una analogia musicale
Oppure la "teoria delle stringhe" di witten dove le costituenti ultime della materia vengono pensate come pezzi di corda che vibrano in uno spazio pluridimensionale, e i cui modi di vibrazione, suoni, determinano le particelle elementari.

 No.3822 SALVIA!

>>3819
Definisci "genere" allora, perché stai dividendo solo la musica colta e popolare.
>Mi spiace ma hai sempre ascoltato musica pop.
Sì sì mo me lo segno. Tieni altra salvia.
>>3821
>se tu avessi studiato sapresti che il termine matematica deriva dal concetto di musica
μανθάνω è al meglio un'ipotesi. Per fortuna non sono otticofag, altrimenti posterei la foto della laureetta. Ti consiglio "The theology of arithmetic" tradotto da Waterfield per accorgerti della differenza fra matematica vera e "geometria sacra".

 No.3824

>>3822
> solo la musica colta e popolare.
non è un genere ma una differenza di predisposizione all'ascolto. Tu sei abituato ad ascoltare musica pop, non hai ancora i mezzi per comprendere la musica non popolare/di consumo.
>Sì sì mo me lo segno
non c'è niente di male ad ascoltare musica pop, se ascolti i metallica o i buzurm non sei diverso da chi ascolta ariana grande, stesse strutture, stesse regole tonali, stesso uso della monodia occidentale.
aspetto ancora dimostrazioni tratte da testi teorici, di storia e composizione, inoltre posta brani.
>"The theology of arithmetic"
>geometria sacra".
non ho mai parlato di geometria sacra ma del fatto che il termine e il concetto di matematica derivi da quello musicale.
Fidati studio e vivo di musica.

 No.3825

>>3824
>Tu sei abituato ad ascoltare musica pop, non hai ancora i mezzi per comprendere la musica non popolare/di consumo.
Aridaje, riesci a portare sostanza alla discussione o continui con i ad hominem/principio di autorità? Ti ho già mostrato le mie perplessità sulle tue semplificazioni e mi hai risposto "io ho fatto il conservatorio, tu no"
>Fidati studio e vivo di musica.
Fidati studio e vivo di matematica e musica

 No.3826 SALVIA!

>>3825
merda mi son dimenticato la salvia

 No.3827

>>3825
Questa è musica pop/di cosumo. In cosa è diversa da i brani di elettra lamborghini? In niente, solo nella scelta dei suoni, ma come dice anche berio “di suoni se ne fanno quanti ne vuoi. Non è il timbro che rende diversa l’idea di un brano”.
Incarni perfettamente lo stereotipo da tuttologo da social, ti informi su internet senza aver fatto un percorso di studi, senza avere una cultura musicale, (hai postato roba che ascoltano gli adolescenti) e senza citando le fonti, cosa che io sto facendo.
Buone feste, ti aspetto in biennale.

 No.3828 SALVIA!

>>3827
>In cosa è diversa da i brani di elettra lamborghini?
Vabbè, ciao. Identifichi Luigi Russolo ed Elettra Lamborghini. Puoi anche non rispondermi, sei completamente staccato dalla percezione in una torre d'avorio. Poi…
>come dice anche berio
Argomento completamente inficiato dai lavori di Cage (o è un compositore pop, il primo coglione che passa?).
>(hai postato roba che ascoltano gli adolescenti)
Se un bimbo ascolta le 4 stagioni diventano immediatamente merda? Ad hominem.
>e senza citando le fonti, cosa che io sto facendo.
Principio di autorità, ciao.

 No.3832

>>3828
> >In cosa è diversa da i brani di elettra lamborghini?
Sai rispondere? illuminami visto ne sai più di me. Posso sapere dove e con chi hai studiato?
Russolo e cage non centrano niente e non li ho mai citati, come non ho mai citato la dodecafonia (tecnica obsoleta, prevedibile e in disuso da almeno 90 anni, ma che ne sai, tanto non conosci nemmeno le tecniche di composizione utilizzate post 1985) con quello che sto dicendo. Entrambi non erano musicisti, ma provocatori artisti che hanno avuto a che fare con la musica. Dopo l’orfeo di russolo gli spettatori bruciarono il teatro e la critica fu pesante. Cage era un troll che si divertiva a fare incazzare stockhausen ai seminari estivi di darmstad e tutti li consideravano lo scemo di guerra che era.
Se credi che loro siano “l’avanguardia” e la musica colta sei rimasto indietro. La musica d’ avanguardia è terminata nel 1969.
Libero di ascoltare musica pop come tutti.

