[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/hd/ - Help Desk

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: img_6554-scaled.jpg (2,1 MB, 1182x2560)

 No.53749

Vi spiego la mia situazione: ho 24 anni e al momento ho un lavoro part time (non inerente all'informatica) nell'attività di mio padre, e per ora sto bene così, ma vorrei fare studi in campo informatico per trovare un domani un lavoro che sia piacevole e ben retribuito.

In passato frequentai un indirizzo ITIS di informatica e presi un diploma con punteggio 93. Non sono un grande appassionato di informatica, ma ai tempi delle superiori mi divertivo molto in programmazione ed ero il migliore della classe (abbiamo fatto principalmente C e mysql/php, quello che mi piaceva di più era il primo).

Due anni fa avevo iniziato a frequentare l'università sempre di indirizzo informatico, superai 3 esami nel primo quadrimestre, poi arrivò il coronavirus e andò tutto a mignotte. Venne introdotta la didattica a distanza, che mi fa molto schifo, e mi passò la voglia di seguire le lezioni. Oltre a quello entrarono una serie di problemi personali, caddi in depressione e abbandonai gli studi.

Adesso mi chiedo quale sarebbe la scelta migliore per continuare il mio percorso di studi. Volendo potrei anche mettermi a studiare come un asiatico e fare esami a manetta per cercare di prendere la laurea triennale in un paio d'anni, ma mi chiedo se ne varrebbe la pena per ottenere il pezzo di carta. Intanto l'80% delle cose che si studiano in uni non ti serviranno davvero ed è risaputo. Ovviamente andrei a saltare tutti i percorsi opzionali di studio. Chiedendo in giro c'è gente che sostiene che fare l'università sia fondamentale, altri invece dicono che il pezzo di carta non conta niente e contano invece le tue abilità. Quindi a questo punto mi chiedo se sarebbe intelligente farsi il culo per studiare tutte quelle cose (all'80% inutili) piuttosto che impiegare quel tempo per studiare cose al 100% utili.

Poi mio cugino mi ha detto che un suo amico diplomato, dopo aver ottenuto delle certificazioni microsoft (MS-100, AZ-104 e penso altro) è riuscito a trovare un lavoro in svizzera e adesso piglia 6000 franchi al mese. Quindi stavo valutando l'opzione di seguire il suo esempio, sarei tranquillamente disposto a farmi un ora di macchina andata e ritorno per avere 6000 franchi al mese (ma anche meno). Però non so in cosa consista lavorare nel campo del cloud, se sarebbe qualcosa di piacevole o meno, non ho la più pallida idea di cosa finirei a fare. Diciamo che se si trattasse di un lavoro pesante e che occupa una fetta enorme di giornata (contando anche il viaggio in macchina), preferirei evitare perché ci tengo ad avere spazio da dedicare ai miei interessi. Oltretutto per ottenere quelle certificazioni bisogna studiare argomenti complessi su testi interamente in inglese, ed io l'inglese lo conosco bene, ma diciamo che un conto è studiare testi in italiano e un conto è studiare testi in inglese.

Altra opzione sarebbe quella di non prendere alcuna certificazione o pezzo di carta, e seguire l'esempio di quelli che sostengono basti un diploma + abilità, quindi andare a studiare per specializzarmi nella programmazione che è ciò che mi divertiva ai tempi delle superiori. Poi non ho preferenze per quanto riguarda i linguaggi o gli ambiti, che sia sviluppo di applicazioni mobile, di pagine web, o programmi per pc, andrei semplicemente a concentrarmi su ciò che è più redditizio (e qui chiedo a voi). Poi potrei trovare un impiego fisso, oppure fare anche freelance (non so quanto la cosa sia fattibile vista la disponibilità di indiani smanettatori).

Scusate il wall of text ma ho le idee confuse e non ho idea di cosa fare. Voi cosa mi consigliate?

