[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/hd/ - Help Desk

Nome
Email
 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 64400403_464971194312885_8….jpg (23,89 KB, 567x567)

 No.63022

ho la caraffa filtrante che sta dando un po' di numeri con ideazioni suicidarie, apatia, isolamento, depressione, distrubi dell'alimentazione etc.

ritengo sia doveroso nonché impellente che si faccia una visita psichiatrica e/o qualche seduta lolpsicologica. il problema è che lei è ufficialmente residente in terronia veneto, ma vive in un'altra regione. è senza un euro quindi vorrei fare tutto con la mutua, dato che probabilmente le pagherò io qualche visita.

ora, ho chiaro come funziona la visita psichiatrica e so che senza problema può prenotarla fuori regione. la domanda è come è organizzato lo sportello di sedute psicologiche in veneto. si deve riferire al medico di famiglia? le prestazioni dallo psicologo sono su ricetta SSN cioè le può fare fuori dal veneto?

lei è purtroppo non collaborante e anzi mi depista, complice alcune esperienze sanitarie di merda. tra un po' mi incazzo seriamente e chiedo di farle un tso. la costringerò a prenotare la visita psichiatrica costringendola a scrivere una mail al suo MMG ma vorrei sapere com'è organizzato il tutto.

 No.63023

>costringere persone ad andare dallo psichiatra

sicuro sei tu quello sano?

 No.63024 SALVIA!

>>63023
certo. lei riferisce sintomatologia psichiatrica debilitante con familiarità positiva per psicosi. è assolutamente valido che venga portata contro la sua volontà presso uno psichiatra prima che la situazione precipiti. credo che basti l'ideazione suicidaria a giustificare a pieno un TSO, figuriamoci una semplice visita.

 No.63025

>>63024
ma che precipita, vuole attenzioni. fai come ti pare e buon divertimento comunque

 No.63034

Il CIM/CSM è gratis, portala lì.
Fattobuffo, ho portato pure la mia morosa dal pazzologo perché era impossibile da gestire a livelli di crisi con pianti urla e strilli ogni dieci quindici giorni ma il Cipralex l'ha fatta stare peggio con scleri completamente psicotici (tipo che la voglio tradire con una tizia che non ho mai visto e sta a >2000km di distanza) o tirando fuori scenate per gente che non vedo né frequento più da tre o quattro anni che all'epoca si era permessa di parlarle sopra, sì ha anche un disturbo dell'adattamento diagnosticato.
Adesso con la paroxetina va meglio, cioè meglio mica tanto, ha ogni mattina uno psychosis-black-hole dove sprofonda e parte con le summenzionate ideazioni deliranti ma almeno non urla, non strippa, non dice che si ammazza, etc.
Mo vediamo se si stabilizza o se continua così a vaneggiare perché nel caso è chiaramente bipolare e più che gli antidepressivi le serve il carbolitio per tenere fermi i pensieri.

 No.63035

Aspettarsi un comportamento razionale da una femmina umana è erroneo

 No.63036 SALVIA!

>>63025
>vuole attenzioni
Ecco come far ammazzare una persona sul serio

 No.63037

Non so se le fanno il TSO con solo l'ideazione suicidaria. Mi sa che devi aspettare che tenti il suicidio.

Comunque, se risolve i suoi problemi, ti lascia perché amare te fa parte del suo stato anormale, vedi te se ti conviene investirci soldi e tempo, o lasciarla e buonanotte.

 No.63038

>>63022
istigala al suicidio

 No.63045 SALVIA!

>>63038
Questa non è /b/, senza contare che sei penalmente perseguibile



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]