 No.3833

>>3832
>le tecniche di composizione utilizzate post 1985
primo post di questo thread, mi hai incuriosito: quali sono queste tecniche e in quali produzioni/ambiti vengono usate?

 No.3834 SALVIA!

>>3832
>dodecafonia (tecnica obsoleta, prevedibile e in disuso da almeno 90 anni
Considerando che è una tecnica che ha al più 107 anni deve aver rivoluzionato parecchio la storia della musica in quei 17 anni. C I A O N E

 No.3842

File: thxsound.png (705,9 KB, 965x373)

>>3834
>deve aver rivoluzionato parecchio la storia della musica
mai parlato di rivoluzione, è solo una variante ormai poco usata derivante dall'espressionismo, una sorta di "rotura" degli schemi parallela a tutte le arti in quel periodo; è come dipingere con pennello e tempera oppure con elementi materici
>>3833
> quali sono queste tecniche e in quali produzioni/ambiti vengono usate?
qualche mese fa postai il metodo e la storia di composizione del suono THX
http://www.jamminpower.org/THX.html

 No.3852

>>3842
>qualche mese fa postai il metodo e la storia di composizione del suono THX
capisco, ma io sto parlando di tecniche per fare brani usate da musicisti per ascoltatori di musica.

 No.3856

>>3852
ascoltati laterna magica, utilizza lo spettralismo e il concetto di clouds, ovvero masse sonore che generano evoluzioni timbriche, l'orchestra vista come un macrostrumento che simula in potenza lo spettro sonoro dei singoli strumenti

 No.3859


 No.3860

File: billie-eilish-in-canotta-e….jpg (84,61 KB, 600x600)

Scoperei anche se non è granché a dirla tutta

 No.3869

>>3860
Ammazza che sbudellona, si vede che è piena di psicopaste fin sopra le orecchie.

 No.3870

File: 1608708995487.jpg (35,27 KB, 564x411)

>>3860
Quando cazzo è ingrassata così?

 No.3872

>>3870

MICIOUUUU!

 No.3874

>>3856
>>3859
grazie, un ascolto davvero sgradevole ma interessante. capisco che sono prodotti di nicchia nel vero senso della parola.

 No.3875 SALVIA!

>>3874
>un ascolto davvero sgradevole
>ehi guardatemi, non ho i mezzi per capire questo tipo di musica, non l'ho mai ascoltata, non sono abituato e quindi fa schifo
>sono prodotti di nicchia
>ehi guardatemi ascolto solo hit mania dance italia 2020 da spotify

Stai parlando della saariaho, una dei compositori attuali più famosi e influenti al mondo, le commissionano opere liriche e sinfonie suonate nei più famosi teatri e trasmesse sulle maggiori reti internazionali.

 No.3881

domanda per compositorefag ma sei il compositorefag originale o un imitatore?:

tempo fa mi è capitato di ascoltare su lolradioclassica una produzione elettroacustica (credo recente, non roba del secolo scorso) di un qualche compositore italiano di cui non ricordo il nome (forse qualcuno di noto) e mi piacerebbe ritrovarla. Ricordo che nel brano si alternava una voce femminile che con tono incazzoso recitava alcune battute che sembravno prese da un film. So che non sono molti indizi però magari hai capito di cosa si tratta.

PS. secondo te è possibile apprezzare/capire la musica elettroacustica o in genereale la musica seria senza possedere una formazione musicale? (non ho fatto il conservatorio e anche se non capisco nulla di musica questo mondo mi appassiona molto)

PPS. se ti va, puoi condividere dei brani che ti piacciono/reputi interessanti (di qualunque tipo) ciao

 No.3882

>>3881
mi pare il circoletto delle seghe tipo Glass o Nono, l'equivalente in musica dei tagli di Fontana o della merda di Manzoni, innovativi, rivoluzionari ma dopo il 5° pezzo diventano un prodotto non dissimile dalle sigle dei cartoni cinesi

 No.3883

AE' AE' TENIMM KITT GIARRETT SU O CANALE

 No.3887 SALVIA!

>>3882
>l'equivalente in musica dei tagli di Fontana o della merda di Manzoni, innovativi, rivoluzionari
Quindi "compositorefag" ignora l'esistenza dell'industrial?