 No.53750

>Poi mio cugino mi ha detto che un suo amico diplomato, dopo aver ottenuto delle certificazioni microsoft (MS-100, AZ-104 e penso altro) è riuscito a trovare un lavoro in svizzera e adesso piglia 6000 franchi al mese
Sì e steve jobs ha droppato il college e guadagna 666666 euro al mese

 No.53753

perdonami ma non c'ho voglia di leggere tutto il wall of text. in ogni caso, per quello che vale, io ho 20 anni, mi sono diplomato l'anno scorso e lavoro come programmatore in un paesino della terronia profonda. prendo 1.8k lordi (o 1.5k netti) al mese che qui giù sono dei bei soldi. per come la vedo io la cosa più importante è saper fare qualcosa, se hai la laurea tanto meglio ma non è importante da sola. per dire, nella mia azienda stanno cercando altra gente da assumere nella mia stessa posizione e si sono fatti dare i numeri dei neolaureati nell'Università più vicina, dopo na serie di colloqui che hanno fatto pare siano tutti capre e non sanno più dove andare a cercare.
TLDR: git gud a qualcosa.

 No.53755

OP, dai retta a uno scemo, se stai in italia tieniti stretta l'attività in proprio, fai il cazzo che ti pare e non ti fai sfruttare.
Se vuoi emigrare è un altra storia, ma anche li occhio a cosa scegli.

>>53750
Anon io abito a 20 minuti dal confine svizzero, che l'amico di op abbia trovato un lavoro da 6k franchi al mese è fattibilissimo, anzi forse è anche poco ma dipende cosa sta facendo.
Ricorda che un lavaculi in sanità svizzera prende almeno 3k franchi, figurati una persona diplomata/laureata/certificata, il problema è se poi ci resti a vivere, li sono mazzate di costi.
La svizzera non è il paradiso, soprattutto dopo che a 50 anni aumentano le tasse per il datore e quindi ti molla a casa, oppure ora che i cantoni più confinanti con l'italia hanno approvato un salario minimo per i frontalieri, e questo non per farci un favore ma per rendere sconveniente alle ditte svizzere l'assunzione di un italiano invece che uno svizzero.

 No.53769

>>53753
Ho letto in giro che fare il programmatore è un lavoro di merda e sei costretto a fare turni lunghi e stressanti, tu come ti trovi?

>>53755
Su quello non ho dubbi, però il punto è che non voglio fare il figlio di papà a vita. Un giorno prenderò in mano l'attività, ma fino a quel momento vorrei essere più indipendente e avere un mio lavoro al posto di continuare a essere un quasi fancazzista, perché mio padre ha già i suoi dipendenti, non sono una figura richiesta in questo ambito e se mi fa lavorare lo fa solo per non lasciarmi totalmente disoccupato. Si tratta di una palestra e non di un attività che ha bisogno di un informatico.

 No.53771

>>53769
>non voglio fare il figlio di papà a vita

C'è chi darebbe il culo per essere nella tua situazione, soprattutto in un paese come l'italia dove ci sono contratti da 600€ al mese in prova per 6 mesi e poi se prendi 1200€ è tanto.
Ora sei giovane e hai voglia di fare, fidati che dopo qualche anno da dipendente ti passerà tutta la fantasia, te lo dice uno che ha solo 6 anni più di te.

>vorrei essere più indipendente e avere un mio lavoro al posto di continuare a essere un quasi fancazzista


Capisco e concordo in parte, non fare solo la cazzata di aprire una partita iva in italia, ameno che non ci sia un grandissimo guadagno, e fidati è quasi impossibile stando nel lecito.
Sono anche io un informatico e posso assicurarti che tra i clienti che non comprendono la nostra figura e ci considerano alla stregua del cantinaro, lo stato, i contratti e i datori di lavoro finisci per fare non dico la fame ma quasi, ameno che non finisci a lavorare per grandi società o non hai l'idea del secolo per una startup che comunque ha i giorni contati.

