[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/v/ - Videogiochi da tavolo

/v/ + /tg/
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 1634894980325.png (759,67 KB, 1000x1200)

 No.145112

Erano anni che un gioco non mi appassionava come mi ha appassionato Disco Elysium. L'ambientazione, il doppiaggio, la storia, i dialoghi, le abilità con una propria personalità, la musica. L'ho scaricato venerdì mattina e mi ha tenuto per tre giorni di fila attaccato allo schermo pur di finirlo nel fine settimana. Avrà sicuramente le sue pecche, ma mi ha fatto innamorare. Anon ci ha giocato? Che ne pensa? Momento preferito? La scoperta e il dialogo col fasmide è stato un momento incredibile e forse il punto più alto del gioco

 No.145118

L'avevo cominciato il mese scorso, ma poi ho capito che è un gioco piuttosto impegnativo mentalmente, nel senso che richiede proprio attenzione per goderselo, quindi l'ho messo da parte perché per adesso non c'ho la testa. Ma di certo è in cima alla lista

 No.145119

Capolavoro assoluto di esistenzialismo videoludico, ma è stato ripetuto fino alla noia. Dubito che ne vedremo mai un altro di questo calibro, di certo non da parte dello slavo alcolizzato che l'ha concepito visto che sta probabilmente annegando in una piscina di vodka grazie ai soldini guadagnati.

 No.145128

sì ma devo essere politicamente impegnato per godermi sto gioco. Vedo che punta molto su sta roba per definire il tuo pg. A me non me n'è mai fottuto un cazzo di niente

 No.145129

>>145128
Spiega, perché detto così non si capisce a cosa ti riferisci e qualcuno potrebbe pensare che spari quattro cazzate a caso per trollare, sai?

 No.145131

>>145128
Guarda che il personaggio che interpreti non ha mezze misure e ogni opinione politica che dà è un estremo assurdo e parodistico. Credo sia il primo dialogo politico del gioco quello che ti dà come opzioni una cosa tipo:
1. Voglio i ricchi nel tritacarne
2. Voglio gli stranieri nel tritacarne
3. Voglio i poveri nel tritacarne
4. Onestamente non so chi passare nel tritacarne
Se per te essere politicamente impegnato è conoscere la politica come la conosce un ragazzino delle medie allora sì, lo è.

 No.145132

>>145131
squesto.
Poi il gioco sinceramente non è che faccia per me, non l'ho mai finito. Massimo a cui sono riuscito ad arrivare prima di abbandonarlo è alla chiesa insonorizzata nella parte sud di revachol. Sinceramente il fatto che il protagonista ancora si comporti da coglione al quarto giorno dall'amnesia mi fa un po' girare le palle. In alcuni dialoghi non hai alternative se non passare per idiota.
Detto questo dal punto di vista artistico è 10/10

 No.145134

File: l19der.jpg (360,91 KB, 1024x1024)

Comunque il mio cervello da scimmia adora ste storie corali alla Steven King ambientati su isole remote e magari con un tocco lovecraftiano.
Anon consigliami giochi simili

 No.145138


 No.145139

>>145134
lol "storia corale" quel dlc di fallout se hai 12 anni.

è pieno di rpg classici là fuori c'è google susu.

 No.145146

L'ho mollato quando è partito il pippone sul razzismo verso l'inizio, mi sono rotto le palle di sentire parlare sempre degli stessi argomenti, cioè pure un gioco ambientato nel futuro mi devono scartavetrare l'uccello con i nazisti (del futuro) e i negri (del futuro), eddai.

 No.145147 SALVIA!

>>145146
sul serio? menomale che ho sempre sospettato dei coglioni che lo esaltavano

 No.145149

>>145147
Sì, appena conosciuto il collega e cominciato ad investigare su quella roba che era successa (non ricordo quale) ho interrogato un tizio che sembrava uscito da Casapound e dai discorsi che facevano ho capito che mi sarei dovuto sorbire pipponi politici

 No.145150

Anon io vorrei cominciarlo (preso durante i saldi) Ma la mia padronanza dell'inglese è un po' limitata, consigli di aspettare che venga localizzato in italiano? Oppure mi consigli di provare a iniziarlo?

 No.145151

>>145147
Idem, dietro c'è sempre lo stesso anon che ciclicamente deve parlarne, sembra di stare su /b/

 No.145152

>>145150
Guarda anon io non ho mai avuto problema con vari media in inglese (videogiochi, film, serie e cose così), però per la prima volta da una decina d'anni ho dovuto prendere il dizionario per alcuni termini. Non credo lo localizzeranno mai in italiano, ma fossi in te proverei, tanto lo hai già preso.
>>145146
Ripeterei quello che si è detto qui >>145131 poi ovviamente se ti fai filtrare perché sfottono un paio di idee politiche mi sa che la colpa è tua

 No.145155

>>145146
Bello perché oltre a non aver capito tu niente del gioco, non è neanche ambientato nel futuro. Ma va bene così, gente come voi non deve fruire di questo tipo di prodotti.

