[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/pol/ - Politica & Affari

Nome
Email
 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 5e16df302500002c2899035e.jpeg (115,21 KB, 1200x630)

 cooked-yellow-salamander No.44222

Premetto che sono ignorante e anche stupido, quindi parlatemi semplice.

Qualcuno mi spiega come con un sistema economico comunista migliorerebbe la condizione ambientale?

Evitate di trollare e spalarvi merda addosso, vorrei una discussione seria che mi faccia capire perché per il momento credo che siamo fottuti e dal disastro climatico+estinzione non ne usciamo anche cambiando il sistema.

 illiterate-azure-hawk No.44223

Perché i totalitarismi possono semplicemente dirti di non usare la macchina o spararti.

 loose-lilac-skunk No.44224


 impure-aureolin-eagle No.44226

>cambiamento climatico e comunismo
OP per piacere con sti titoli.
Comunque per risponderti, in primis la ragione per cui le questioni come il cambiamento climatico, deforestazione e in generale ambientali sono considerate di sinistra è prettamente politica e si ricollega quasi sempre all'impronta capitalista della destra. In seconda battuta non è del tutto vero che il comunismo sia meglio dal punto di vista ambientale, in quanto chiaramente lo sia dal punto di vista teorico dal punto di vista pratico han fatto disastri su disastri.

 illiterate-azure-hawk No.44227

>>44226
Considerando che promette il paradiso in terra il comunismo dal punto di vista teorico è sempre il sistema ottimale. Come d'altra parte ogni sistema inventato da psicotici convinti di poter risolvere da soli tutti i problemi della civiltà.

 blind-magenta-catfish No.44242

scusa op, ma che domanda è? Un sistema comunista dovrebbe fare le stesse cose che fa un sistema capitalista, diminuire le emissioni di co2 ma nessuno lo fa perché è inaccettabile una diminuizione della qualità della vita (anche dove è infima) causata dalle scelte del governo

 impure-aureolin-eagle No.44243

>>44227
Effettivamente mi sono espresso come un cane. Intendevo dire che in base alle teorie economiche il comunismo è oggettivamente meglio del capitalismo dal punto di vista ambientale. Ed in buona parte è vero, il comunismo è estremamente efficiente sotto questo punto di vista, anzi, è proprio l'efficienza del comunismo che ne determina la bontà negli aspetti ecologici, e a tutti gli effetti è evidente che il comunismo fosse tremendamente efficiente a dar una casa a tutti, a sfamare milioni, a gestire i trasporti… fregandosene completamente dell'ambiente. Perché il problema è sempre quello, se non ti importa un cazzo non ti importa un cazzo e anzi i disastri come il Lago d'Aral e la Panace di Mantegazza dimostrano come forse con il comunismo possa anche essere peggio.

 monumental-malachite-guanaco No.44244

>>44243
Cosa centra il panace di mantegazza col comunismo che è stata importata almeno mezzo secolo prima?

 blind-magenta-catfish No.44245

>>44243
di teorie che sulla carta funzionano benissimo te ne trovo quante ne vuoi, il problema è quando le metti in pratica. Il comunismo scientifico - sempre sulla carta - risolveva tutti i problemi di una società industriale, già oggi non sarebbe più calzante ma nella pratica "non era vero comunismo" perché a quanto pare il vero comunismo per un motivo o per l'altro non si riesce mai a fare ergo la teoria si scontro con la dura realtà

 illiterate-azure-hawk No.44246

>>44243
>è evidente che il comunismo fosse tremendamente efficiente a dar una casa a tutti, a sfamare milioni
Riusciva a sfamarli con cosi poco cibo che morivano di fame.

 mellow-goldenrod-abyssinian No.44247

File: s-l300.jpg (39,61 KB, 300x300)

>>44246

ti rendo noto che nell'Europa centro-orientale e balcanica gli annuali picchi di morti invernali dovuti alla combinazione di mancanza di cibo e malattie da raffreddamento ebbero termine solo e soltanto con l'instaurazione degli Stati Socialisti protetti dall'URSS

 blind-magenta-catfish No.44248

>>44247
holodomor.
inb4 non è successo

 forsaken-boysenberry-chinchilla No.44249

>>44248
non lui ma l'holodomor fu colpa dei kulaki razza di ritardato

 blind-magenta-catfish No.44250

>>44249
rilancio con la campagna di eliminazione dei 4 flagelli, vediamo cosa ti inventi qua

 illiterate-azure-hawk No.44251

>>44249
>l'holodomor fu colpa dei kulaki
Come no. E magari l'olocausto fu colpa degli ebrei?

 violent-amber-angelfish No.44255

Lo vedete che succede quando gli date anche solo "poche" attenzioni?
Non gli aveste dato attenzioni la cosa sarebbe finita dopo un paio di post: un picco nello spettro del rumore di fondo.
Invece nooo, diamo da mangiare al troll, facciamolo ballare.
Risultato: merda ovunque e una discussione che sembra ripresa da un baretto nella periferia milanese…negli anni 70.

 monumental-malachite-guanaco No.44256 SALVIA!

