[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/hd/ - Help Desk

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 22196439_1318425998266915_….jpg (10,61 KB, 400x400)

 No.59816

Ciao /hd/, sono sempre più stanco di questo paese. Non ho più molti legami che mi spingano a restare; il motivo non è limitato al mio comune (che comunque fa pietà, tra mafia, spaccio, evasori, inquinamento - senza triangolare la mia posizione, è rinomata come la "Chernobyl italiana" visto che hanno fuso nel 1990 delle lastre di metallo contaminate del cesio di Chernobyl che ancora paghiamo per tenerle stoccate ed è solo l'inizio). La realtà è che dopo quello che ho vissuto per mio nonno con la sanità italiana (esperienza che raccontai a più riprese qui e su /b/) e il fatto che non sia molto ottimista verso il futuro di questa nazione, non riesco ad immaginarmi alcun futuro qui nonostante l'estero non sia esente da difetti, non potrò mai integrarmi perfettamente e comunque manterrò qualche interesse in Italia. Sono quindi a chiedervi qualche possibile meta che possa prima visitare (da turista) e poi eventualmente trasferirmi.

Requisiti (ideali) per uno stato accettabile:
-Sanità non disastrosa
-Basso numero di attentati (no stati USA con armi facilmente accessibili)
-Burocrazia accettabile
-Paesi in cui c'é una possibilità di integrarmi (no Giappone, no Svezia)

Per il resto se ne parlerà tra 1-2 anni quando finirò gli studi (giurisprudenza) e avrò fatto un po' di gavetta, non sono gli altri anon che hanno aperto thread nei giorni scorsi.
Grazie in anticipo

 No.59817

Estonia?

 No.59818

L'Italia va in merda perché quelli come te invece di impuntarsi e far giubilare gli incompetenti per i loro errori abbassano la testa e scappano, mi dispiace per tuo nonno ma fui uno di quelli che ti disse dall'inizio che ti ci dovevi impuntare a costo di finire a coltellate coi tuoi zii di merda e chiamare gli sbirri in reparto dal medico incompetente. Vai a fare l'ignavo in qualche posto di merda calvinista che sono i luoghi adatti alla tua etica tendenzialmente assente.

>>59817
Intendi la repubblica federale russa d'Estonia?
Poootinaggi a parte, no dio cane che buchi del culo di merda gli consigli?
Digli Canada, Svizzera, Danimarca dio bello.

 No.59819

>>59818
Ha detto poca burocrazia, sanità funzionante e niente attentati, l'Estonia corrisponde a questo.

 No.59820

>>59819
>Estonia
>Sanità funzionante
LèL solo se paghi prezzi da sanità privata americana.

 No.59821

Estonia mi pare una bella risposta, poi se ti piace sentirti al centro del mondo e pensi che viviere in un paese ai margini della storia sia da morte sociale, è un altro discorso.
Io me ne andrei in Belgio, ma così, perché mi pace il fresco e la lingua francese, non ho idea se corrisponda all'identikit.

 No.59822

>>59820
Ma non è vero, la sanità pubblica è decente già di suo.

 No.59824

>no stati USA con armi facilmente accessibili
Il problema non sono le armi ma i negromessicani, gli Stati dove i bianchi sono più del 90% della popolazione tipo Vermont e Wyoming hanno un crimine al pari dell'Europa quando non inferiore. Ma tanto entrarci legalmente è difficile a meno che tu non abbia già un'offerta di lavoro o ti sposi con un'americana (NO).

>Paesi in cui c'é una possibilità di integrarmi (no Giappone, no Svezia)

Ci si può integrare ovunque, semmai il problema è assimilarsi, cioè essere considerato proprio uno di loro. Credo sia difficile in qualunque paese tranne quelli particolarmente globalisti con una storia di immigrazione, tipo USA, Canada, Australia, eccetera. Nel resto del mondo sarai sempre uno straniero anche se prendi la cittadinanza. Forse la cosa cambia dopo decenni, se sposi una locale e ci fai figli, ma dipende. Questa non è necessariamente una condizione negativa, eh, se io andassi in Spagna o Germania o Giappone non me ne fotterebbe un cazzo di diventare spagnolo o tedesco o giapponese.

>>59818
Io in Canada non ci andrei neanche morto, costo della vita assurdo, impossibile comprare casa, è in culo al mondo, fa freddo e il governo è una merda fumante.

 No.59825

Svizzera, Bavaria, Austria, Danimarca.

 No.59826

Non ironicamente Russia

 No.59827

Olanda, paese meraviglioso e dinamico, se impari la lingua ti integri, i servizi funzionano, gli olandesi sono quadrati il giusto quindi un po' di burocrazia c'e' ma accettabile.

Pero' tieni conto che si mangia di merda.

 No.59828

Scozia

Comunque che cazzo studi giurisprudenza italiana per poi trasferirti?

 No.59829

se vuoi emigrare cazzo te ne fai di giurisprudenza? la sai fare la pizza?

 No.59830

>>59828
>>59829
Questi Anoni non hanno tutti i torti, se vuoi andare vai subito che tanto cazzo gli interessa alle aziende estere se sai la legge italiana, tanto vale che sai il protobabilonese

 No.59831

>tra 1-2 anni
>giurisprudenza
Non saprei anon, come ti hanno spiegato in questo thread stai studiando qualcosa di estremamente specifico e localizzato, sono tutte conoscenze che difficilmente puoi riciclare in altri stati perché dovresti studiarti da 0 i codici della tua nuova residenza.
Indicativamente puoi fare qualcosa con le istituzioni europee o studiare ulteriurmente per diventare ambasciatore.
Altrimenti specializzati nella parte commerciale del diritto, e prova ad entrare nei team Legal delle varie aziende in giro per l'europa.
Comunque ti direi Germania, c'è un motivo se è una delle maggiori mete degli expat italiani.
inb4 ciobitto no, e non siamo su /b/. Ho solo diversi amici che ci lavorano e si trovano bene

 No.59837

Io sto pensando non ironicamente di andare in un paese dove l'erba e la droga è legale così posso darmi alla pazza gioia.
Però poi in italia mi continuano ad offrire bonus e benefits e salcazzi vari e niente rimango qua

 No.59862

>>59837
Lol, come se in Italia non si fumasse l'erba solo perché non è legale.

 No.59878

Anon non so quanti anni hai, ma con giurisprudenza rischi di faticare tantissimo all'estero. Se sei under 24 molla tutto e fai informatica, 3 anni di studio spendibili in ogni parte del mondo.
Oddio ho sentito di italiani lol giuristi che ce l'hanno fatta in Polonia o repubblica Ceca, ma non saprei se sono esattamente comfy.

 No.59879

>>59878
Ah e aggiungo un mio amico che ha vissuto 6 anni in Lituania, anche lui giurista, lavorando in compliance e recupero crediti. Si era integrato e viveva bene bene e scopava anche parecchio, ma è uno con i coglioni. Ora vive in Lussemburgo, sempre settore recupero crediti.

 No.59885

Magari potresti specializzarti in qualcosa tipo diritto europeo o salcazzi e vedere se puoi lavorare per l'Europa. Bruxelles o città limitrofe rispettano i tuoi requisiti e da lì puoi raggiungere mezza europa nel giro di qualche ora.

https://www.europarl.europa.eu/at-your-service/en/work-with-us
https://epso.europa.eu/en



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]