>Si tratta di una palestra e non di un attività che ha bisogno di un informatico.


I fitfag esisteranno sempre ed è un attività che non dico ti arricchisce se non sei il lazzarin di turno ma ha mercato, a differenza del campo informatico dove la parte vendita è andata a puttane da anni grazie all'ecommerce che io stesso uso e ritengo necessario visti i costi fuori mercato dei fornitori e da consumatore comprendo il non voler comprare in negozio facendomi rapinare e resta solo l'assistenza ad aziende di pezzenti quelle serie hanno il reparto it interno, cerca di lavorare per loro oppure la morte totale dell'informatico, l'assistenza ai privati.

Programmatore, diciamo che ha senso farlo ma dipende cosa vai a sviluppare, a parte le cittadine e paeselli nessuno usa più gestionali e software scritti dalla pippo&topolino srl, infatti vedo tantissimi gestionali "storici" andare a sparire senza mezzo aggiornamento in quanto sanno che sono al fallimento, cosa diversa per ciò che riguarda mobile e webapp, ma anche li devi trovare la società seria della grande città di turno che abbia X sedi e X seguito.
Fidati, è tutto tranne che semplice.

Se poi ti accontenti di prendere 1200/1300 trovi quel che vuoi in italia, non credo però sia quello che vuoi.
Entra in qualsiasi gruppo dedicato all'it sul librodeivecchi e vedi cosa ti dicono, la maggioranza si pente del lavoro scelto, anche se con passione.
L'italia è il medioevo tecnologico.

 No.53772

>>53769
>Ho letto in giro che fare il programmatore è un lavoro di merda e sei costretto a fare turni lunghi e stressanti, tu come ti trovi?
quello è sicuramente vero, lavoro anche 10h al giorno però sticazzi. non c'ho una vita sinceramente e quando torno a casa non faccio altro che scrollare imageboard e guardare porno, quindi un'ora in più che lavoro è un'ora in meno in cui mi sento un nullafacente sacco di merda. poi dipenderà anche dall'azienda dove ti trovi e tutto sommato è sicuramente meglio che spaccarti il culo da operaio o qualcosa del genere.

 No.53774

>>53772
Da quello che hai scritto in realtà appare che fare l'operaio sia meglio: ti pagano di piú, lavori meno ore e ti stanchi meno mentalmente.

 No.53777

>>53771
>>53772
Grazie dei commenti.

A questo punto io direi di scartare l'idea del programmatore, mi divertiva programmare a scuola ma grazie a dio mi sono informato bene prima di fare la cazzata di buttarmi in quel campo. E se devo farmi un ora di macchina per andare fino a Milano per fare un lavoro decente, tanto vale farmela per andare fino in Svizzera ed essere pagato meglio.
Per il momento mi sento più incline a seguire i consigli del tipo sulle certificazioni per trovare lavoro in svizzera e avere un lavoro ben pagato, anche se voglio informarmi meglio riguardo ciò in cui consiste il suo lavoro. Ma anche se facesse schifo quanto fare il programmatore, almeno in quel caso verrei pagato in modo adeguato per i miei sforzi.

Come alternativa, pensate che qui in Italia si possa svolgere lavori più piacevoli e meglio retribuiti del programmatore, sempre in ambito IT? Magari cose che richiedono una laurea specialistica in un certo ambito? Anche se immagino che la risposta sarà negativa, o che comunque non ne varrebbe la pena e sarebbe meglio l'opzione precedente.

Tutto sommato a questo punto mi chiedo per quale motivo i giovani vengano spronati verso un percorso di studi informatici, con classiche affermazioni del tipo "la domanda è più dell'offerta" se poi la domanda in questione consiste in lavori spiacevoli e sottopagati.

 No.53779

>>53777
Sono i vecchi rincoglioniti dei genitori che non sanno accendere il pc a cantare le lodi ai loro figli dell'informatica.
I lavori veri belli e ben retribuiti sono e saranno sempre i soliti: il dottore, l'avvocato, il manager e l'ingegnere. Tutto il resto sono lavori del cazzo, in informatica o in altri campi, che sia il lolprogrammatore o tecnico help desk.