File: Hitler wasn't socialist yo….jpg (125,64 KB, 860x838)

>>44254
Dopo sta cazzata direi
/thread

 energetic-honeydew-kakapo No.44257

>Qualcuno mi spiega come con un sistema economico comunista migliorerebbe la condizione ambientale?
Boh, sono due cose prive di correlazione. I paesi comunisti possono tranquillamente essere industriali ed inquinare abbestia e combinare disastri ambientali, Cina e USSR docent. Comunismo vuol dire semplicemente che i mezzi di produzione sono posseduti collettivamente e lo Stato decide tutto, ma non è assolutamente detto che l'ambiente sia una priorità dei pianificatori centrali.

>per il momento credo che siamo fottuti e dal disastro climatico+estinzione non ne usciamo anche cambiando il sistema.

Se si fermasse il mondo domani e si tornasse a livelli di inquinamento pre-industriale ci vorrebbero comunque secoli per vedere un cambiamento positivo. Se lo facessimo domani. Per affrontare il problema serve una coordinazione e una visione comune impossibile da raggiungere e che persino Gene Roddenberry giudicherebbe poco realistica e troppo ottimista. Cioè, figurati se la Cina accetterebbe di tagliare la propria produzione industriale proprio mentre sono nella fase di costruzione del loro potere egemonico solo perché lo dice Gretina, ma lol. Quindi sì, siamo fottuti, e il problema vero è che i governi lo sanno ma invece di pensare alla gestione delle conseguenze, come i cambi di temperatura e le conseguenze sull'economia e sulle migrazioni, pensano a minchiate tipo le auto elettriche e i monopattini, topkekko.

 monumental-malachite-guanaco No.44265 SALVIA!


 strong-denim-antelope No.44268 SALVIA!

>>44265
Porcamadonna non gli rispondere.
Tutte le attenzioni sono buone, anche e soprattutto quelle negative.

 monumental-malachite-guanaco No.44269 SALVIA!

>>44268
Sì ma la moderazione dovrebbe fare qualcosa anziché ficcarsi le bacchette cinesi nel buco del cazzo.

 longterm-beige-umbrellabird No.44270 SALVIA!

>>44267
Ho come il sospetto che "non era vero socialismo"

 blind-magenta-catfish No.44271 SALVIA!

>>44265
professore ci racconti di nuovo quella barzelletta sulle donne tutte troie la prego!

 strict-sepia-bison No.44272 SALVIA!

>>44254
>>44263
Post di questo tipo sono il motivo per cui gli anon hanno diserato /pol/.

 strong-denim-antelope No.44273

>>44269
Che cazzo dovrebbe fare la moderazione in più di ricordarvi di
-non rispondere alle baite
-reportare
-non rispondere alle baite
???
La nazimoderazione non funziona e non ha mai funzionato.
I primi responsabili di questo scempio siamo noi anonimi che ci siamo dimenticati come ci si comporta e siamo scesi al livello dei troll.
Gli strumenti sono sempre gli stessi, solo che veramente sembra che abbiamo dimenticato come usarli: salvia, hide e report.
Soprattutto report.

 strict-sepia-bison No.44274 SALVIA!

>>44273
>Che cazzo dovrebbe fare la moderazione in più di ricordarvi di
>-non rispondere alle baite
>-reportare
>-non rispondere alle baite
>???

Dare warnings e bannare per un paio di giorni sarebbe un buon inizio.

 strong-denim-antelope No.44275

>>44274
Se gli rispondiamo e non reportiamo vuol dire che le cose piacciono così come sono.

 lustrous-juliett-hippopotamus No.44276 SALVIA!

>>44274
Reporta. Vedi un pazzo che lancia merda gratuitamente come se fosse su /b/? Reporta diocane, ti aspetti davvero una moderazione 24/7 su tutte le board che legga ogni singolo post?
Ignora il pazzo, reporta, rispondi ai non pazzi. Stop. Davvero devi avere qualcuno che ti insegni a postare?

 strict-sepia-bison No.44277 SALVIA!

>>44276
Ok, zio, stai calmo, non è mica con me che devi incazzarti. Non entro mai su pol perché da tempo è diventata un cesso, e quando mi capita di vedere i post del solito pazzoide non penso a reportare solo perché penso che qualcuno l'abbia già fatto o che un inesistente si leggerà il thread entro qualche oretta e bon.

 monumental-malachite-guanaco No.44284

>>44276
>Reporta
Sono l'anon che si prende i ban da 2-3 giorni perché qualcuno degli inesistenti ha la figa piena di sabbia, reportare non serve a un cazzo ed anzi si ritorce contro chi reporta.
>>44277
>che un inesistente si leggerà il thread entro qualche oretta e bon.
Il problema è che all'inesistene assegnato a /pol/ quel delirio piace e condivide quei deliri se non l'avete ancora capito.

 blind-magenta-catfish No.44285 SALVIA!