 No.3888

>>3882
beh sì, nella contemporanea alcune cose toccano veramente il limite dell'assurdo (per lo meno dal mio punto di vista di ascoltatore senza competenze). Per dirne una ricordo di aver trovato il video di una "composizione" contemporanea dove praticamente questo direttore d'orchestra dirigeva un letterale cantiere edile LOL con tanto di operai muniti di cazzuola e cemento. Non nego di aver gignato parecchio soprattutto trovando sotto commenti tipo "geniale!" o "maestro mi lascia senza fiato!" lmao.

Comunque non fare l'errore di mischiare tutto nello stesso calderone. Io nutro un enrome rispetto per gente come compositorefag che ha passato anni a STUDIARE musica (teoria, composizione, storia della musica ecc.). È profondamente sbagliato e stupido liquidare il tutto come "circoletto delle seghe di artisti trpp paxxi": mettiti in testa che certe cose per essere capite necessitano imprescindibilmente di studio, nozioni, formazione musicale, comprensione e passione. Se certe cose non le apprezzi o non riesci a capirle è perché hai dei limiti che pregiudicano le tua capacità di comprensione. Per sintetizzare con una citazione di wittgenstein: "su ciò di cui non si può parlare si deve tacere."

nota a margine: bisogna riconoscere che le discussioni in vengono messi in dubbio i gusti musicali altrui generano più brucioculo di quelle sulla politica heh.

 No.3890 SALVIA!

>>3888
>video dove un direttore d'orchestra dirigeva un letterale cantiere edile
cazzo l'ho ritrovato!

ps. verificate le triple per favore

 No.3893

Vi state tirando la merda per niente perché quello che è colto al tempo X diventa pop al tempo X+n. Il classico esempio è Stockhausen che se ascoltate qualcosa di suo è facile che vi capiti di dire "ma questo l'ho già sentito in un film/canzone".

Se poi vi fate l'orecchio sulla musica colta, vi sembrerà un "pop" diverso.

 No.3894

>>3882
Sai che esiste il tasto nascondi?

 No.3897

>>3881
sono quello vero, qui da 10 anni circa,
>è possibile apprezzare/capire la musica elettroacustica o in genereale la musica seria senza possedere una formazione musicale?
Sni, il 70%della musica lo fa l'ascolto e interessarsi al pensiero musicale dell'artista, cosa ti vuole raccontare, più ascolti più apprendi
>>3882
>Glass o Nono
il primo ha sempre fatto musica popolare, camuffata da "avanguardia", il secondo un genio della sperimentazione, provocazione e del racconto musicale ma la musica sperimentale è finita negli anni 60, invecchiato male soprattutto per i temi.
>equivalente in musica dei tagli di Fontana o della merda di Manzoni
I tuoi riferimenti all'arte del 900 o di "rottura" sono banali e rimasti a 100 anni fa zio, roba da libro di artistica delle medie.
>dopo il 5° pezzo diventano un prodotto non dissimile dalle sigle dei cartoni cinesi
non ho capito ma vabbè, sicuramente non hai mai ascoltato musica elettronica o elettroacustica o live electronics
>>3887
>ignora l'esistenza dell'industrial?
no anzi mi piace molto ma è un genere po che deriva dalla musica colta e il paesaggio sonoro in particolare dai brani di paul dolden e barry truax
>>3888
>nella contemporanea alcune cose toccano veramente il limite dell'assurdo
il brano che stai citando e di cui hai postato il video non è musica, non è sperimentale (dove è l'esperimento di suonare con spazzole e botti di legno?) e nemmeno contemporanea, si avvicina di più alla performance artistica o installazione, e non ha niente a che fare con la musica, non diverso da cage che andò ospite da mike bongiorno o gli art of noise
>>3893
>classico esempio è Stockhausen che se ascoltate qualcosa di suo è facile che vi capiti di dire "ma questo l'ho già sentito in un film/canzone".
esempio?
Basta con stockhausen, conoscete solo lui quando dovete associare una figura alla musica contemporanea? é stato molto influente soprattutto negli anni di darmstad e quando collaborava con la rai, poi dagli anni 80 non ha saputo dire più niente, è rimasto alla musica acusmatica con influenze orientali
>vi sembrerà un "pop" diverso.
assolutamente no, diciamo che il genere pop, il cinema, la tv hanno preso spunto dai timbri e strutture che lui e altri compositori di quel periodo, come ligeti-kubrick-lucas, sviluppavano 30 anni prima dell'avvento della musica commerciale

 No.3898

>>3897
Quindi, fammi esempi di gente che fa musica adesso e che è avanguardia reale, nell'anno 2021.
Magari con riferimenti audiovisivi diretti sull'ebreotubo o caricali tu in emmepitré.

