[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/hd/ - Help Desk

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: wbeg395.jpg (99,76 KB, 512x512)

 No.60805

Qual è la miglione pasta termica per CPU/GPU in commercio (che non sia Liquid Metal o roba simile plz)?

 No.60806

io mi sono trovato benissimo con la mx che davano già in dotazione al dissipatore. più che la pasta conta il dissipatore

 No.60807

>>60806
Devo usarla per un portatile, quindi non posso cambiare il dissipatore. Uso già la Arctic MX.4 ma non mi pare granché, a pieno carico la GPU mi va a 95C e la CPU a 85-90C che mi pare alto anche per un portatile.

 No.60808


 No.60809

>>60807
i portatili hanno un airflow ridicolo, è normalissimo portare la cpu a 85 °C se la sforzi al massimo

 No.60813

Liquid metal PAD della Coollaboratory.
Non ha le rogne del liquid metal propriamente detto e da le piste a tutte le paste termiche a base siliconica, bonus non lo devi cambiare ogni 2-3 anni perché non si secca come la sfaccimma termica.

 No.60814

File: 9hm4sl.jpg (267,73 KB, 1264x532)

File: 8z9jid1.jpg (151,05 KB, 1012x419)

>>60813
Quella roba mi ha già rovinato un dissipatore, tant'è che ho dovuto cambiarlo. Per questo ho scritto "no Liquid Metal" in op. Forse va bene per un setup desktop dove hai più controllo su tante cose, ma sui notebook non tanto.

>non si secca come la sfaccimma termica.

Pittura relata. Quando ho riaperto il laptop dopo un tre mesi dall'applicazione era praticamente polverizzato e scrostare quello che rimaneva dal dissipatore e dal die è stata un'impresa, e meno male che ci sono riuscito senza rovinare i processori. C'è da stare attenti

 No.60815

La pasta termica conta poco, una volta evitata lammerda sono tutte uguali se non vai su metallo, ti faranno ballare 3/4 gradi su 100, se va bene ritardi il throttling di 15 secondi.

Non ti puoi aspettare buoni risultati su un portatile, mettine poca e decentemente e saluti, a meno che tu non abbia dissipatori che non fanno bene contatto (Google è tuo amico, un mio conoscente ha dovuto aggiungere un tocchetto di metallo) il grosso del lavoro lo fai fuori dal case con una base ventilata che lo raffredda.

 No.60818

File: lappamitutto.mp4 (871,38 KB, 720x1280)

>>60814
>Quella roba mi ha già rovinato un dissipatore
Liquid metal o liquid metal PAD?
Perché lo uso da ormai quasi vent'anni e va una meraviglia, i segni sono solo superficiali, tiè guarda sto noctua gli ho dato una lucidata ma proprio una bottarella con la pasta lucidante e il feltrino ed è tornato perfetto.

 No.60821

OP, downclocca che fai prima va. Tanto la variazione prestazionale con CPU moderne si atterna sul 2/3% per ogni 100MHz in più o in meno. Infatti il grosso dei miglioramenti prestazionali oggni viene soprattutto dalle IPC migliorate e cache maggiorate. Rifletti, vale davvero la pena scaldare un botto per quel misero 3% di performance nel single-core in più?

 No.60824

>>60821
Su alcuni portatili il bios è bloccato e non puoi toccare la frequenza.
Però da windows puoi cambiare la percentuale di prestazioni massime del processore, su linux puoi cambiare il governor.

 No.60825

File: ktbzl7i.jpg (53,58 KB, 432x385)

File: 3jpvptc.jpg (143,74 KB, 940x866)

>>60818
>Perché lo uso da ormai quasi vent'anni e va una meraviglia
Non lo metto in dubbio, sono sicuro che per le applicazioni desktop va una bomba. Ma non dimenticare che nel desktop le CPU hanno il lid di metallo che protegge il die (a meno che tu non faccia delidding) e ti permette di essere leggermente più "aggressivo", e i dissipatori sono più grandi, più facili da maneggiare, più facili da scartavetrare/lucidare per via della dimensione e della forma, hai più spazio di manovra per posizionarli e sopratutto sono molto più a buon mercato. I portatili hanno i die esposti e già devi andarci molto più delicato. E se rovini un blocco dissipatore per un portatile possono partirti anche 100€ E devi anche riuscire a trovarlo. Io ho avuto una botta di culo allucinante e sono riuscito a trovarlo usato in perfette condizioni a $40 su eBay da un venditore in Grecia (!), altrimenti non so come avrei fatto. Col cazzo che rischio di rovinarmelo di nuovo, a botte di 10,20,50,100 euro 'sto portatile del 2018 rischio di pagarlo quanto uno del 2022 con una 3070, che cazzo.

Tl;dr: Per quanto mi riguarda Liquid Metal + Laptop == No.

>liquid metal PAD?

Liquid metal PAD.

>i segni sono solo superficiali

No, c'è proprio un po' di corrosione. Anche perché dei pezzettini del PAD si fondono proprio con il metallo quindi l'unico modo per rimuoverli è andarci di carta vetrata a grana fine e poi lucidarli. Io ho fatto entrambe le cose, scartavetrando il grosso a mano e poi andandoci di Dremel sia per rimuovere il resto che per lucidare, ma almeno nel mio caso ha solo peggiorato le cose, dato che evidentemente ha causato un piccolissimo dislivello che impedisce al dissipatore di fare contatto con i die. Risultato: qualunque cosa abbia provato (pasta termica MX4, thermal pad da 0.5, thermal pad da 1.0), la temperatura arrivava a 90-100C anche a riposo e il laptop diventava inutilizzabile. E una volta raggiunta quella temperatura là rimaneva anche se killavo il window manager e rimaneva sostanzialmente la sola linea di comando e il sistema operativo base, segno che proprio il calore non veniva dissipato.