>>44276
>>44277
Allora, diocane, un conto è dare da mangiare per un mese a quello che odia i marocchini e chiama tutto ahmed, ma se nel thread qualcuno risponde al tankie non ci devi rompere i coglioni che a volte escono fuori buone cose anche coi pazzi, il problema non interloquirci all'inizio ma continuare quando continua col pensiero magico e con gli spostamenti di paletti. Paradossalmente sei diventato molto più una macchietta e una rottura di cazzo te che in ogni filo arrivi a dirci a chi dobbiamo rispondere ma oh, ma chi cazzo sei, nostra madre? In tal caso saresti una lurida puttana e non ti daremmo retta lo stesso quindi smettila di sprecare tempo e buttare bile

 illiterate-azure-hawk No.44286

>>44285
QVESTO
Ma su /pol/ servirebbero gli ID

 regal-aqua-earwig No.44288

>Qualcuno mi spiega come con un paletto di burro nel culo migliorerebbe la condizione ambientale?
Questa domanda ha lo stesso senso della tua domanda, OP.

 worn-limerick-seahorse No.44289 SALVIA!

>>44285
>quello che odia i marocchini e chiama tutto ahmed
Lollo, possibile ti bruci ancora il culo dopo mesi? Hai sempre mangiato la merda quando si parlava di islamerde e ancora parli cercando di far credere di essere dalla parte della ragione? Hai rotto i coglioni, subumano sabbianegro, fatti una vita.

 violent-amber-angelfish No.44290 SALVIA!

Mi raccomando, ora, rispondete e date da mangiare alla bestia che si nutre di attenzioni.

 monumental-malachite-guanaco No.44291 SALVIA!

>>44285
>Se qualcuno risponde al tankie
>AL TANKIE
>Non è pepaccio nazi che smerda tutto coi suoi deliri
LèL neanche capace a fingerti qualcun altro perché la tua malattia mentale non ce la fa a farti costruire un discorso coerente con la realtà.

 strict-sepia-bison No.44292 SALVIA!

>>44285
>sei diventato molto più una macchietta e una rottura di cazzo te che in ogni filo arrivi a dirci a chi dobbiamo rispondere ma oh, ma chi cazzo sei, nostra madre?

Ma che cazzo stai dicendo, io non ho mai postato roba simile, ho già scritto che non entro e non posto su pol da un sacco di tempo.

 longterm-beige-umbrellabird No.44293 SALVIA!

>>44292
Ti ho citato per sbaglio VIVA IL DVCE

 worn-limerick-seahorse No.44294 SALVIA!

>>44290
>>44291
Ve ne dovete tornare da dove siete venuti, dc non è la vostra cameretta dell'eco.

 deficient-alfa-leopard No.44303 SALVIA!

>>44286
gli ID non servono a un cazzo, tracciano solo chi vuole farsi tracciare, non sono magici

 empty-whiskey-tetra No.44333

Non so se il comunismo aiuti, ma credo che basti una dittatura basata su scelte green.

 monumental-malachite-guanaco No.44336

>>44333
Detta così pare ecofascismo che NON risolve quei problemi.

 blind-magenta-catfish No.44377 SALVIA!

>>44376
e via con un altro giro di giostra

 frank-cherry-cockroach No.44379

E' irrilevante, moriremo tutti comunque. Creare un mondo migliore per i nostri figli è uno sforzo inutile visto che è molto più semplice non farne, di figli.
Chi ne produce o è un esaltato che crede nell'utopia che andrà tutto sempre meglio oppure uno stupido che segue l'istinto senza farsi troppe domande.

 apprehensive-quartz-barnacle No.44380 SALVIA!

>>44377
Reportalo come ho fatto io.
No attenzioni, no commenti, lui ci si sborra nel tutone.

 blind-magenta-catfish No.44381

>>44379
denatalista sei profondo come una pozzanghera

 virtual-beaver-robin No.44382

>>44381
Non intendo esserlo. La soluzione ai problemi umani è molto facile e alla portata di tuttu, non lo nego.

 apprehensive-quartz-barnacle No.44385

>>44382
Non è una soluzione, è solo escapismo da due soldi, finiscila di tirartela come i minorenni di estinzioneumana.it che sei ridicolo.
L'alternativa è che tu sia incapace di pensare oltre alle tue immediate necessità in maniera peggiore dei negri, vedi tu.

 whopping-jupiter-iguana No.44386

>>44385
Soluzione: procurarsi materiale ed energia (capacità di eseguire un lavoro) dal Sole e da altri pianeti del nostro Sistema Solare.
Per ora possiamo pensare a Venere e Marte, hanno parecchia roba.

 exhausted-buff-siberian No.44387

>>44385
Escapismo sarebbe se ci ammazzassimo tutti oggi. Non facendo figli tutti gli umani morirebbero naturalmente esattamente come accadrebbe continuando a farne, la vostra è una sadica procrastinazione a scapito delle future generazioni.

 normal-jupiter-pekingese No.44391

>>44387
Per me quello che ti parla di escapismo è un anon che ripete "vaccinati" su /b/

 apprehensive-quartz-barnacle No.44395

>>44391
E quindi? Torna a morire di tetano tra gli spasmi, cretino.

