[ home ] [ indice ] [ b / s / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / ck ]

/pol/ - Politica

Nome
Email
 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

 No.31463

Genova 2001, /pol/. È stato davvero tutto un trappolone?
Astenersi pepotti e disobba, vorrei una discussione tra maggiorenni senza deficit intellettuali

 No.31464

seguo per totale ignoramza nell'argomento. Sono un negro che non sa googlare, sì

 No.31465

Credo che per il pubblico non ci sia tanto da commentare. È stato un merdaio e tutti ci hanno cagato dentro, polizia e "manifestanti" proprio come per BLM, eh. Da una parte (polizia) gente spesso senza ideali o autentico sentimento nazionale, ma che lavora e basta, per pochi spiccioli; dall'altra gente con magari la terza media che crede di poter pontificare sui massimi sistemi sociali, economici, personali proprio come anon, eh.

 No.31466 SALVIA!

>>31465
Spè stai facendo horseshoeism? Su una cosa sperequata e premeditata come quello che è successo a Genova?
SALVIA E NASCONDARELLO perché ho già capito chi sei e cosa stai cercando di fare.

 No.31468

>>31466
>horseshoeism
>sperequata
Nggh, madò, dove è andata a prendere questa espressione? Dove l'è andata a prendere? Ma come parla? Ma come parla? COME PARLAAA? Le parole sono importanti!
>premeditata
Sì, ma sia dalle FFOO che dai vari blokki. Non è che in piazza ci fossero il Gabibbo e quattro belin. Infiltrazioni nei black bloc? Sì, ma non significa che i black bloc non esistano o non fossero presenti. Menzogne spudorate delle FFOO? Violazione di qualsiasi dignità umana delle persone fermate? Abusi di ogni genere? Ancora una volta: sì, sì, sì.
Altro discorso è che quando il manganello è in azione colpisce indiscriminatamente, vedi la Diaz, dove non stavano facendo nulla di male.

 No.31469

Indovinate chi c'era al Cremlino nel 2001

 No.31470

lascio qui perché mi fa molto ridere il montaggio ma in realtà l'errore fu politico e dirigenziale, l'antagonizzazione e le richieste impossibili alle FdO vennero dai piani alti, si arrivò alla manifestazione totalmente impreparati e con l'idea di tenere l'ordine spaccando teste se necessario e fu un puttanaio imbarazzante

un miracolo davvero sia scappato un solo morto, un ragazzo le cui azioni - prese in quel contesto - furono sì sbagliate ma comprensibili

 No.31471

>>31470
Questo, fondamentalmente.
Impreparazione e cecità strategica.
Poi sì, il morto c'è stato in piazza ed è giusto ricordare non tanto lui come singolo ma il crearsi della situazione che ha portato alla sua morte.
Ma l'entrata nella Diaz è incredibilmente più grave.

 No.31472

>>31470
>>31471
Infatti che la gente si focalizzi su Placanica e Giuliani fa comodo a tutti, in modo da fare finta di niente su tutto il resto che è ben più grave e imbarazzante per lo Stato italiano

 No.31474

>>31471
>>31472
Ecco, infatti, per quanto pure la morte di Giuliani fosse evitabilissima gestendo la situazione con maggiore preparazione, quello che successe alla Diaz e poi a Bolzaneto fu la vera macchia per le FdO.

Comunque c'è poco da dire, è stata una delle prime prove che l'incapacità regna sovrana a tutti i piani dello Stato. Si può discutere quanto si vuole del fascismo e della bestialità degli uomini delle forze che erano per strada, ma sono comportamenti almeno in parte prevedibili e conosciuti, che con una catena di comando seria vengono tenuti a freno.

Invece, la totale incompetenza ha fatto sì che si lasciasse carta bianca ai vari reparti di fare quello che gli piaceva, senza coordinazione.

 No.31504

>>31474
L'incompetenza c'è stata anche da parte delle varie sigle sindacali/sinistrorse nel montare su un servizio d'ordine imbarazzante se non proprio inesistente.

 No.31533

>>31504
questo al limite potrebbe ricollegarsi con i disordini in strada, se non fosse che di mezzo c'era anche soprattutto gente slegata anche da quel tipo di sinistra sindacalista a cui fai riferimento.
Diaz e Bolzaneto però esulano da tutto questo, li fu agguato e tortura premeditata, come te lo spieghi?

 No.31553

>>31533
Io più che altro mi chiedo come a distanza di tutti sti anni non siano risaliti a nessuno di quegli sbirri per fargli la festa sul portone di casa.

 No.31569

File: 061129giuliani02.jpg (19,77 KB, 248x204)

File: carlo-giuliani.jpg (18,53 KB, 504x332)

File: carlo-giuliani2.jpg (109,82 KB, 960x588)

Considerato che alla scuola Diaz i poliziotti hanno introdotto bottiglie molotov per fare passare gli studenti sotto cattiva luce, sì, c'è stata una deliberata strategia psyop dietro la gestione di Genova.

