[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/pol/ - Politica & Affari

Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

 lustrous-patriarch-gnu No.51368

Nucleare sì o no per anon?

 vacant-glitter-anteater No.51370

Sì.

 subdued-denim-ant No.51371

conoscevo uno che sosteneva che le centrali nucleari di tutto il mondo stessero lentamente uccidendo tutti quelli che ci lavorano e che ci vivono vicino, ma non per malafede ma perché secondo lui tutti i dosimetri del mondo sono stati costruiti male e le radiazioni emesse sono tutte di 10-100 volte più alte della misurazione.

se un ingegnere crede questo, se un manipolo di storpi ritardati pugliesi riesce a bloccare un gasdotto o a non far abbattere alberi MORTI, sinceramente non mi va di sentire per i prossimi 30 anni al telegiornale di subumani che interrompono i lavori, bloccano autostrade, si cagano addosso, negro che viene qui a dare la colpa agli ebrei, etc.

quindi no al nucleare per troppo sbattimento tanto fottetevi per quando saranno pronte io avrò
A) abbastanza soldi per FV autosufficiente
B) piazzato un proiettile nel mio terzo ventricolo

 breakable-uniform-quoll No.51372

Abbiamo i francesi che sono bravi col nucleare, paghiamoli per farci le centrali in casa, tanto li paghiamo comunque, almeno creiamo un po' di indotto e riduciamo le perdite per il trasporto.
Sennò a che cazzo serve l'Europa se non per progetti del genere

 bitesized-champagne-herring No.51373

No a tutto ciò che è progresso scientifico e tecnologico.

 determined-sinopia-hyena No.51374

nucleare sì ma non con la merda che è l'edilizia italiana
immagina una centrale che fa la fine del morandi

 valid-gainsboro-toucan No.51375 SALVIA!

File: Home_Box_Office_OK_WEB.jpg (194,25 KB, 1000x667)

Nucleare per 2 semplici motivi:
1) Se va bene saremo più autosufficienti a livello energetico
2) Se va male ci potremo gustare la nuova serie prodotta da HBO: "Garigliano"

 idiotic-snow-affenpinscher No.51376

Non siamo su /b/ porcamadonna.

 practical-juliett-goldfinch No.51377

Gradirei una flotta di una ventina di reattori di quinta gen montati su enormi navi

 linear-bistre-prawn No.51378 SALVIA!

>>51374
ma ti sembrano anche solo comparabili le cose dio cane

 masculine-kilo-akbash No.51379

C'è stato un referendum.
Se qualcuno dovesse riproporlo ci sarà un altro referendum che fallirà di nuovo.
Non dico che mi piaccia, ma la situazione è questa.

 messy-charlie-zonkey No.51380

>>51379
>Far decidere a gente che non sa cos'è un orbitale sulle centrali nucleari.
Sì anon, idea furbissima.
Prossimo referendum lo facciamo sulla "chemioterapia" che così gli imbecilli "HURR NON TU UCCIDE IL TUMORE MA LA CHEMIO" la faranno togliere dagli ospedali.
Perché è letteralmente il livello di idiozia nelle argomentazioni no-nuke, e la cosa mi fa uscire dai gangheri.
>>51374
>Immagina credere che la farà la CaloggeroSRLS e non una multinazionale coi peli del culo contati dalla IAEA ogni mattina.

 frayed-camel-dolphin No.51383

>>51380
>Sì anon, idea furbissima
Ma che cazzo sperghi dio merda, ti ho detto che non mi piace, testa di cazzo subnormale, ma fattualmente è così.
Ricordo ancora i thread su diochan dell'ultimo referendum sul nucleare, ed ovviamente se qualcuno volesse riaprire una politica energetica basata sul nucleare, ci sarebbe un'altra raccolta di firme dei verdi e dei salcazzi e torneremmo a votare sulla questione.