 No.145156

Letteralmente i creatori del gioco sono andati sul palco dell'E3 o salcazzo a ringraziare Marx and Engels, se pensate che questo gioco non sia politico siete degli imbecilli. Anche perché hanno usato la tecnica di tanti giochi con intenti politici, semplicemente ti infilano ogni tanto la scelta petalosa forzata che ti fa capire da che parte stanno i creatori del gioco (tipo lo spin off di Life is strange coi travioni o Detroit Become Human che è letteralmente un gioco per coccolanegri)

Al netto di questo rimane un giocone, una delle poche cose interessanti uscite negli ultimi anni

 No.145158

>>145156
>ti infilano ogni tanto la scelta petalosa forzata che ti fa capire da che parte stanno i creatori del gioco
Quali sono le scelte petalose? Sono curioso

 No.145160 SALVIA!

>>145158
non so cosa intenda lui, ma faccio esempio con la relazione omosessuale in Lighyear, un bacio tra due donne che non da nulla alla trama non ha senso di essere inserito, e nemmeno implicitare la relazione in sé, soprattutto perché non è una storia che parla di società in primis. è una mossa paraculo per far parlare del film e che punta a più target possibile. Quindi uno ipotizza subito da che parte stanno alla disney, da quella dei soldi

 No.145161

>>145160
no, in realtà non mi riferisco a cose del genere, mi riferisco a cose più sottili che in un videogioco (fatto bene) sono più facili da fare

in Disco Elysium i creatori del gioco non sono negri, sono persone che credono non ironicamente al "vero comunismo" quindi la totale libertà del gameplay e delle risposte che possono essere date non è una semplice forma di nichilismo (come il setting distopico ti vorrebbe far credere), ma semplicemente vuole dire "ehi tutte le ideologie fanno schifo, tranne il comunismo, che però non ha funzionato e se leggi bene tra le righe del nostro gioco capisci perché"

ove il perché è la solita solfa che il vero comunismo non è Stalin o la Korea del Nord ma l'idea che il comunismo si fonda su un'eterna discussione intellettuale senza fondamento nella realtà, e l'utopia comunista si concluderà solo quando questo discorso avrà fine (forse mai).

insomma, è un'enorme sega mentale (leggere i dev diaries o il subreddit per credere) e personalmente a me fa bruciare un po' il culo perché ALL'APPARENZA questo gioco promette totale libertà in un setting distopico, all'atto pratico invece c'è una "mano invisibile" che ti guida alla supposta verità propugnata dagli autori. e in un giocone del genere, una tattica becera come questa, a livelli da "lotta comunista", stona tanto.

anche frostpunk è un buon esempio, se prendi le scelte che vanno contro la visione degli autori (quindi fai il "capitalista") il gameplay è sostanzialmente più impegnativo e meno appagante.

life is strange e detroid invece sono proprio tipo buzz lightyear, probabilmente anche peggio perché se prendi le scelte non petalose il gioco ti porta in direzioni meno spettacolari, anche a livello produttivo. è una roba patetica, neanche le visual novel più pezzenti ti bastonano così tanto se fai le scelte sbagliate e non ti porti a letto la waifu principale, lol.

 No.145164

>>145160
>>145161
Ti ho chiesto quali sono le scelte petalose obbligate nel gioco Disco Elysium, non un editoriale di Libero, sto ancora aspettando

 No.145165

>>145160
Mi piace come tu non abbia detto letteralmente un cazzo in questo sproloquio. Poi il bello è che l'unico comunista "vero" e che crede ancora nella lotta di classe nel gioco è un vecchio eremita bavoso mezzo pazzo che spara alla gente a caso e che si masturba facendo voyeurismo, ma lo sapresti se avessi giocato al gioco, invece avrai visto qualche video-essay sull'argomento o (peggio ancora) letto l'opinione del /v/ di Rete Quattro e, infatti, non riesci ad argomentare se non portando come esempi cose che non c'entrano assolutamente niente con il discorso.
Io ho fatto la run ultraliberale e non ho avuto nessun problema a risolvere comunque il caso non facendo neanche una missione per Evrart, che sicuramente saprai chi è, avendo tu giocato al dannato gioco di cui stiamo parlando.

 No.145166 SALVIA!

>>145165
Inteso anche per >>145161.
Comunque incredibile come i negri siano i primi a invocare la libertà di parola/scelta, ma quando qualcuno ha idee diverse da loro sfiammano come poche cose al mondo. Adesso dirò una cosa che ti farà esplodere il cervello: un'opera può essere tranquillamente goduta a prescindere dalle idee o dagli atti del creatore: puoi tranquillamente goderti un film di Polanski anche se era un pedofilo, puoi tranquillamente goderti Mishima anche se non ti piacciono i froci, puoi tranquillamente leggere Pavese pur non essendo comunista e così via.