 No.3899

>>3898
>e che è avanguardia reale, nell'anno 2021.
Credo sia la n-esima volta che lo ripeto, l'avanguardia come la musica "sperimentale" è finita, basta, è dagli anni 80 che non c'è più l'avanguardia, che cosa vuoi sperimentare ancora? É stato fatto tutto, solo che adesso con pc e dispositivi sempre più potenti e portatili si fa più velocemente.

 No.3900

>>3899
Oh no
>Le FINE DEL [CONCETTO X] MEME
again
Dai vai via che almeno sei ricco e non devi andare a succhiare cappelle anche se non sai trovarti il buco del culo da solo.
E no anche se siamo su /cul/ ti tiro la merda perché ti ho chiesto di deliverare qualcosa e glissi, quindi te la meriti.

 No.3901

>>3900
Traduco quello che dice questo anon: vabbè, non si fa più avanguardia, ma quali sono le correnti interessanti e i filoni di questo ultimo periodo? Cosa sta succedendo?

 No.3904

Compositorefag c'è qualche genere/gruppo/tizio di musica pop in senso lato che ritieni nettamente superiore rispetto al resto?
Cosa ne pensi di Zappa?

 No.3905

>>3904
Che domande.

 No.3909

>>3900
> ti ho chiesto di deliverare qualcosa e glissi,
>>3901
scorrere il filo e leggere tutti gli artisti citati è troppo difficile?
>>3859
>>3904
come compositori intermedi tra musica poo ed elettronica consiglio:
murcof
AGF
paul dolden
valance drakes
kit clayton
aoki takamansa tujiuko noriko

compositori di un altro livello
curtis roads
barry truax
dufour
smalley
tenney
yan maresz

zappa è stato geniale

 No.3910

>>3909
Grazie dei consigli, sto viaggiando DVRO con murcof, poi passo agli altri.

 No.3911

>>3910
ascoltati anche ametsube

 No.3912

>>3910
l'intramontabile vaetxh

 No.3920

Non capisco il senso di divedere la musica in colta e popolare. Che cos'e la musica colta? Quella che si produce in conservatorio? A teatro? Mi pare che per capire anche la musica pop si debba avere basi musicali, che il 99% delle persone, me incluso, non hanno. Si ritorna alla ormai vecchia questione: bisogna essere pittori per giudicare un quadro? Bisogna essere scultori per giudicare una statua? Bisogna essere un musicista per giudicare una canzone? Coloro esperti in negli ambiti sopracitati diranno di si -alla fine siamo tutti un po narsicisti- in modo da guardarsi l'un l'atro compiaciuti e sentirsi superiori alle masse. Ebbene,
VAFFANCULO
Troppo facile nascondere il fallimento di un "artista" accusando di incapacita di comprensione proprio quel pubblico a cui la la sua arte e rivolta. Artisti universali come Picasso, Michelangelo e Mozart non hanno bisogno del giudizio dei colti per essere tali. E perche porco dio si usa il termine "colto"? Ha un'accezione positiva, sarebbe piu giusto usare il termine "tecnico", piu neutro e appropriato per descrivere obbrobri come >>3859 , che altro non e che l'equivalente di un ingenere che gioca a modificare la sinusoide. Di fronte a questo aborto i tecnici, o come preferiscono chiamarsi tra di loro, "i colti", urleranno "ECCO LA VOSTRA SINUSOIDE SIGNORI TESTE DI CAZZO", di fronte allo sconcerto delle folle. La persona che ha creato cio piu distante da un artista: non crea bellezza, non constribuisce al progresso dell umanita, non eleva o ispra nulla. Altro non e che un mero esperimento, un esercizio tecnico.
I tecnici mi daranno dello stupido e ignorante, difendendo il loro circlejerk ti pompinari, tentando di far sentire fuori luogo e inadatti i loro critici e facendo leva proprio su quel senso di inadeguatezza per portarli dalla loro parte. Tutta roba gia scritta e discussa da Baudrillardi ne "il complotto dell'arte" vent'anni fa.
Quello che dovevo dire l'ho detto, adesso signori io vado a ristorarmi l'anima con una camminata del bosco, voi continuate pure con le vostre sinusoidi.