 plump-wenge-affenpinscher No.44438

>>44395
E quindi è un anon che ripete cose

 piercing-magnolia-albatross No.44452

sì il problema è il capitalismo
no la soluzione non è il comunismo
grazie di aver partecipato al mio Ted Talk

 mellow-goldenrod-abyssinian No.44515

>>44452

la soluzione è, letteralmente, il Comunismo

 monumental-malachite-guanaco No.44516

File: photo_2021-11-09_13-36-49.jpg (48,38 KB, 720x518)

>>44515
Non lui ma applico il corollario:
- Lo Stalinismo e la stagnazione culturale e scientifica che ha causato non sono senso strictu comunismo data la totale ascientificità che ha azzoppato intere branche del sapere, dalla genetica alle scienze ambientali.
Con un focus diverso potrebbe funzionare, sicuramente meglio del capitalismo che per definizione non ha piani a lungo termine diversi dall'estrarre profitto a scapito di tutto il resto.

 illiterate-azure-hawk No.44520

>>44516
>non sono senso strictu comunismo
Letteralmente la parodia di loro stessi.

 odd-umber-crocodile No.44522

Per intraprendere seriamente questa discussione bisognerebbe analizzare il comunismo nei suoi elementi che lo caratterizzano dall'ideologia dominante, e non come utopia.
Quindi la domanda sarebbe
>come farebbe la socializzazione dei mezzi di produzione a ridurre le emissioni?
Purtroppo però il comunismo per il comunista è utopia quindi non è possibile una discussione basata sulla realtà e sui dati scientifici.

 monumental-malachite-guanaco No.44523

>>44522
>come farebbe la socializzazione dei mezzi di produzione a ridurre le emissioni?
Una ricaduta banalissima sarebbe la scomparsa del consumerismo, della ridondanza nei prodotti, delle scadenze pilotate, dell'obsolescenza programmata e parzialmente dei beni posizionali.
Questo senza neppure tirare in ballo la parte ideologica.

 violent-amber-angelfish No.44525 SALVIA!

>>44523
l'appiattimento dell'offerta è una delle poche, pochissime cose che mi impediscono di diventare full-tankie.
Proprio il troppo pianificato senza nemmeno l'ombra di un fuocherello acceso sotto il culo proprio non mi va giù.
Salvia per OT.

 blind-magenta-catfish No.44526

>>44523
ci possiamo aggiungere minore competizione dal punto di vista della ricerca ed eterodirezione della stessa in base alle richieste politiche e non dei consumatori. In poche parole: magari avremmo i migliori razzi del mondo ma non degli assorbenti comodi per le donne

 monumental-malachite-guanaco No.44532

>>44525
>Appiattimento dell'offerta
Cosa te ne fai di sedici marche di senape che producono ognuna cinque tipi diversi? Che poi perfino in URSS c'era una sola marca sì ma con diverse linee di prodotto, quindi cazzo stai a dì?
Also, il popolo può anche fare le richieste eh, tipo se metà della popolazione si lamenta che il tampone gratta la fica presumo che qualsiasi rappresentante politico si porrebbe almeno il problema di aggiornare l'impianto produttivo o di spingere alternative dopo una veloce analisti costi/benefici e porterebbe alla situazione "La produzione di massa di tampax lisci costa troppe risorse visto lo spreco continuativo ma se volete c'è la coppetta, ovviamente fornita a tutte quelle che la richiederanno." una volta spostata la massa sulla coppetta magari anche la produzione in scala minore di un prodotto più pratico seppure più dispendioso in materiali ed energia diventerebbe sostenibile.
Comunque il discorso è veramente appiattito sul prodotto e fa perdere di vista il punto generale, tipo, cosa te ne fai di dieci operatori che fanno comunque cartello, disperdono le risorse in reti che si sovrappongono ed estraggono la tassa del middleman senza dare un servizio realmente migliore?
Ripeto poi, stiamo parlando di una situazione in cui ci si mette gente decente a prendere le decisioni, anche un clientelare stile DC che però pensa davvero al territorio ed alla popolazione dello stesso riuscirebbe a fare di meglio dell'attuale sistema in cui letteralmente è uno spartimento di torte dove forse se va bene arriva qualcosa altrimenti c'è pure da pagare il conto, esempio eclatante la navetta tra stazione centrale ed aeroporto di bologna, non serve a un cazzo perché servono tipo tre giri per svuotare un aereo, costa un botto al punto che il taxi è conveniente, non risolve il trasporto da e per l'aeroporto nonostante da contratto il comune ha dovuto giubilare la linea BLQ del tram, è più tempo rotta che in funzione e beffa delle beffe il privato che l'ha realizzata coi soldi pubblici quando non incassa abbastanza si vede pagare i mancati guadagni (ovviamente settati totalmente fuori di testa con quasi l'intero traffico aereo calcolato come passeggero della mongorotaia) dal Comune quindi è letteralmente disincentivato dal sistemare il problema perché tanto incassa a prescindere.
E no, anche se l'ha fatto il PD non è comunismo.

 secondary-firebrick-trout No.44534

Io sono stato in Georgia per qualche mese. L'appiattimento dell'offerta per loro fu un problema enorme in quanto distrusse il settore enologico. Praticamente quello che, per motivi storici, era un settore fiorente venne ridotto a produrre due vini, bianco e rosso, ovviamente nel modo più semplice e veloce possibile. L'enologia tradizionale sopravvisse solo grazie all'enorme corruzione e mercato nero.
Ne stanno uscendo in questi anni, ma per una serie di motivi (tl;dr la georgia fu intenzionalmente tenuta arretrata come giardino per i russi) sono in pessime condizioni.