 messy-charlie-zonkey No.51384

>>51383
L'attuale referendum non proibisce le centrali, è che manca la volontà di costruirle perché chi ingrassa con gli idrocarburi gira la stecca a determinati personaggi politici, della "volontà popolare" se ne battono il cazzo allegramente se vogliono, potrebbero iniziare a costruirne domani e militarizzare la zona fino a far sembrare le botte ai NOTAV un gentile suggerimento, il problema è che non vogliono perché siamo in mano a dei completi criminali da un lato e coglioni dall'altro.
E tu sei quello che se ne lava le mani dicendo "Eh, ma è così." senza fare un cazzo per cambiare le cose, tipo votando altri bastardi meno ladri o meno coglioni. [Spoiler]Calenda a destra così sarebbe bello costringerlo a realizzare il suo programma, palesemente scritto per attirare gli intellettualoidi giusto a destra della gaussiana che si credono >135QI proprio perché non avrà mai i numeri per provare ad implementarlo o a Sinistra…a sinistra…a sinistra porcoddio son proprio tutti coglioni antinuclearisti, sente male uomi.[/spoiler]

 frayed-camel-dolphin No.51386

>>51384
Nah, manchi il punto. Al massimo si può dire che il referendum è vecchio, in teoria dopo 5 anni si può ripresentare la stessa medesima legge sbattendosene il cazzo, ma politicamente è un'altra cosa.
>e tu sei quello che se ne lava le mani
Ma vatti a far curare, schizzato di merda, smettila di inferire dati che non hai, e senza alcun cazzo di motivo.

 complex-waterspout-dogfish No.51391

Io non riesco a convincermi che ritornare al nucleare in Italia sia la scelta giusta. Non tanto per la questione sicurezza quanto perché sarebbe da ricostruire tutta la filiera di costruzione, gestione e smaltimento mentre ci sono una valanga di investimenti per le energie rinnovabili. Da profano mi pare di capire che manchi un solido sistema di accumulo per i periodi nei quali solare e eolico producono poco o niente e saremmo già a buon punto. Secondo me bisogna spingere molto sull'autoproduzione anche per far cambiare abitudini ai singoli cittadini.
Sarebbe stato tutto diverso se non fossimo usciti dal nucleare col referendum, avendo già centrali funzionanti aveva senso continuare con nuove costruzioni. Però l'idea di reattori montati su navi un po' mi intriga, magari come integrazione alle rinnovabili. Saranno presumibilmente anche più facili da dismettere rispetto ad un sito nucleare su terraferma.

 smart-byzantium-ruff No.51392

File: oliver-stone-nuclear.jpg (98,23 KB, 1276x750)

>>51384
A sinistra sono anti-nuke ma stanno cambiando argomentazione perché quella verde comincia a non tenere più. Adesso dicono che non si può fare perché in un sistema capitalista ci mangerebbero su i soliti noti.

Comunque, a Venezia, Oliver Stone ha presentato un documentario pro-nuke. Also, uno dei leader verdi tedeschi, dopo 20 anni che cagava sul nucleare, l'anno scorso ha detto che forse tanto male non è. Qualcosa si muove.

 subdued-denim-ant No.51393

>>51391
>reattori sulle navi
secondo me bisogna essere non soltanto ritardati per pensare una cosa del genere, ma ritardati E figli di puttana

 practical-juliett-goldfinch No.51394

>>51393
lol scurrilefag ha dimenticato le medicine anche oggi. Il mediterraneo e' gia' pieno di reattori nucleari su navi, si chiamano portaerei. Non ci crederai ma le puoi spostare dove piu servono e se per caso hanno problemi rimangono a distanza dai centri popolati. Prendi le medicine

 subdued-denim-ant No.51395

>>51394
razza di mongoloide secondo te è più conveniente intervenire su un reattore immobile o su un reattore in balia delle onde a decine di km dalla costa? ma poi razza di minorato che fai tiri una prolunga lunga 150km dalla nave alla terraferma? sai che ciabatta che ne esce fuori con 60 milioni di shuko lmao

eutanatizzati

 inborn-silver-dove No.51396

>>51395
Testa di cazzo secondo te per l'eolico offshore come fanno

 breakable-uniform-quoll No.51397

>>51392
Non ci vuole uno scienziato per capire che anche se non è completamente green, è comunque molto meglio rispetto al carbone, l'olio combustibile e il gas.
Forse ci arriveranno pure a sinistra, sempre se lo dice il presidio.
>>51396
>Reattori su nave
Perché aumentare enormemente i costi di gestione e aumentare le possibilità di incidente senza motivo?

 subdued-denim-ant No.51398 SALVIA!