 No.3922

>>3920
Clasica spergata da ingorantanon che non arrivando a capire un qualcosa si vanta di essere ignorante. Torna nei boschi.

 No.3923

>>3920
>Non capisco il senso di divedere la musica in colta e popolare
Per persone come te e me che ascoltano principalmente musica leggera non ha utilità, al massimo la dividi in leggera e classica. Se però ampli lo sguardo sulla musica in generale diventa necessario fare quella distinzione.
>non crea bellezza
>non eleva o ispira nulla
Lo puoi dire forse di questa roba >>3890. Il concerto >>3859 ti trasmette un senso di minaccia e se fosse usato per la giusta scena cinematografica la esalterebbe e saremmo qui a dire "ma che figata!".
>non contribuisce al progresso dell'umanità
Questa è una puttanata talmente generica che puoi applicarla a qualsiasi cosa, pure al tuo post.

 No.3924

>>3923
>Questa è una puttanata talmente generica che puoi applicarla a qualsiasi cosa, pure al tuo post.
Quasi tutto, tranne che per la scienza: le teorie scientifiche nascono imperfette, mentre arte, religione e magia nascono definitive e al peggio diventano insoddisfacenti nelle generazioni successive, che producono ulteriori teorie considerate perfette e così via.

 No.3926

>>3924
Nulla di ciò che è bello è indispensabile alla vita.
Di veramente bello c’è soltanto ciò che non può servire a nulla

 No.3927

>>3920
>Non capisco il senso di divedere la musica in colta e popolare
poplare significa comprensibile a tutti, di consumo, non è una cosa sbagliata. Colta significa che per capirla e apprezzarla è necessario studiare, come tutte le discipline, dalla letteratura alla danza. Alcuni notano bellezza e si entusiasmano con scoperte scientifiche; se leggessi una tesi di medicina non ci capirei niente perché non ho studiato quel campo, stessa cosa va applicata alle arti, se non le studi non le capisci.
>bisogna essere pittori per giudicare un quadro?
nessuno ha mai affermato questo, bisogna semplicemente studiare e appassionarsi alla materia
>Coloro esperti in negli ambiti sopracitati diranno di si
e invece tutti dicono no
>Artisti universali come Picasso, Michelangelo e Mozart non hanno bisogno del giudizio dei colti per essere tali.
tutti artisti poplari che producevano arte popolare principalmente mozart e michelangelo
>sarebbe più giusto usare il termine "tecnico"
no
>descrivere obbrobri come >>3859
per me è bellissima perché ne colgo tutte le sfumature musicale e compositive e il pensiero dell'autore ancor prima di informarmi sulla lettura dell'opera, fatti una domanda sul perché tu non ci riesci.
>non e che l'equivalente di un ingenere che gioca a modificare la sinusoide
stai dicendo cazzate da meme, una sinusoide si può modificare solo nella fase, frequenza, ampiezza e altezza, qui c'è un orchestra, c'è la creazione di un timbro di macrostrutture, di relazione tra timbri, il gioco dei silenzi, la creazione di aspettative di accordi, riferimenti extramusicali, insomma un po' riduttivo paragonarlo ad una funzione matematica, oppure spiega la tua idea.
>non crea bellezza
>xnon eleva o ispra nulla
per me e molti altri si, ma poi quale è il problema? perché giudicarlo aborto? Basta astenersi da un giudizio e dire semplicemente "non mi piace" o "non mi interessa"? Ad esempio io non so niente di medicina, e di certo non mi metto a giudicare l'operato di un medico o ricercatore, perché per la musica avviene questo?
>mi daranno dello stupido e ignorante
Beh si, di solito se giudichi qualcosa di cui non sei a conoscenza o informato, il risultato è quello

 No.3928

>>3927
>stai dicendo cazzate da meme, una sinusoide si può modificare solo nella fase, frequenza, ampiezza e altezza, qui c'è un orchestra
Attento che in questo discorso stai aggiungendo complessità quantitativa (una sinusoide contro un'orchestra ovvero migliaia di sinusoidi, neppure indipendenti) - devi fare un discorso qualitativo.
>insomma un po' riduttivo paragonarlo ad una funzione matematica
Ma matematica e musica sono la stessa parola!!!