So che per voi materialisti si riduce tutto a "marche di senape", ma per le persone normali era storia e tradizione.

 monumental-malachite-guanaco No.44535

>>44534
Sì ma stiamo parlando di decisione prese in epoca stalinista che credo sia appurato essere stato la cosa peggiore potesse succedere al comunismo.
Poi certo se ci metti in mezzo burocrati di merda a prendere decisioni che spetterebbero a specialisti è ovvio che venga stroncato tutto, che poi il punto è preservare la qualità cosa che non è comunque presente neanche nel capitalismo perché hai eccesso di offerta ma tutta uguale e la varietà sparisce se non preservata attivamente, quindi al limite è un problema condiviso.

 negative-topaz-chameleon No.44536

>>44532
>Cosa te ne fai di sedici marche di senape che producono ognuna cinque tipi diversi?
chi lo decide il numero necessario di marche di senape?
>Also, il popolo può anche fare le richieste eh
La responsinevess governativa nel mondo capitalista odierno è ridicola, figurati in un mondo comunista.
>Comunque il discorso è veramente appiattito sul prodotto e fa perdere di vista il punto generale, tipo, cosa te ne fai di dieci operatori che fanno comunque cartello, disperdono le risorse in reti che si sovrappongono ed estraggono la tassa del middleman senza dare un servizio realmente migliore?
La presenza di un solo operatore ha altre criticità in particolare la decisione dei prezzi che diventa eterodiretta e nemmeno mediata in parte dal consumatore più nessuna spinta all'innovazione se non tramite un fumoso sistema di gente che si lamenta e lo Stato che pone rimedio ordinando che il prodotto venga migliorato, banalmente senza competizione basata sul profitto non c'è alcun motivo per cui qualcuno si metta a pensare a opzioni efficaci
>Ripeto poi, stiamo parlando di una situazione in cui ci si mette gente decente a prendere le decisioni
Sì, proprio per questo tutte le volte si finisce a litigare e a lanciarci merda addosso: siamo tutti capaci a partire dal presupposto che il sistema funzioni e basta, nella realtà il sistema comunista non funziona così e funziona nella stessa maniera delle burocrazie di stampo weberiano: quando va bene la carriera si fa su scatti di anzianità, quando va male in base a quanto uno è leccaculo e appiattito sulle idee del partito. Ricordiamo che l'URSS ha svuotato il lago d'Aral e la Cina ha ucciso milioni di uccelli perché "i competenti che dovevano decidere per il meglio" pensavano che fossero una piaga per i raccolti causando direttamente la più grande carestia del secolo scorso perché gli insetti nocivi non avevano più predatori.

Non voglio dirti che lo Stato liberale capitalista funzioni in maniera eccezionale, non a caso tutta l'esperienza novecentesca verte verso una correzione delle iniquità che si creano inevitabilmente in quel sistema ma tutti sono dovuti tornare coi piedi per terra dato che sì, il sistema non è perfetto, ma pare essere comunque il migliore che ci sia per assicurare felicità alle persone.

Ultimo appunto: se voglio ti rifaccio lo stesso discorso dicendoti che senza lo Stato, armando tutti e con la concorrenza perfetta ognuno avrebbe la cosa al prezzo più conveniente e saremmo già su marte da 50 anni, il giochino funziona perché posso dare per scontato mentre lo scrivo che le persone siano tutte illuminate e perfettamente razionali ma la realtà dimostra che non è così

 monumental-malachite-guanaco No.44544

>>44536
>chi lo decide il numero necessario di marche di senape?
Il buonsenso ed è una.
Che poi può fare tutte le variazioni regionali, per celiaci, per vegascemi, etc. che gli utenti le richiederanno motivandole con una base di acquisto minima sufficiente a renderla producibile senza andare in perdita (o a prezzo maggiorato se la base di consumatori accetta di pagare il premium per un prodotto differenziato) era fantascienza fino a vent'anni fa, ora con le identità digitali non è per nulla stupida la cosa.
>Senza profitto nessuno fa coseh
Ok, sei un ritardato, la discussione finisce qui che è tempo perso.
[Laughs in patentless innovations]
https://www.newscientist.com/article/mg21929310-200-state-of-innovation-busting-the-private-sector-myth/ Leggi e suca forte e DVRO, negro.

 regal-peach-oryx No.44545

>>44544
Ah, la Mazzuccato. La Mazzuccato ha ragione, tante cose nascono dalla ricerca statale e nello specifico da quella militare ma poi sono i privati ad averle prese e messe nelle cose che usi tutti i giorni. Il GPS una volta usato per capire dove erano i carri era a posto per chi lo ha sviluppato, poi a qualcuno che voleva guadagnarci è venuto in mente che poteva essere utile per le indicazioni stradali ed eccoci qua.