 No.145167 SALVIA!

>>145164
>>145165
>>145166
Ma che cazzo stai dicendo, ma ti vuoi ripigliare? Seriamente, che problemi hai?
Ti puntiamo il dito sulle cose e dici, in serie:
>hurr, non leggo\non hai detto praticamente un cazzo
>durr, i negri
>Hue hue, l'opera è scollegata dall'autore (e grazie al cazzo, ma se scrive determinate cose quella è la sua idea di quello, che c'entra il suo essere omosessuale\pedofilo con le scelte che sono state inserite in un opera)

 No.145168 SALVIA!

>>145167
Sono solo un anon di quelli a cui stai rispondendo però:
>Ti puntiamo il dito sulle cose
quali? Di grazia? Dato che hai solo tirato in ballo i discorsi negri senza mai menzionare quali sono. Poi avete (tu e l'altro anon) iniziato a parlare di cose assolutamente non relative all'argomento. Io ti ho detto qual è l'unico personaggio veramente comunista e che può rispecchiare quello che dici ma è letteralmente un personaggio iper negativo e che non viene assolutamente presentato sotto una buona luce. Poi se ringrazia Marx all'E3 a me non frega un cazzo perché il gioco è bello e fine della storia.

 No.145169 SALVIA!

>>145168
ma tu hai chiesto o no le cose "petalose?" io ho fatto un esempio

 No.145171

>>145169
>>145169
Stanno parlando del gioco, nessuno sano di mente ti chiederebbe mai una definizione di ptaloso quindi è normale pensare che tu trolli invece di essere solamente uno che non ha capito.

>>145161
Disco Elysium è un gioco bello anche per il fatto che qualsiasi ideologia tu scelga vedrai sempre i lati positivi(pochi) e quelli negativi(sempre tanti).
Non c'è niente di positivo nel dire che il comunismo vero è una grandissima sega mentale mai realizzata perché è oggettivamente vero e se non si realizzerà mai va bene lo stesso. Il comunismo "vero" è comunque intellettualmente superiore a ogni altra ideologia nel gioco e lo dico da persona ultraliberal/moralista che non crede nel comunismo e nel fatto che se tutti facessero del loro meglio vivremmo in un posto stupendo perché è ovvio che siamo merda e non possiamo essere comunisti veri.


momento preferito: salvare la bambina che si mangia le unghie dal freddo dell'esterno del negozio di libri

 No.145172

>>145168
sono l'anon a cui scrivevi e chiedo scudo per lo sproloquio, non sono bravissimo a esprimermi purtroppo (ma volevo fare un discorso civile).

cercando di riassumere, io non mi riferivo a momenti specifici, ma proprio al sotterfugio della scelta artistica di dire: "EH NOI SIAMO CRITICI DEL COMUNISMO PERCHE' MOSTRIAMO LA FACCIA BRUTTA DEL COMUNISMO COL PERSONAGGIO COMUNISTA BRUTTO", e invece quello è uno specchietto delle allodole, perché in realtà gli autori sono COMUNISTI COSì e quello che ti vogliono dire è semplicemente che ripudiano Stalin e compagnia bella.

a volte Disco Elysium mi sembra l'equivalente di chi è di destra e dice "eheh io non sono razzista, io odio tutti allo stesso modo!" quando sappiamo che proprio quel tipo di misantropia è tipica di un atteggiamento di razzismo latente.

magari è una mia aspettativa traviata e una minuzia in un gioco altrimenti (per me) bellissimo. ma io mi immaginavo un gioco "sandbox" 100% libero nel suo essere nichilista, invece la rappresentazione del mondo è sottilmente a favore di un certo tipo di ideologia anche se apparentemente sembra fare tutt'altro. io lo trovo scorretto pur apprezzando il gioco e ovviamente venendo dall'altra fazione politica.

>Il comunismo "vero" è comunque intellettualmente superiore a ogni altra ideologia nel gioco e lo dico da persona ultraliberal/moralista che non crede nel comunismo e nel fatto che se tutti facessero del loro meglio vivremmo in un posto stupendo perché è ovvio che siamo merda e non possiamo essere comunisti veri.

ecco, grazie per l'assist. volevo scrivere questo ma sono risultato abissino. per me abbiamo identificato la stessa cosa, per te è un pregio, per me invece è un bias che rovina la purezza dell'esperienza, o almeno di come me l'ero aspettata.

 No.145173

File: IMG_20220720_044419.jpg (46,9 KB, 1080x312)

>>145167
Se fossimo altrove ti consiglierei quello che ti consiglio sempre altrove ma siccome siamo si v ti chiedo per la terza e ultima volta di elencare le scelte di gioco obbligate e petalose che hai riscontrato nel gioco in OP. Se neanche questa volta riuscirai a darmi una risposta allora mi dispiace tanto ma la tua opinione (insieme a tutti i tuoi infiniti sproloqui ot che non riporto perché sono un signore) nel cestino se ne va.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]