>>51396
bo magari le pale eoliche producono ordini di grandezza di energia in meno di un (più di uno) fottuto reattore nucleare, e in più sono FERME
>>51397
>aumentare le possibilità di incidente senza motivo?
perché è un ritardato, che pretendi.

 complex-waterspout-dogfish No.51399

>>51397
>aumentare enormemente i costi di gestione
>aumentare le possibilità di incidente
[senza fonte]

 subdued-denim-ant No.51400 SALVIA!

>>51399
ora ti trovo una fonte sul perché costruire un palazzo su una barca è più difficile che costruirlo sul cazzo di terreno lmao

che poi se il toxoplasma che ti ha divorato il cervello quando eri in utero ti avesse lasciato 1 neurone avresti almeno proposto un'isola, invece no proprio una (anzi una flotta) di navi lmao tua madre è proprio vergognosa

 complex-waterspout-dogfish No.51403

File: palazzo sull'acqua.webp (83,69 KB, 1217x694)

>>51400
>costruire un palazzo su una barca è più difficile che costruirlo sul cazzo di terreno lmao
Davvero una cosa complicatissima, chissà se mai ci riusciremo.

 practical-juliett-goldfinch No.51404

>>51398
tu e l' altro handicappato incapaci di considerare i costi di un evento aleatorio quale un incidente tornate all' asilo

inoltre ripeto: il mare è già pieno di reattori nucleari

infine concludo: no autorizzazioni paesaggistiche, no nimbys, no regioni in mano a governatori contadinotti, maggiore sicurezza. Oppure pensate che ci siano sabbianegri e spostati che hanno dei sottomarini?

 breakable-uniform-quoll No.51406

>>51403
Hai una vaga idea di quanto costa tenere a galla una nave?

>>51404
>inoltre ripeto: il mare è già pieno di reattori nucleari
>Comparate dei microreattori per propulsione militare con centrali di produzione
Vedo che hanno aperto le gabbie del qi a cifra singola

 subdued-denim-ant No.51409 SALVIA!

>>51404
>no autorizzazioni paesaggistiche, no nimbys, no regioni in mano a governatori contadinotti
a meno di non andare nell'oceano pacifico nel mediterraneo avrai comunque paesi che non prenderebbero proprio alla leggera un cazzo di reattore da MW galleggiante a due passi da dove pescano e che potrebbe affondare da un momento all'altro per un miliardo di motivi senza che letteralmente nessuno possa farci niente

>Oppure pensate che ci siano sabbianegri e spostati che hanno dei sottomarini?

che cazzo c'entrano i sabbianegri mongocoglione

>evento aleatorio quale un incidente tornate all' asilo

certo immagina intervenire su un reattore a 300 metri sotto il livello del mare, comodossimo proprio nonchè un toccasana per le correnti marine

dimmi come so che hai fatto il professionale a caltanissetta brutto terrone di merda

 ill-jonquil-mule No.51411 SALVIA!

>>51406
>Vedo che hanno aperto le gabbie del qi a cifra singola
Quando il piccione caga sul tavolo, lo strozzi e non spalmi la merda in giro.

 breakable-uniform-quoll No.51412 SALVIA!

>>51411
Guarda che non sei costretto a postare, soprattutto se non hai nulla da dire

 subdued-gamboge-eagle No.51414

>>51412
Non hai mai sentito parlare di "non dar da mangiare ai troll"? Se qualcuno trolla evidentemente, rispondi argomentando alle sue cagate *una* volta e poi lo lasci perdere. Altrimenti quello col qi a una cifra sei tu, non lui.

 chilly-corn-chinchilla No.51420

Da minorenne no, recentemente ho iniziato a convincermi del si, soprattutto in seguito ai problemi climatici fuori controllo e ad essermi informato meglio sull'argomento.
Bel video di divulgazione.

 satisfied-india-pika No.51436

File: s775w6.jpg (23,28 KB, 266x266)