Mi dispiace anon, la Mazzuccato non è una buona confutazione in quanto per lei è dogmatico che la ricerca statale sia meglio di quella privata. Diciamo che la verità come sempre è nel mezzo. La ricerca di base non la fa quasi nessuno se non qualche conglomerato enorme e va bene che gli stati la finanzino, però i burocrati per la loro natura la capacità del mercato di fare incontrare domanda e offerta. Mi spiace deluderti ma non suco molto, se voglio ti trovo quanti articoli vuoi di gente di parte che ti dice che il libero mercato è la manna ma anche quelli sarebbero articoli partigiani e basta. Mingardi ha scritto un intero libro di confutazioni alla Mazzuccato, leggitelo e poi fai la media.

Per il resto: no, una sola senape non è buon senso e ti sei contraddetto da solo rendendoti conto che ci vorrebbe anche quella per celiaci ecc ecc, ma in fondo un'unica senape potrebbe per qualche motivo non piacere a tutti e perché costringere quelli a cui quella ricetta non piace a farsela andare bene? Sono una minoranza, a questo punto che pure i celiaci stiano senza, sarebbe molto egoista da parte loro farsi produrre piccole quantità di senape quando è chiaramente un bene non necessario.

Ultimo appunto: non si ignorano le cose a cui non si sa rispondere cercando di buttarla in caciare, non è onesto intellettualmente e si nota subito, puoi essere meglio di così

 breakable-folly-umbrellabird No.44551

>>44545
>una sola marca di senape con una linea differenziata
>ancappino procede a travisare e distorcere perfino l'esempio per mongoloidi parlando di ricetta e gradimento quando nulla impedisce al fantomatico "senape di stato kombinat" di produrne un range completo
Non sono lui ma almeno impegnati a non fare figure da cioccolataio, che peraltro è un dato di fatto, non una opinione, che il settore privato la ricerca non la faccia se non su cazzate tipo il rebranding, quindi se vuoi discutere coi grandi informati, soprattutto non portare Mingardi che è letteralmente il liberale piangina che dice "Eh ma lo Stato opprime la varietà" quando già adesso è letteralmente il settore pubblico a diversificare nelle università e i privati a rastrellare brevetti dopo che vengono lasciati languire senza applicazione perché nessun privato vuol cacciare i soldi e solo dopo che vengono "svenduti" se ne appropriano, o peggio direttamente se li fanno ricercare coi soldi pubblici in cambio di qualche posticino a termine ai dottorandi e grasse consulenze a chi pilota le cose.
Quindi dato che qui non stai al baretto a parlare con Toni e Beppe che ste cose non le sanno, ma con gente che ci sta in mezzo, vedi di abbassare la cresta.

 negative-topaz-chameleon No.44552

>>44551
>Non sono lui ma almeno impegnati a non fare figure da cioccolataio
>ancappino
Prime due righe: primi due amici immaginari. Cominciamo bene anon, proprio bene.
>non portare Mingardi che è letteralmente il liberale piangina che dice "Eh ma lo Stato opprime la varietà"
Voi portate la Mazzucato e io non posso portare Mingardi? Interessante
>quando già adesso è letteralmente il settore pubblico a diversificare nelle università e i privati a rastrellare brevetti dopo che vengono lasciati languire senza applicazione perché nessun privato vuol cacciare i soldi e solo dopo che vengono "svenduti" se ne appropriano, o peggio direttamente se li fanno ricercare coi soldi pubblici in cambio di qualche posticino a termine ai dottorandi e grasse consulenze a chi pilota le cose.
Le università ricevono sia fondi privati che fondi pubblici. Un mio ex professore diventò ordinario a 37 anni perché in un sol colpo portò 3,5 milioni di euro di fondi da una multinazionale americana, il settore era (e penso sia ancora) la ricerca delle batterie.
Che solo lo Stato faccia innovazione e ricerca è semplicemente una falsità a meno che tu non intenda nei gender studies e in quel caso sì, sono le nostre tasse che pagano i dottorandi a Cesena.
Poi, ti ripeto, se parliamo di ricerca di base come ho scritto e non hai letto è praticamente tutta finanza pubblica, quindi? Poi le innovazioni entrano nel mercato e vengono sviluppate ulteriormente. Sono concetti semplici semplici e così banali che davvero non capisco come possano fare incazzare qualcuno
>Quindi dato che qui non stai al baretto a parlare con Toni e Beppe che ste cose non le sanno, ma con gente che ci sta in mezzo, vedi di abbassare la cresta.
Lol che paura, fatti una tisanina che ti sento nervoso.

 cloudy-orchid-chipmunk No.44553

Anche dopo che tankiefag ha vomitato la sua bile, stavo per cominciare un lungo post a proposito di come funzioni il trasferimento industriale e i vari tipi di classificazione della ricerca ma poi ho letto quella menata su Cesena (>>44552) e mi sono ricordato che non si da da mangiare ai troll.
>inb4 ma io sono serio
Telefona a quelli della zanzara che almeno sono pagati per prenderti per il culo.

 monumental-malachite-guanaco No.44554 SALVIA!