 No.3929

>>3926
Che cazzata da bacio perugina, dipende dai tuoi interessi: un matematico probabilmente trova affascinante e bella la formula di eulero (e^(i*w) = cos(w) + i*sin(w)) e ti assicuro che ha un infinità di utilità.

 No.3930

>>3928
>Ma matematica e musica sono la stessa parola!!!
ma perché riportate cose mai scritte?
>>3929
>un matematico probabilmente trova affascinante e bella la formula
quindi confermi questo
>>3927
>Alcuni notano bellezza e si entusiasmano con scoperte scientifiche

 No.3931

>>3930
sono >>3929 e sì, lo confermo, ma questo non toglie che dire che le cose "belle" non hanno utilizzo pratico o utile per la vita è una gran minchiata, appunto per la soggettività della bellezza - inoltre, se vogliamo fare gli spessi e parlare di sinusoidi, l'esempio che ho portato dovrebbe essere calzante, in quanto è uno dei fondamenti tecnici dell'analisi (moderna) di Fourier, che è uno strumento fondamentale anche nella musica colta (gli amplificatori, i microfoni, gli ingegneri del suono e quant'altro ci sono), oltre alle altre, ovviamente.

 No.3932

>>3930
>In realtà la musica è arte, anzi la scienza dalla quale deriva la matematica e il pensiero logico.
>se tu avessi studiato sapresti che il termine matematica deriva dal concetto di musica, in principio era il suono, anzi mousikè, attività umane governate dalle muse, nelle quali c'era la matematica.
etc etc

 No.3934

>>3932
Hai difficoltà nella comprensione del testo figuriamoci la musica.
Il termine matematica deriva da quello di musica, leggi qui >>3821

 No.3935

>>3931
> che è uno strumento fondamentale anche nella musica colta
No, altezza ampiezza e frequenza sono parametri al pari di dinamica, intensità, tempo, porta esempi o evita di dire stupidaggini.

 No.3936 SALVIA!

>>3934
Se non capivi che ti prendevo per il culo (basi l'intera storia della matematica su un etimo dubbio) forse devi staccare internet per qualche ora.

 No.3939 SALVIA!

>>3935
se si utilizza un qualsiasi strumento digitale in cui è necessaria l'analisi di spettro (filtri in generale, ma anche in senso lato mixing, campionamento e quant'altro) si utilizza Fourier - magari per vie traverse, sì, ma il concetto rimane lo stesso: il filtro FIR a finestra che vuoi utilizzare per rimuovere l'interferenza dei fili della corrente è stato inventato da qualcuno, diamine, tutto il campo del digital signal processing è stato scoperto (o inventato) e qualcuno può considerarlo "bello", solo un ubriaco di nettare di sonocompositorefag potrebbe negarlo! salvia perché dai

 No.3940 SALVIA!

>>3939
> si utilizza Fourier
tesoro, sei rimasto indietro

 No.3942

>>3940
sentiamo, quali sarebbero le frontiere del signal processing, professò?

 No.3943

>>3942
Prima spiega tu come chiesto qui >>3927
> oppure spiega la tua idea

 No.3944

>>3943
non sono l'anon con cui parlavi prima, e infatti io non sto nemmeno parlando di sinusoidi in quanto tali, io stavo dicendo una cosa diversa: ossia che trovo sia una cazzata dire che le cose "belle" non sono "utili" in toto (espresso qui >>3926, ripeto una cazzata da bacio perugina), che sono due concetti estremamente soggettivi. A favore di questa tesi ho portato l'esempio della formula di eulero, che è, tra tante, una delle formule che più rappresenta la <<bellezza matematica>>, ossia e^{i*pi} = -1 o, in generale, e^{i*w} = cos(w) + i*sin(w). Per dimostrarne l'utilità ho citato l'analisi di Fourier, in quanto si sta parlando di musica e, nel contesto del digital signal processing l'analisi di Fourier è una tecnica fondamentale, che permette di estrapolare da un segnale (discreto in questo caso, anche se l'analisi di Fourier è fattibile tramite serie di Fourier o trasformata di Fourier per segnali continui, periodici e non) il suo spettro e, a partire da esso, effettuare delle manipolazioni del segnale: un esempio è rimuovere l'intereferenza della corrente elettrica nelle registrazioni, un altro esempio banale è utilizzare un filtro passabasso, passaalto per modificare o rimuovere range di frequenza, che è un'operazione decisamente frequente, in generale. Per fare ciò si utilizzano tecniche che si basano, chiaramente, su calcoli matematici i quali vengono decisamente semplificati utilizzando l'eleganza dei fasori rotanti, i quali a loro volta si basano sulla formula di Eulero.
In altre parole, se nella registrazione qualcuno usa uno strumento (non musicale, in senso comune: un microfono, un amplificatore, un pedale, un mixer,…) digitale, allora è probabile che utilizzi in qualche modo ciò che è ottenuto a partire dall'analisi di Fourier, e di conseguenza in un certo senso anche dalla formula suddetta. Quindi, quello che è rimasto indietro (>>3940) mi pare che sei tu, perché non hai capito un cazzo di quello che ho detto, rimanendo a sbattere i piedini per le sinusoidi, che c'entrano solo marginalmente. Bello, tra l'altro, il "no prima tu".