Ho sempre pensato che la paura italiana per il nucuclare fosse insensata, ma ultimamente vedo un forte interesse economico che sta lo forzando a livello politico, riscuotendo successo particolarmente tra i giovani.
Posto che i due referendum contrari non si possono ignorare, da non demonizzatore del nuculare mi sembra che si stia sfruttando la paura del cambiamento climatico per farlo passare come panacea di tutti i mali, cosa assolutamente fuori dalla realtà.
Vuoi per i tempi (in Giappone, il paese più efficiente nel costruire gli impianti in termini di tempistica, ci mettono 5 anni - da noi è più probabile una decina se non una quindicina), vuoi per i costi (una centrale ad oggi costa nell'ordine delle decine di miliardi), vuoi per tutto quello che ti serve a partire (reattori da Francia o USA, uranio da Canada o Australia), vuoi perché nessuna amministrazione comunale si accollerebbe un deposito di scorie, continuare a credere nel nuculare in Italia è semplicemente utopia.
A livello mondiale è una tecnologia utilizzata a macchia di leopardo da quei paesi che ci si sono buttati a capofitto dall'inizio e da quelli che non hanno molte alternative (tipo il Brasile), l'Italia può permettersi di dare la priorità ad altre fonti più facilmente sfruttabili come l'idroelettrico, il fotovoltaico, l'eolico e il geotermico.
Senza dimenticare che siamo un paese a forte rischio sismico, al contrario guardacaso di Francia e Svezia ("eh ma allora il Giappone?" -> Fukushima).

tl,nl: il nuculare è una fonte di energia molto adatta a particolari situazioni, ma in Italia non risolverebbe né il problema climatico né il problema dell'autosufficienza. Ci vuole una politica energetica europea che sappia sfruttare al meglio le opportunità specifiche di ogni paese superando le singole politiche nazionali.

 jolly-bisque-salmon No.51443

>>51436
L'idroelettrico non è più significativamente ampliabile (non ci sono bacini utili), il fotovoltaico necessita di terre rare (dipendeza cina) non tutti i posti hanno il vento. Come fonte stabile o usi il gas o usi nuculare o usi carbone, a te la scelta del mix. Fukushima è saltata a causa di uno tsunami di 14 m, non proprio comuni qua.

 breakable-uniform-quoll No.51450

>>51443
Non solo era uno tsunami di 14 metri ma la centrale (degli anni 60) ha retto perfettamente, il problema è che non sono riusciti a portare in tempo delle parti di ricambio perché il resto della regione era devastata.

 ringed-iris-partridge No.51453


 satisfied-saffron-molly No.51455

La questione Fukushima è puramente irrazionale, quindi è inutile parlarne.
La gente ha più paura del grande incidente singolo che del piccolo incidente quotidiano, quindi ha più paura dello tsunami causato da uno dei più potenti terremoti della storia che di polveri sottili del carbone.

Questa non è per dire che sono tutti coglioni tranne me, pure io a livello emotivo mi spavento di più con una centrale, e lo dico da nuclearista convinto.

 similar-mauve-siamese No.51458

Ancora a parlare di nucleare in italia.
E' una tecnologia morta, senza futuro, ed è solo sensato muoversi oltre ad essa.

Chi si appiglia ancora al nucleare lo fa per un irrazionale attaccamento emotivo,
o perché ha degli interessi diretti in esso (ci lavora, direttamente o indirettamente, o è un agente pubblicitario pagato per fare propaganda)

Oltretutto il nucleare è economicamente insostenibile, nei paesi dove esiste, tira avanti solo grazie alle sovvenzioni statali, ma senza la stampella statale non esisterebbe nemmeno, perché non ha senso economicamente, nessun servizio o prodotto con costi di produzione superiori ai possibili ricavati sta in piedi normalmente. Ed il nucleare ha costi superiori ai ricavati.
La francia ci ha investito tanto nel nucleare, come anche altre nazioni, pagando con fondi pubblici, ma perché quello che loro ne ricavano non è un guadagno economico, ma una maggiore indipendenza energetica, la ragione cioè a favore del nucleare, è politica, non economica. Almeno finchè reperire le materia prime per il combustibile radioattivo rimane relativamente facile e senza gare o forte competizione con altre nazioni che anche esse usano il nucleare, competizione che potrebbe di nuovo portare ad una dipendenza dalle nazioni esportatrici di minerali radioattivi, minerali radioattivi che non sono proprio un materiale molto diffuso, sono in realtà più rari dell'oro.
Economicamente il nucleare è un pacco ed un buco nero per i bilanci statali. Altra ragione per cui non ce lo potremmo permettere.