 No.53780

>>53779
>I lavori veri belli e ben retribuiti sono e saranno sempre i soliti: il dottore

Tu non hai mai conosciuto dei giovani medici e si vede lontano un miglio.

 No.53781

>>53780
Sì vabene vabene, meglio fare il programmatore che il medico di base, ok.

 No.53782

>>53777
>Svizzera
Come già dicevo, se hai intenzione di vivere dentro fai MOLTA attenzione ai costi.
Sanità privata con assicurazione obbligatoria e di vari livelli, pensione e in generale contributi basati a "pilastri" e non pensare che se guadagni avrai tanto di pensione, non funziona così in svizzera, è per tutti uguale, è un sistema molto diverso dall'italia e ti tocca tirar fuori soldi ogni mese per farti le integrazioni.

>classiche affermazioni del tipo "la domanda è più dell'offerta"

Proprio per il motivo che pensi, ovvero che la domanda è lavori spiacevoli e sottopagati quindi c'è altissima rotazione e hanno sempre bisogno di schiavi nuovi.

Le scuole e i centri per l'impiego hanno i premi che possono consistere anche nel solo restare aperti e avere sovvenzioni per i tirocini e ogni contratto che fanno fare, anche fosse apprendistato/stage/prova/salcazzo.

>>53781
Il medico di base ha altre problematiche, tipo che è come se fosse un lavoratore in proprio e se resta a casa o va in vacanza deve PAGARSI il sostituto, e costa.
Poi ci saranno altre mille problematiche.

 No.53783

op se vuoi fare tanti soldi studia economia.

 No.53790


>>53781
Non ho detto questo, da nessuna parte. Sei tu che hai il sogno del medico strapagato per eccellere, quando un qualsiasi giovane medico (non raccomandato naturalmente) ti saprà dire che è una vitaccia.

>>53782
>Il medico di base ha altre problematiche, tipo che è come se fosse un lavoratore in proprio e se resta a casa o va in vacanza deve PAGARSI il sostituto, e costa.

Ecco, appunto, e questa 1 è solo una delle tante non so scriverele 2 vale per chi è già diventato mmg, pensa gli altri

 No.53791

>>53790
Dubito un medico di base direbbe ciò. Piú probabile tu stia proiettando.

 No.53792

>>53790
non esistono o se esistono sono pochi e non alla portata di tutti lavori che non siano una vitaccia. Il medico è una vitaccia ben pagata, altri fanno una vitaccia malpagata. Un massimalista prende più di 5000 euro al mese ok che non lo nasci ma non facciamo finta che sia uno che guadagna due milioni al mese e rischia la vita

 No.53802

>>53792
architetti e certificatori vari.
Per fare un cazzo di niente prendono fior fior di mila pleuri, soprattutto oggi con il 110%

 No.53803

>>53802
>architetti
se sei l'architetto sessante con lo studio sì, se sei l'archietetto scimmia laureato da qualche anno no

 No.53804

>>53803
Pure se nasci milionario e sei scimmia finisci male, il cervello è sempre un fattore determinante

 No.53805

>>53804
Ha senso di discutere di gente a fine carriera e riuscita completamente nel proprio lavoro invece di parlare della media?

 No.53806

>>53792
Un massimalista ne prende 4000 netti al mese da cui togliere le ferie che gira in toto al sostituto che un mese è necessario per non impazzire, quindi conta un annuo netto di 40.000€ poi per carità detrae anche il cristo ma non è il bengodi per cui sei contento di aver studiato undic…dodic…tredici anni della tua vita.

 No.53808

>>53804
>Pure se nasci milionario e sei scimmia finisci male.
Definisci scimmia, perché detta così fa ridere. Se sei milionario ti basta semplicemente non farti truffare e vivi alla grande di rendita. Roba che basta appunto anche una scimmia.