 No.3946 SALVIA!

>>3944
>2008: anon comincia Teoria dei Segnali mentre Tiziano strilla sulle sinusoidi
>2021: anon (forse) da Teoria dei Segnali e sperga sulla F(x).
salvia per non disturbare

 No.3947 SALVIA!

>>3946
salvio anche io ma ad ogni parola che scrivevo riguardo sinusoidi, fourier eccetera ridevo pensando che su /b/ sarebbe stato tutto buttato in caciara per Tiziano, chissà se lavora ancora in Olanda.

 No.3948 SALVIA!

>>3944
>serie di Fourier o trasformata di Fourier
Attento che son concetti ben diversi, anche se pure io li ho studiato nello stesso corso.

 No.3949 SALVIA!

>>3948
non ho mai detto che fossero la stessa cosa: quello che intendevo dire è che per i segnali continui si possono usare o uno o l'altro. Il primo è valido per i segnali periodici, mentre la trasformata per tutti i segnali continui.

 No.3952

>trovo sia una cazzata dire che le cose "belle" non sono "utili" in toto (espresso qui >>3926, ripeto una cazzata da bacio perugina
è un aforisma anon e dai…
>un esempio è rimuovere l'intereferenza della corrente elettrica nelle registrazioni, un altro esempio banale è utilizzare un filtro passabasso, passaalto per modificare o rimuovere range di frequenza, che è un'operazione decisamente frequente, in generale. Per fare ciò si utilizzano tecniche che si basano, chiaramente, su calcoli matematici
si ok, ma cosa c'entra con il concetto di estetica musicale?
> perché non hai capito un cazzo di quello che ho detto
quello sei tu o >>3920 che dicono che la musica è i brani postati sono simili a
> l'equivalente di un ingenere che gioca a modificare la sinusoide.
> l'equivalente di un ingenere che gioca a modificare la sinusoide.
beh, sono tanti post che chiedo di fare esempi postando video e brani musicali, sono ancora qui che aspetto.
Il tuo problema è che stai confondendo l'estetica e la composizione musicale con concetti matematici e "tecnici", che non so scrivere c'entrano niente con il pensiero musicale, ma sono aspetti tecnici come l'accordare un pianoforte o pulire il tubo del flauto per farli suonare meglio. Insomma la musica è altro.

 No.3953

>>3952
e do, e do, io ti rispondo riguardo a quello che volevo dire, se non l'hai capito è un problema tuo.
>si ok, ma cosa c'entra con il concetto di estetica musicale?
Assolutamente nulla, e infatti non ho mai detto che dovessero azzeccarci qualcosa: stavo rispondendo, ripeto per la terza volta, alla frase da bacio perugina.

Sul resto non mi sono mai espresso né ho intenzione di farlo, ho esposto quanto ho esposto perché con la tua finta saccenza hai dato per scontato che io stessi dicendo minchiate, mentre era un commento a parte, dimostrando la tua ormai palese pomposità!

 No.3954

>>3952
>si ok, ma cosa c'entra con il concetto di estetica musicale?
A parte che si potrebbe parlare di Alvin Lucier inb4 cazzaro provocatore artista non musicista, cosa c'entrano i violini o i pianoforti con il concetto di estetica musicale? Nulla, eppure…

 No.3955 SALVIA!

>>3952
>beh, sono tanti post che chiedo di fare esempi postando video e brani musicali, sono ancora qui che aspetto.
Ah, già postati, ma se non te ne accorgi forse non hai ascoltato i brani o ignori gli artisti.