>>44553
Questo, report e cura del silenzio.

 negative-topaz-chameleon No.44555

>>44553
…era una battuta

 sniveling-pink-badger No.44576

>>44523
>scomparsa del consumerismo, ridondanza nei prodotti
E chi l'ha detto che in una società socialista il consumo diminuisce? Stai pensando alla fase precedente: il controllo della domanda, ma non ha nulla a che fare con la socializzazione.
In pratica stai dicendo
>più miseria ridurrà le emissioni
ok

>scadenze pilotate, obsolescenza programmata

In una società con domanda controllata dallo stato questi fenomeni saranno più frequenti

>beni posizionali


Ciao Eschathon

 monumental-malachite-guanaco No.44586 SALVIA!

>>44576
>Confondere francescanesimo e pianificazione
No, ripassi al prossimo appello.
>In una società socialista ci sarà più obsolescenza programmata
Ma prima passi dal centro di salute mentale.
Sage+report perché hai rotto i coglioni col tuo parlare senza sapere un cazzo.

 scared-blush-dolphin No.44587 SALVIA!

>>44586
ma se invece la smettessi di rispondergli porco dio

 negative-topaz-chameleon No.44589

File: clown-mask.gif (3,1 MB, 498x373)

>>44586
in una società socialista ci sarebbe comunque obsolescenza programmata perché sarebbe un ottimo modo per fare funzionare le fabbriche.
>confondere francescanesimo con pianificazione
vedo che il punto di non ritorno da discussione civile a simposio di clown è già stato passato, cercherò di adeguarmi

 monumental-malachite-guanaco No.44592

>>44589
>in una società socialista ci sarebbe comunque obsolescenza programmata perché sarebbe un ottimo modo per fare funzionare le fabbriche.
Ma dio merda ritardato del cazzo che non sei altro porco dio i bidelli che cazzo fanno puttana la madonna, se lo stanno rivangando nel culo tra loro?
Dio porco ti pare che non ci possa essere turnover con produzione di *ALTRO* lasciando solo una linea produttiva per guasti/ricambi/aggiornamento progressivo man mano che i precedenti modelli di *BENE DUREVOLE* non sono più funzionali anziché rilasci di massa ogni anno per persistere nella produzione di consumo?
Frocio con la mamma puttana che non sei altro che cazzo parli quando manco sai le basi della pianificazione industriale luridissimo il dio che non ti fa venire il cancro alle ossa, il simposio di clown è iniziato quando hai scritto il primo post in questo thread, idiota.

>>44587
Non l'hai capito che smerda tutti i cazzo di thread sto coglione? TUTTI NESSUNO ESCLUSO DIO MERDA È MATTO E NON RAGIONA COME LE PERSONE NORMALI NON GLIENE FREGA UN CAZZO SE IL THREAD MUORE LUI VINCE.

 longterm-beige-umbrellabird No.44596

>>44592
Lól bello schizo meltdown, la cosa magnifica è che c'è ogni esperienza comunista della storia a dimostrarti che i beni durevoli del cazzo e della merda di cui ti riempi la bocca erano di qualità infima perché non c'era motivo di farli bene quando non c'era nessun sistema alla base che potesse decidere cosa funzionasse e cosa no se non una pletora di burocrati impegnati a fare carriera come yes man.
Fallito, fallito comunista e stupido coglione. Se ti becco per strada ti lancio un panino così mangi qualcosa che non sia il tuo fegato poveretto

 strong-denim-antelope No.44597 SALVIA!

>>44592
Ti gli rispondi, tu perdi.

 watchful-phlox-lobster No.44598

File: 1636532710014.jpg (1,36 MB, 2150x3035)

>>44589
>in una società socialista ci sarebbe comunque obsolescenza programmata
Ma lol. In Unione Sovietica producevano roba destinata ad essere riparata per decenni, c'erano frigoriferi che venivano passati per tre generazioni. Cosa nemmeno troppo malvagia a dire il vero (infatti la UE vuole imporre ai costruttori di rendere riparabile la roba per almeno 10 anni), ma questo a prescindere.
Una società socialista non arriverebbe nemmeno a produrti certa roba, perché in assenza di un mercato di consumatori che assorbe i costi di R&D e spinge le aziende private a continuare con l'innovazione dovresti aspettare che se ne occupi lo Stato. Immagina lo Stato che affida ad una squadra di ricercatori statali di costruirti una GPU all'anno o anche solo una console ogni 5 anni. Al massimo avresti ancora una 3Dfx e l'equivalente del Super Nintendo.
Btw fu anche per questo che l'URSS crollò. L'economia socialista ancora competere quando l'industria era ancora mediamente arretrata ovunque e produceva al massimo automobili o radio, e quindi poteva anche sopravvivere se gli mettevi a capo uno con la terza media che si era fatto la gavetta in una fabbrica da scarpe ma che era fedele al partito, ma con la digitalizzazione e l'introduzione dei microprocessori l'economia non poteva competere senza una massa di consumatori dai quali farsi finanziare la costosissima ricerca tramite il libero mercato e la gestione industriale avanzata aveva bisogno di meritocrazia vera e competenze, non di burocrati messi lì dal sistema partitocratico socialista.
Tl;nl: no