 No.53809

>>53806
Il mio post era abbastanza chiaro: lavoro con rotture di coglioni come tutti gli altri, però con lo stipendio alto. Poi quasi tutti fanno anche visite private e arrotondano ancora lì.
Il bengodi non esiste se sei costretto a lavorare per vivere, il bengodi è avere abbastanza rendite da avere lo stile di vita che si desidera senza essere costretti a lavorare

 No.53810

>>53808
Immagina essere milionario grazie alla famiglia e vivere andando avanti a prendere olanzapine, depakin, e litio carbonato. E quindi andare ogni giorno a letto alle 3 di notte e alzarsi a mezzogiorno per fare colazione, e poi non riuscire a fare nient'altro se non stare in casa o uscire a fare niente.

 No.53817

>>53810
Guarda farei a cambio anche adesso con uno di questi "poveri ricconi depressi".
Chissà come mai quelli che conosco son tutti felici.

 No.53818

>>53817
immagino le tue grandi frequentazioni con i milionari italiani

 No.53819

>>53818
3 hotel 5 stelle in zona turistica che ospitano i più grandi eventi del nord italia, miura ed f40 in garage tra le tante auto da collezione usate tutto l'anno bastano per considerare quella specifica famiglia milionaria?
Chiedo per un amico.

Ripeto, la barzelletta per cui i soldi non fanno la felicità e tutti i ricchi sono depressi è la storiella che i poveri si raccontano per non vivere la loro esistenza ammettendo di essere dei miserabili.

 No.53820

>>53819
quindi conosci una famiglia benestante e hai deciso che loro sono il benchmark dei ricchi? Va bene

 No.53823

>>53820
Non conosco solo loro, e benestante è un eufemismo, non posso dire chi sono per non spottarmi ma è gente che potrebbe chiudere tutto oggi e avere soldi per generazioni senza abbassare lo stile di vita.
In pieno covid mentre tutti piangevano loro erano a sciacquarsi le palle nello champagne e sfruttavano la chiusura per ampliare e restaurare hotel e possedimenti vari.

Essendo per forza in mezzo ai piedi causa lavoro ho potuto conoscere varie famiglie di quella cerchia e l'unica che si annoia è la moglie di un russo cagasoldi perché arrivata a 80 anni avendo fatto tutto ha deciso di aprirsi un negozio di stronzate da ricconi e si lamenta che la gente "non ha gusto e non entra a comprare i suoi meravigliosi prodotti", ovviamente senza capire che non tutti spendono minimo 600 pleuri per un profumo.

L'unico che "lavora" e mi fa ridere definirlo tale è il figlio di un altro russo ancora che ha 3 barche turistiche e due dipendenti e accompagna i turisti su e giù per le isole, tutto perché gli piace stare su barche e barchette varie di cui ha una collezione che comprende varie Riva, e si ha anche aquarama super e special
Sospetto che in realtà lo faccia solo per provarci spudoratamente con le turiste più fighe e piantare tutto al molo mentre si scopa la tedesca di turno mentre la gente s'incazza perché salta la corsa di ritorno, ma tanto ci sono gli altri due che compensano.

Che vitaccia vero? Eh si che schifo

 No.53824

File: JS82355634.jpg (51,89 KB, 615x534)

>>53823
Tell me moar anon, tell me moar.

 No.53826

>>53823
nella vita ho capito che quelli del "i soldi non fanno la felicità" sono o talmente in dissonanza congnitiva da non capirci più un cazzo oppure istrionici benestanti che pretendono attenzioni e vogliono far vedere che anche loro sanno "guadagnarsi" le cose.

l'opzione migliore è partire povero e finire ricco, con le proprie capacità. questo ti da il diritto di cagare merda su entrambe le fazioni e sentirti automaticamente superiore a buona parte di quelli che abitano questa terra.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]