In Italia poi ormai siamo molto indietro col nucleare, così indietro che non ha nemmeno senso ritornarci dentro.
Ci vorrebbero decenni (più di uno) per ricostruire o anche solo mettere in funzione quegli scheletri di centrali che ci sono rimasti, e con la velocità con cui la tecnologia avanza, in quel tempo saranno già emersi metodi migliori e più efficienti per produrre energia, e con anche impatti ambientali migliori del nucleare (che non è proprio una tecnologia pulita, il nucleare è pulito solo se messo al confronto del catrame petroleoso incendiato, ma grazie al cazzo, sono verde anche io in quel modo)

 breakable-uniform-quoll No.51460

>>51458
>In Italia poi ormai siamo molto indietro col nucleare
L'unica frase vera del post, tutto il resto è merda che puzza, ed è esattamente il contrario della realtà, l'industria occidentale si sta spostando verso piccoli reattori modulari, mentre la Cina sta costruendo reattori tradizionali.
Il materiale è letteralmente uno dei più abbondanti sulla facia della terra, solo di Torio ne abbiamo abbastanza da supportare l'intero fabbisogno energetico mondiale (mantenendo l'attuale crescita annua) per centinaia di migliaia di anni.
Io capisco che se sei ignorante in materia finisci per ripetere quello che ti dice il partito™, ma almeno evita di fare il saccente ed evita di diffondere fake news.

 negative-iris-salamander No.51461

Il nucleare non si farà mai in Italia perché letteralmente gli angloamericani ce lo impediscono per venderci la loro energia.
Se non conoscete questo, è meglio che iniziate a svegliarvi dal sonno

 burdensome-amber-fox No.51462 SALVIA!

>>51461
Fonti o torn…
Torna su /b/ e basta.

 subdued-denim-ant No.51463

>>51458
>perché non ha senso economicamente
posso avere dei numeri?

 rectangular-linen-hare No.51464

>>51460
>di Torio ne abbiamo abbastanza da supportare l'intero fabbisogno energetico mondiale (mantenendo l'attuale crescita annua) per centinaia di migliaia di anni.

Sinceramente avete rotto i coglioni con sta crescita, non c'è più un centimetro quadrato disabitato su questo pianeta del cazzo, negri che si moltiplicano a miliardi, cinesi che producono tonnellate di plastica tossica ogni secondo, monnezza dappertutto, a volte penso che Guglielmo Cancelli e santa Klaus non abbiano poi tutti i torti a voler decimare l'umanità

 burdensome-amber-fox No.51465 SALVIA!

>>51464
>>>/lol/b/

 messy-charlie-zonkey No.51467

>>51463
No perché sono dati tirati fuori dal culo puramente ideologici, perfino la storia delle sovvenzioni statali è "falsa" dato che tutte le fonti energetiche sono pesantemente sovvenzionate per non subire la concorrenza del carbonaccio mefitico.

 subdued-denim-ant No.51468 SALVIA!

>>51464
si ok ma hai dimenticato il partito democratico

 smart-byzantium-ruff No.51478

File: pesvi.jpg (212,82 KB, 1080x1080)

I motivi del no della sinistra:

https://www.instagram.com/p/CifK04StJLl

 uncommon-sangria-cuscus No.51479 SALVIA!

>>51478
Sai dove i rant non sostanziati di un tizio random diventano qualcos'altro che i rant non sostanziati di un tizio random? Su /b/.

 valid-viridian-gull No.51480

Per me sarebbe anche sì (anche se il geotermico sarebbe davvero da esplorare) ma tanto anche se si decidesse di farlo domani se ne parlerebbe almeno tra 10/15 anni come minimo, non solo per costruirle ma anche per formare il personale, tecnici, ingegneri, e poi pianificare l'indotto, la catena di fornitura. E siccome di sicuro non si farà domani, facciamo tranquillamente che se ne parlerà tra tipo 20 anni, forse.

 smart-byzantium-ruff No.51481

>>51479
Era linkato nelle storie di PaP. Rappresenta la loro posizione.

