[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/mu/ - Musica

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

 No.19158

Cosa ne pensa anon di questo genere? C'è sempre quel qualcosa di misterioso probabilmente inteso come rilevazione di verità assolute tramite l'uso di sostanze varie.
Fantastici i momenti drum n bass vagamente breakcore nonchè il ricercato intreccio di percussioni per tessere il ritmo serrato.

Da notare il quasi loop di fino e inizio musica per offrire la possibilità di ascolto in loop per ore e ore.

 No.19160

roba da terroni punkabbestia, mi ha sempre fatto orrore per questo motivo

 No.19163

>>19160
Ascolto il genere da anni e non ho mai frequentato un rave party. I punkabbestia tossici li ho frequentati per un paio di anni ma poi ero stufo delle storie e i pacchi e le buste e il cane e i 3 euro per il biglietto.

 No.19164

Io al contrario mi sono fatto un botto di rave, ma la Tekno Co La Kappa dipende. Fattobuffo: il motivo per cui ne gira tanta in Italia è che quando quegli zingari degli spiral tribe si presentarono in Inghilterra negli anni 90, li cacciarono via a calci nel culo per lo schifo. Fango, impianti grossi ma scrausi e senza addetti seri, musica ripetitiva fatta live con due suoni in croce, rotture di coglioni politiche sulla TAZ durante la seconda summer of love. Si sono spostati verso sud fino a trovare terreno fertile nella magica città di Bologna, quella che invece di mandare jungle sulle radio pirata, usava il sistema per fare propaganda anarchica. Ed eccoci qui. Noi con la roba da buzzurri e i francesi con la versione raffinata.
Quindi dicevo…Dipende. I rave inglesi e la uk hardcore sono altra cosa e se non vi fate un Bangface una volta nella vostra vita non conoscerete la felicità. I freeparty italiani vanno dall’esperienza sciamanica tribale alla merda liquida. Anche nei casi migliori è comunque roba che letteralmente non si balla. Ti ipnotizza, se ti droghi è meglio, ma a me piace ballare.

Ascoltarla dentro casa è una cosa folle.

 No.19167

>>19164
>i francesi con la versione raffinata
Pienamente d'accordo.
>Ascoltarla dentro casa è una cosa folle.
Lo faccio da quando ho 16 anni e non penso di essere l'unico. In base al mood e all'orario uso le casse oppure le cuffie.
Ascoltata con le cuffie è qualcosa di immenso.

 No.19168

>>19167
> pienamente d’accordo
Che però chiariamoci, non è necessariamente un complimento. Capisco benissimo la fascinazione per quel mondo grezzo di live improvvisate col korg e suonetti percussivi non mixati. La frenchcore è letteralmente raffinata, e vuoi o non vuoi pompa di più.
A me piacciono specialmente le cose cazzone come video relato, ma è proprio un’altra filosofia. Forse più vicina all’hardcore olandese dei primi tempi che non alla techno. A me è capitato di suonare roba francese in Italia e i punkabbestia m hanno staccato l’impianto dichiarando che “stavano sprecando l’md”. Aahhh, che ambientini.

> Ascoltata con le cuffie è qualcosa di immenso.

Non è per darmi un tono ma ho studiato ingegneria e fisica del suono, psicoacustica e composizione. Se ti sembra buono il suono in cuffia dev’essere che hai delle casse veramente di merda. Davvero, anche roba da studio - non hi fi - con coni di una dimensione decente con scheda audio altrettanto decente ti fanno scoprire suoni di cui non conoscevi l’esistenza.

 No.19169

>>19168
Harry Potar lo ascoltavo però poi mi sono buttato sulla tribecore/hardtek. Ok è una parola che racchiude tanti stili diversi ma si trovano delle perle.
Comunque mi sono sparato un pezzo degli Spiral Tribe e clickando a caso sulla barra del tempo ho trovato una perla, ecco è questa la roba che vorrei ascoltare sempre. (musica relata a 21:00) Tra l'altro è piena di suoni che sembrano registrati direttamente da un trip di quelli potenti.
>e i punkabbestia m hanno staccato l’impianto dichiarando che “stavano sprecando l’md”
Quella tipologia di atteggiamenti è il motivo per cui sono scappato a gambe levate da quell'ambiente.

>Se ti sembra buono il suono in cuffia dev’essere che hai delle casse veramente di merda

Ho delle casse tutto sommato decenti e sì, ovviamente niente batte le casse. Però avrei anche dei vicini e mica posso sparare con le casse tutta la musica scoppiata che ascolto alle 3 di notte specialmente quando metto in loop lo stesso pezzo per ore e ore.
Riguardo ai suoni ho notato che alcuni suoni "escono" con le casse mentre altri "escono" con le cuffie. Altri ancora escono ascoltandola col cellulare (sì, a volte quando sono a letto ascolto la musica con lo speaker del cellulare).

 No.19170

>>19169
> racchiude tanti stili diversi
In questo caso mi pare che sia acid, ma con la tekno/freetek(come la chiamano in altri posti) a dare nomi ai generi si fa un casino. Fatto sta che

> ecco è questa la roba che vorrei ascoltare sempre. (musica relata a 21:00) Tra l'altro è piena di suoni che sembrano registrati direttamente da un trip di quelli potenti.

Mi sa che alla uk hardcore una possibilità, ma anche 2 o 3 gliele devi dare. Dipende da quanto sei reattivo alla serotonina. Non lo so, ascolta un po’ del set del 92 che ho postato e dimmi che pensi, sono curioso (ma non skippare qua e là come gli zoomerini). Anzi, ascolta anche questo https://youtu.be/gxcz83OFB1g

> Riguardo ai suoni ho notato che alcuni suoni "escono" con le casse mentre altri "escono" con le cuffie. Altri ancora escono ascoltandola col cellulare

Questo è perché è mixata col culo. Probabilmente non è mixata affatto.
Non è nemmeno un problema di dinamica.
Ovvio che furbofonino e cuffie abbiano l’eq impostato diverso, di fabbrica, ma se sulle casse senti anche solo un suono in meno e non in più allora o sono le tue casse ad abbassare troppo le frequenze medie per farti credere di pompare sui bassi, o sono i pezzi che ascolti a distribuire tutto sui bassi per compensare a quei muri di merda.

 No.19175


 No.19176

>>19175
Il fatto è che per ogni microgenere di sta sta roba esiste un corrispettivo da club/rave che va oltre i 4 loop, e non lo so perché mi viene in mente franchino, magari perché abbiamo inventato noi un certo approccio alla trance poi si fa gli esterofili e ci si chiama “truzzi” per 30 anni.
Boh, dire “è tekno questa cosa” e attaccarci una copertina in bianco e nero con simbologia azteca inventata mi sembra sia diventato un modo per definire lo status symbol, non la tekno genere musicale. E poi status symbol de che? L’esse’ lerci. Andiamo bene.

Ma era solo una riflessione a posteriori, io vengo in pace e sono contento che postate robe che non conosco.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]