[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/pol/ - Politica & Affari

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: ncy0dhf6a1b61-01.jpeg (5,47 MB, 5564x2560)

 substantial-coffee-ostrich No.49739

What if il Giappone fosse diventato cristiano?
Come sarebbero l'Asia e il mondo ora?
Meglio o peggio?
Meglio per i cattolici o per i protestanti?

 dearest-bole-bulldog No.49741

Il Giappone è anche cristiano.
Ogni giapponese si dice che nasca buddista, viva cristiano e muoia scintoista.
È proprio la concezione di religione che è diversa, non cambia molto per loro essere una cosa o un'altra, tendenzialmente è vissuta più come una bisogno interiore, non come una serie di obblighi verso cui costringere gli altri.
Se non onori i tuoi morti con l'altarino sei considerato una persona arida, ma nessuno verrà a bruciarti la casa o additarti in giro come nemico della nazione.

 flamboyant-golf-booby No.50811

Ci sono stati per secoli i "kakure kirishitan" (cristiani nascosti) che avevano ereditato la cristianità dai missionari portoghesi dopo il 1543.

 striped-rose-balinese No.51452

File: 81862413_p0_master1200.jpg (450,32 KB, 846x1200)

>>49739
sorgente dell'immagine?

se il giappone fosse diventato cristiano (cattolici ovviamente, gli unici veri cristiani) avremmo avuto vagonate di arte sacra con stile giapponese, tipo immagine di OP, ma anche roba più in stile anime
sarebbe stata cosa buona

 dutiful-lilac-quoll No.51454

>>51452
Anon, se non sai fare una ricerchina semplice semplice forse le tue previsioni sono un po' campate per aria. Takato Yamamoto comunque.
>cattolici ovviamente, gli unici veri cristiani
Già, perché le denominazioni amerrigane non hanno plasmato il sentire europeo del dopoguerra. Non sei su b.

 valid-viridian-gull No.51482

File: 428220184087699461.jpg (110,31 KB, 560x817)

Non credo che sarebbe finito colonizzato come le Filippine ma di certo sarebbe rimasto un paese mediocre. Il Giappone è quello che è oggi grazie anche al suo ordine sociale estremamente efficiente, ed è efficiente perché è spietato e crudele, basato sul sacrificio personale, sulla gerarchia e sul bullismo (o quantomeno, quello che noi interpreteremmo come bullismo).
Immaginate passare da una religione che sostanzialmente dice che il Giappone è un paese unico e speciale, che i giapponesi sono unici e che il mondo è diviso tra nihonjin e gaijin, che non ha alcun concetto di peccato e che non vede il sesso come qualcosa di vergognoso e una religione universalista che dice che siamo tutti uguali e figli di Dio e che il sesso è male e da controllare. Sarebbe diventato un paese completamente diverso, forse persino nella scrittura. Secondo me per loro è stato meglio così.

 burdensome-amber-fox No.51483

>>51482
Tipo la Corea?

 valid-viridian-gull No.51484

>>51483
In che senso?

 burdensome-amber-fox No.51485

>>51484
Mi sembrava di aver capito che in corea il cristianesimo ha preso ed erano paesi tutto sommato "simili" prima.

 valid-viridian-gull No.51486

File: 77ehy1s.jpg (52,26 KB, 480x270)

>>51485
Non saprei, la Corea la conosco solo superficialmente, ma non mi risulta che la Corea sia un paese cristiano. Cioè, so che il cristianesimo è adesso molto diffuso sopratutto dalla classe media in su, ma la sua diffusione risale agli anni del dopoguerra, troppo di recente per avere impattato in maniera importante la cultura del paese, o almeno così sembrerebbe a giudicare dalla cultura che producono. So che condivide con il Giappone la cultura del sacrificio e dell'ordine sociale ma credo che quello sia comune in tutti i paesi dell'Asia orientale.

 lone-moccasin-rhinoceros No.51528

>>51482
>che non ha alcun concetto di peccato e che non vede il sesso come qualcosa di vergognoso
Ma non è uno dei paesi dove si fa meno sesso al mondo?

 adored-telemagenta-sardine No.51531

>>51482
…e intanto è in crisi
>>51528
lo è

 daring-olivine-coyote No.51614

File: qtqhvrh.jpg (90,45 KB, 615x409)

File: vtke9to.jpg (60,84 KB, 478x320)

>>51528
In generale il sesso non è un problema, nel senso che non lo vedono come qualcosa di peccaminoso in sé e anzi, è qualcosa di estremamente naturale, tant'è che ogni hanno fanno letteralmente la festa dei cazzi (Kanamara Matsuri) alla quale partecipano tranquillamente pure i bambini. Quindi lo fanno eccome, tant'è che il business dei love hotel non è mai in crisi. E non dimentichiamoci che la loro industria della pornografia è qualcosa di enorme, più grande di quella europea e americana messe assieme, con migliaia di titoli rilasciati e migliaia di ragazze che "debuttano" ogni anno. A questo devi aggiungere l'enorme numero di soapland, sex club, bordelli, prostituzione casuale, etc.

Solo che ci sono poche persone che ne fanno tanto e tante persone che vanno a secco, e la maggior parte degli amplessi non risulta in una gravidanza. È uno dei paesi più esemplificativi delle dinamiche redpill.

 smart-byzantium-ruff No.51622

>>51614
Guarda che se in Giappone dici che fai la prostituta o la pornostar non è che ti guardano molto bene.

 smart-byzantium-ruff No.51624 SALVIA!

>>51622
Anche se dici che sei LGBTQIA+. Sembra una società "libertina" ma è molto conservatrice.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]