 large-uniform-catfish No.51488

>>51480
concordo
ma in questo paese si protesta per un cazzo di rigassificatore

 longterm-jonquil-baboon No.51492

>>51488
Nessuno vuole che si faccia niente dietro casa sua. Il problema non è la gggente che fa i sit-in e le raccolte fondi ma la politica che preferisce mantenere il bucolico ambiente di Prurito di Sotto invece di dare da lavorare a un centinaio di persone tra paese e dintorni. Il problema di fondo imho è che l'Italia è un paese di vecchi e i vecchi hanno come prospettiva solo di crepare il più tardi possibile e le loro esigenze cozzano contro quelle generali del paese

 knotty-lima-himalayan No.51495

File: 2yji0d.jpg (74,5 KB, 924x520)

>>51480
Questo. Quanti ingegneri nuculari ci sono in Italia? Immagino abbastanza pochi, in assenza di centrali nucleari. Per formare veramente un ingegnere o un tecnico servono almeno diciamo un dieci anni, 5 di studio e altri 5 di gavetta per passare a Junior a Senior. Il problema è che la gavetta la fai sul campo, cioè mettendo le mani su un reattore, e in Italia reattori non ce ne sono, quindi un ingegnere nucleare che esce dall'università tra adesso e dieci anni dovrà andare a fare la gavetta in Francia o UK, e col cazzo che una volta finita la gavetta quello torna, con gli stipendi che prenderebbe lì. Si dovrebbero importare dall'estero e non so quanto sia fattibile o realistico, con le politiche di immigrazione ed economiche che abbiamo.
Quindi sono tutti discorsi interessanti che però non risolvono il problema che abbiamo adesso. Se avessimo fatto come la Francia non ci troveremmo in questa situazione, ma purtroppo qui siamo pieni di ritardati "no tutto", NoTAV, NoCaccia, NoNucleare, Noquestoequello, democrazia del cazzo.

 wet-sierra-ferret No.51496

>>51495
Si, però se diciamo che oggi non si fa niente perché siamo in ritardo tra dieci anni saremmo sempre in ritardo.
Bisogna iniziare, e se serve s'importeranno ingegneri nucleari pagandoli tanto.

 longterm-jonquil-baboon No.51497

>>51495
>Quanti ingegneri nuculari ci sono in Italia?
1) Siamo nel 2022, se li paghi arrivano
2) Enel gestisce centrali all'estero, abbiamo il know how in una impresa controllata dallo stato che usa questo know how all'estero
3) Qualsiasi tecnologia nuova ha bisogno della formazione di gente nel campo specifico. Non si fa più un cazzo perché "ci vuole troppo tempo a formare gente qualificata"?

Letteralmente stiamo parlando del nulla, come tutte le volte che si muove un qualsiasi argomento contro il nucleare.

 expert-iceberg-orangutan No.51498

ok ma una domanda:
dove si costruiscono LE CENTRALI?(per il fabbisogno italico ne serve più di una)
nord?
centro?
sud?
isole?
se gli espertoni di economia politica dicono che sto paese è morto tra 30 anni ci sarà un motivo,
mafie, massonerie, chiese, sindacati di dx e sx, potentati stranieri che farebbero di tutto per obbligarci a desistere(e certo siamo dipendenti dalla loro energia), politici traditori e corrotti, paese con mentalità da paleolitico, se siete giovani scappate, punto.

 large-uniform-catfish No.51500

File: 6hbc1z.jpg (68,25 KB, 584x447)

>>51495
>Quanti ingegneri nuculari ci sono in Italia?
ormai pochi, io personalmente ho conosciuto parecchi periti industriali nucleari, ma ormai sono quasi tutti in pensione, le specializzazioni sono state rimosse dagli istituti tecnici dopo il famoso referendum, ci sono tecnici specializzati che lavorano nei reattori di ricerca presso le università ma sono ricercatori, è tutta un'altra storia.
>sono tutti discorsi interessanti che però non risolvono il problema che abbiamo adesso.
è sempre stato così, ma se non cominci mai, non risolvi mai il problema.
>>51498
>dove si costruiscono LE CENTRALI?

 smart-byzantium-ruff No.51625

File: 00.jpg (79,35 KB, 1080x1350)

File: 01.jpg (160,36 KB, 1080x1350)

File: 02.jpg (96,59 KB, 1080x1350)

Per i punteggi delle singole voci:

https://www.instagram.com/p/CizsvMztpNb



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]