Quando ho sostituito il blocco dissipatore con quello nuovo + MX4 sono riuscito ad avere le temperature di pittura relata con utilizzo "normale" (un paio di browser aperti, programma di posta, qualche altro programino, cose così). Ma ho bisogno di almeno altri 5C in meno come minimo, perché se lo sforzo troppo, sopratutto la CPU (diciamo fai partire DaVinci Resolve, per dire) allora si arriva anche a 100C di nuovo.

>>60821
>>60824
Sì, il mio portatile è un Asus e ha la frequenza bloccata, per quanto ne so. Non sono riuscito a modificarla in nessun modo. Non sono nemmeno riuscito a fare undervolting, almeno non sotto Linux. Anche se fosse possibile farlo sotto Windows per me non sarebbe una soluzione perché Windows non lo uso.

>su linux puoi cambiare il governor.

Già fatto, infatti ho Turbo Boost disabilitato e un governor "power save", ma qualunque differenza questo faccia sembra che sia piuttosto marginale.

 No.60827

>>60825
Domanda, perché hai voluto separare i chip dal dissipatore visto che appunto è una soluzione "semipermanente" che è fatta per durare più del portatile stesso senza manutenzione? Comunque se non sai mettere in squadra la superficie di contatto con un dremel+feltrino non dovresti neanche metterti a rimuovere gli heat sink e limitarti ad aprire, spolverare e richiudere.
Comunque a sto punto dacci modello del portatile o almeno che CPU/GPU monta, che potrebbe essere o uno shit sample dei chip oppure un problema di ingegnerizzazione insufficiente e ti conviene yeetare il portatile nel culo a un gonzo che te lo compra appena repastato e poi cazzi suoi, e tu prenderti qualcosa che dissipi meno peggio (buona dissipazione e portatile ovviamente non stanno nella stessa frase lol).

 No.60829

io ho la mx-5, di colore azzurrino leggermente meno spalmabile della precedente, l'ho applicata al mio pc da gioco ed al portatile poco fa e il sporco lavoro lo fa, ma deve essere aiutato da un dissipatore aftermarket. il portatile non lo uso per gioco, ma almeno la ventolina non va sotto sforzo. ovviamente se non rimuovi in maniera certosina le rimanenze secche della precedente pasta, non cambierà mai nulla. Quella stock sul portatile era diventata una gomma americana, pulito con alcol etilico e cotonfioc e i chip ,ma anche la base in ram dell'heatsink tornano a splendere.

 No.60833

>>60827
>Domanda, perché hai voluto separare i chip dal dissipatore visto che appunto è una soluzione "semipermanente" che è fatta per durare più del portatile stesso senza manutenzione?
Perché di punto in bianco il portatile si era messo a scaldare come l'Inferno e non riuscivo più a fare un cazzo. Questo è successo qualche mese dopo l'avere applicato i PAD. Inizialmente pensavo che fossero le ventole, ma funzionavano benissimo (nonostante sensors riporti 0 RPM, evidentemente la velocità delle ventole non viene riportata e basta), quindi una volta escluso quello ho dovuto aprirlo per forza per controllare cosa cazzo stesse succedendo. Sapevo benissimo che c'era il rischio di rovinare qualcosa perché il Liquid Metal era, appunto, semipermanente, ma nelle condizioni in cui si trovava il PC era di fatto inutilizzabile ed avrei dovuto buttarlo comunque. Parliamo proprio della GPU che lentamente raggiungeva anche 101C semplicemente facendo partire un video, con conseguente impallamento di tutto il resto. Impossibile anche muovere il mouse in maniera fluida da punto A a punto B.

>Comunque se non sai mettere in squadra la superficie di contatto con un dremel+feltrino

Credo di esserci riuscito benissimo, con tanto di superficie quasi a specchio e cazzi e mazzi, ma ripeto che mettere in squadra un blocco di dissipazione di un laptop non è come mettere in squadra un dissipatore "libero" da desktop. Il dissipatore da desktop è una superficie molto più piccola, contigua, molto più lavorabile e che ti dà ampio spazio per rimediare ad eventuali errori perché è un bloccone di metallo unico che viene pressato dall'alto verso il basso direttamente, quindi anche se ne gratti via 0.01mm non fa differenza. Quello da laptop ha una forma più ostica da gestire e se ne gratti via anche un piccolissimo strato rischi di non fare più contatto perché viene avvitato in maniera molto diversa.

>Comunque a sto punto dacci modello del portatile o almeno che CPU/GPU monta

Asus GL503VM. Non credo che sia un problema di fabbrica perché per i primi due anni ha funzionato benissimo, ha cominciato a darmi problemi di calore l'anno scorso.

>>60829
Ho preso la Grizzly Kryonaut, vediamo come va.

 No.60835

>>60833
>Asus GL503VM.
>Non credo che sia un problema di fabbrica
E invece È proprio un problema di fabbrica, downvolta e riduci il power management (plugged) da 100% a 98% che sembra proprio un problema di chip che mura spaventosamente e scalda come una troia.
Fonte: Se googli "Asus GL503VM overheating" è pieno di gente che si lamenta.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]