 No.3956

>>3953
>ripeto per la terza volta, alla frase da bacio perugina.
ma lo capisci che è un aforisma del cazzo che hai preso sul serio?
>cosa c'entrano i violini o i pianoforti con il concetto di estetica musicale?
beh, tantissimo, se solo tu avessi studiato
>Ah, già postati
dove sono stati postati esempi di brai e teoria musicale, vedo solo i miei

 No.3957

>>3802
>ti invito a postare esempi della tua idea di "elettronica".
>>3810
>esempi
>>3819
>Ti invito a portare esempi
>>3827
>Questa è musica pop/di cosumo. In cosa è diversa da i brani di elettra lamborghini?
>>3832
>Sai rispondere?
>Posso sapere dove e con chi hai studiato?illuminami visto ne sai più di me.

>>3927
>una sinusoide si può modificare solo nella fase, frequenza, ampiezza e altezza, qui c'è un orchestra, c'è la creazione di un timbro di macrostrutture, di relazione tra timbri, il gioco dei silenzi, la creazione di aspettative di accordi, riferimenti extramusicali, insomma un po' riduttivo paragonarlo ad una funzione matematica, oppure spiega la tua idea.
>spiega la tua idea.

io ancora aspetto risposte con fonti tratte da testi accademici riguardo alla vostra idea di musica elettronica e la differenza sui generi

 No.3958 SALVIA!

>>3956
Se per te Kazumoto Endo (o l'interezza della plunderphonics, eh) sono pop non so che dirti. Studia di più?
>>3957
>Un genere musicale è una categoria convenzionale che identifica e classifica i brani e le composizioni in base a criteri di affinità.
Ci si può credere a questa frase? Io dico di sì. Due accenti:
-categoria _convenzionale_
-criteri di affinità
Ovvero: la Lamborghini e i Metallica possono avere tutte le somiglianze che vuoi, ma se vengono percepiti significativamente diversamente allora appartengono a generi diversi. Le classificazioni devono essere utili. Anzi no, smetti di studiare: scendi dalla torre che ti sei costruito e ascolta i suoni, non rileggere i graffiti che hai grattato sulle pareti della tua prigione.

 No.3959

>>3958
Kazumoto Endo è pop, il punk noise elettronico fa parte del pop, non è che se si usano suoni distorti allora diventa musica elettronica e colta
>se vengono percepiti significativamente diversamente allora appartengono a generi diversi.
vengono percepiti diversi da persone che non hanno studiato, fai l'errore comune di chi ascolta solo musica pop di affidarsi solo al timbro, ripeto il timbro non definisce il genere. Un brano di elettra lamborghini se suonato dai metallica resta pop; così come i metallica utilizzano scale accordi e strutture compositive monodiche proprie della musica popolare e di consumo
>Le classificazioni devono essere utili
Se avessi studiato editoria musicale e i cue sheets, sapresti che agli inizi del 900 le classificazioni sono state inventate per la vendita. Sono utili solo a fini commerciali per illudere e influenzare il compratore o chi ne usufruisce.

 No.3960 SALVIA!

>>3959
Se vuoi far San Giuseppe ai cancelli te lo lascio fare. Dai, Beppe, che cosa è un genere musicale?

 No.3961

>>3960
l'ho spiegato in tutto il thread, è una categoria che si identifica con criteri e modalità compositive e strutturali, nel caso della musica pop è concepita per la distribuzione di massa, ed essendo per la massa è realizzata da strutture semplici, ripetitive, orecchiabili, accattivanti e comprensibili, ripassa.

 No.3962 SALVIA!

>>3961
>criteri e modalità compositive e strutturali
E quindi vedi che sei ritardato a considerare il noise strutturalmente analogo al pop? La smetti di scimmiottare il vero compositorefag?

 No.3964

>>3962
> il noise strutturalmente analogo al pop?
è solo un'altra declinazione di musica popolare/di consumo, ora spiegami perché non dovrebbe essere pop, ha le stesse strutture solo fatte da "rumori"

 No.3966

Compositorefag che ne pensi di quello che dice il tipo nel video?

 No.3974

>>3966
molte cose si studiano alle medie o nei primi anni di conservatorio/scuola di musica

 No.4055

Una traccia drum and bass riprodotta da una orchestra.
Approccio interessante se lo intendiamo come crossover tra il "colto" e il "tecnico".

 No.4058

>>4055
L’ orchestra di per se non è colta, è solo un macro strumento.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]