 mellow-goldenrod-abyssinian No.44605

>>44598

>cosa cazzo sto leggendo


Negli anni '70 la Nasa e l'Ente Spaziale Sovietico dovevano collaborare per un progetto comune, gli yankee iniziarono e mandarono a Mosca la parte del lavoro fatta da loro, avevano calcolato che ai Sovietici ci sarebbe voluto tempo "x" per finire i calcoli.
I calcoli gli arrivarono risolti correttamente in un decimo del tempo perché i supercomputer sovietici erano formidabilmente più avanzati di quelli Usa.

 piercing-drab-chinchilla No.44694

>>44605
Appunto, calcolatori di Stato. Non era roba che arrivava ai CONSUMATORI.

>urr durr ma neanche in America ai tempi

Vero, infatti per farla arrivare nelle case sono servite le aziende private. L'azienda fa R&D, si rifà dei costi vendendo i computer alla gente e al governo (al quale spettano le novità più succose in campo militare, che verranno rivendute alla gente dopo 10 anni), reinveste i profitti in altro R&D, e 50 anni dopo hai dei letterali supercomputer a casa. Una cosa del genere in URSS non sarebbe mai stata possibile, tutto sarebbe rimasto nelle mani dello Stato, cioè stagnante.

 monumental-malachite-guanaco No.44695

>>44694
>Per farli arrivare nelle case c'è voluto il magico privato
Tipo…NO?
https://www.pcmag.com/news/the-lost-world-of-soviet-pcs

Guarda che se continui a cambiare IP e cancellare i biscotti per avere un nuovo ID poi le discussioni si riempiono di single-post-ID e ti sgamiamo uguale, ricchione.

 longterm-beige-umbrellabird No.44696

>>44695
Non cominciare la caccia alle streghe e accetta le opinioni diverse dalle tue, comunusta

 inconsequential-lust-viper No.44698

>>44605
Stai forse parlando dei BESM-6 sovietici? In tal caso non solo erri nel citare il rapporto dato da Malinovsky (un trentesimo, cioè un minuto e non mezz'ora, non un decimo), ma peraltro checché ne dica il succitato autore i calcolatori utilizzati dagli "yankee", che https://archive.org/details/NASA_NTRS_Archive_19750008539/page/n11 riporta essere IBM 360 modello 85, erano diverse volte più veloci rispetto a un BESM-6. Quindi questa incredibile differenza in velocità di elaborazione che non mi risulta neanche l'URSS/la Russia abbia mai confermato, tant'è che Malinovsky è l'unica fonte si spiega certamente con più elaboratori, o maggiore ingegno, da parte dei sovietici, ma non perché i loro supercomputer fossero "formidabilmente più avanzati".

Per quanto riguarda i calcolatori nelle case del compagno medio, ha ragione >>44695: ce n'erano; meno, sì, ma ce n'erano, specialmente il BK di Elektronika. Si potrebbe obiettare che i costi di R&D (su cui verteva la discussione, se non erro) erano contenuti in quanto praticamente ogni microprocessore sovietico era una copia di uno tra: PDP-11, 8080/Z80, 8086, ma d'altronde così era anche nell'occidente, e l'esiguo numero di produttori di semiconduttori nell'URSS non permette di dire altro.

 outstanding-vanilla-umbrellabird No.44736

>>44586
questo
>>44589

>>44598
Quando c'era l'unione sovietica non esisteva l'obsolescenza programmata come fenomeno di massa neppure nel mondo capitalista, di che diavolo stai parlando?

 monumental-malachite-guanaco No.44737

>>44736
>Non esisteva prima del 1991
Tieni anon, fai una bella scorpacciata di umiltà e poi ne riparliamo https://en.wikipedia.org/wiki/Planned_obsolescence#History

 brilliant-aurometalsaurus-buffalo No.44741

>>44737
>Packard divided planned obsolescence into two sub categories: obsolescence of desirability and obsolescence of function.
E' ovvio che in questo caso si parli di quella funzionale e non della moda

 monumental-malachite-guanaco No.44756

>>44741
>Definizione del 1954 è valida
>Raccoglie le ciliegie estrapolando solo la parte del design.
Tranquillo anon, non sei più alle superiori dove se stai in silenzio prendi un 2, se non hai argomentazioni valide non sei obbligato a rispondere. Perlomeno ti risparmi queste figure da clown.

 brilliant-aurometalsaurus-buffalo No.44781

>>44756
>fa l'omino di paglia
>accusa gli altri di raccogliciliegie
La obsolescence of function, ovvero i prodotti di consumo che erano inutilizzabili dopo un certo periodo, non esisteva prima del 1995, e neanche wikipedia porta degli esempi concreti, stacce.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]