Il caso di Giuliani è emblematico. Il problema è che a guardare i film americani uno non capisce come funzionino realmente le armi da fuoco. Immaginate che un tir che va a cento all'ora si schianti contro una cinquecento, e la cinquecento vada in mille pezzi, ma il tir viene sbalzato indietro di cinquanta metri. Questo è praticamente quello che hanno detto essere successo. E' impossibile. Se il ciottolo si frammenta, vuol dire che il proiettile ci è passato attraverso, ergo non avrebbe potuto colpire Giuliani.

Ma in realtà il ciottolo si è schiantato contro il tettuccio dell'autoveicolo. La pistola dell'agente è sempre stata puntata contro Giuliani, e difatti lo ha centrato in mezzo agli occhi.

E a quel punto il defender si è sbloccato come se niente fosse, passa sopra il corpo di Giuliani ancora vivo, e arrivano altri agenti che evidentemente erano restati a guardare mentre i manifestanti assalivano il defender.

Fosse un singolo incidente, uno potrebbe pensare che gli agenti stessero solo cercando di proteggere uno dei propri uomini che aveva ucciso per sbaglio una persona. Ma nel contesto, compreso appunto il raid della scuola Diaz, fa pensare che l'uccisione di un manifestante fosse prevista e sia stata provocata ad arte.

Carlo Giuliani forse non è uno stinco di santo a magari non si merita che gli dedichino una strada, ma alla fine è stato solo una pedina di un gioco più grande.

 No.31570

File: 1638383_mario_placanica_su….jpg (75,42 KB, 620x340)

File: fedox[1].png (352,39 KB, 517x312)

>>31569
>Ma nel contesto, compreso appunto il raid della scuola Diaz, fa pensare che l'uccisione di un manifestante fosse prevista e sia stata provocata ad arte.

Vorrei farti notare che quello che ha premuto il grilletto è questa persona qui. Non c'è bisogno di cercare complotti o chissà cosa dietro al g8. Da una parte ci sono ragazzini e ragazzotti che non hanno mai messo il naso fuori da casa loro fomentati dagli antagonisti - a volte impersonati da facinorosi di estrema sinistra professionisti, altre volte da forze dell'ordine sotto copertura - che pensavano di cambiare il mondo chi manifestando pacificamente chi no.
Semiot: nella seconda pic Mattia Sangermano, che intervistato nel 2015 diceva che cioè, minchia bordello, se non dai fuoco alle banche non sei nessuno e stava manifestando contro l'expo. Lui è il benchmark dei ragazzi delle manifestazioni, non altri, lui. Lì quasi per caso, forse per marinare scuola, senza una vera consapevolezza di quello che sta facendo.

Dall'altra parte invece c'è un branco di personaggi sottopagati per i rischi che corrono tutti i giorni che, quando va bene, sono meridionali entrati nelle FFOO perché non ci sono altre possibilità al paese loro e quando va male squilibrati pseudofascisti col busto del dvce in casa e a cui viene duro al pensiero di avere una pistola in tasca.
Questo branco di persone mediocri e con una infima formazione professionale si sono trovati in una situazione che non erano in grado di gestire e forti di una probabile quasi carta bianca datagli da politica e superiori è successo quello che è successo.

Il post g8? Comprensibile (ma eticamente molto discutibile) damage control da parte dello Stato che non poteva (e non può ancora oggi) ammettere di aver fallito su tutta la linea nella gestione della cosa perché metterebbe la propria inadeguatezza alla mercé del lolpopolo sovrano che potrebbe cominciare a farsi delle domande sul fatto che il monopolio della forza e della sua sicurezza personale sia in mano a della gente che va nel panico e dall'alto di una jeep spara in faccia ad un ragazzino o che entra e spacca i denti a decine di adolescenti in una scuola bolzaneto.

 No.31572

File: 1595423510771.jpg (1,91 KB, 125x125)

>>31470

> cuel cellulare della polizia a sirene spianate che irrompe in mezzo alla gente ai 70 all'ora facendo lo slalom tra i pedoni e nel frattempo butta giù un cassonetto dell'indifferenziato come fosse un cestino di vimini


Lollo senza controller
Come hanno detto sopra, per come fu gestita la cosa fu un miracolo che il numero dei morti non sia andato in doppia cifra

 No.31578 SALVIA!

>>31570
>Lui è il benchmark dei ragazzi delle manifestazioni, non altri, lui.
Ah ok se lo dici tu con tutta questa enfasi allora è sicuramente vero. Mi pare un ottimo argomento su cui basare la tua tesi e per fare una conversazione sensata, bravo.

 No.31580

>>31578
Porta controargomentazioni oppure torna su /b/

 No.31692

Non trovo da nessuna parte la mortadella di Ghezzi, qualche anon di buon cuore mi da una mano a ritrovarla?

 No.31729

>>31692
Intendevi quella di Funari di mortazza o mi son perso qualcosa?

 No.31731

>maggiorenni senza deficit intellettuali
anon, io…



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / ck ]