[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/x/ - Ics

Ph'nglui mglw'nafh Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 210215_r37909.jpg (92,47 KB, 1705x852)

 No.1982

Ascoltami Anon. Sono abbastanza certo d'essere canonicamente sano di mente. Un po' depresso, ma nulla di ingestibile. Sono stato, volontariamente, in terapia per un po'. Ho un buon rapporto con la mia percezione della realtà. Ateo, tranquillamente; scettico, con garbato riserbo. Non sento il bisogno di forzare le mie idee sugli altri.

Il problema sono le Ombre. Problema… oddio, neanche tanto; le 'sento' da quando ho memoria. Tant'è che, per molto tempo, ho pensato fosse qualcosa di normale. Invece no.

Cercherò di chiarire: non le 'sento' in termini uditivi o tattili. Nemmeno posso dire di vederle. Non interagiscono con me, o con l'ambiente circostante. Non parlano, non gesticolano, non comunicano. Non impediscono nessuna normale attività durante il giorno o la notte.

Alle poche persone a cui ne ho parlato, ho provato a descriverne così la percezione: è come avere un senso in più. Una vista sfocata calibrata du una 'diversa luce'. Non sono i miei occhi - intesi come organi - a vederle. E' una specie di… radar, ecolocalizzatore, che mi comunica la loro presenza.

Dovessi cercare di paragonarlo a qualcosa di più tangibile, è come se questo 'radar' disegnasse attorno a me una vastita piatta. Di tanto in tanto, in questa vastità si trovano delle flessioni. Dei 'pesi'. Come se distendeste un telo di vinile e vi possaste al centro un uovo. Io non vedo chiaramente l'uovo, ma so esattamente dove il telo flette sotto il peso dell'uovo.

Ombre pesanti. Sono spesso accumulate in luoghi precisi. Ad esempio, nella casa dove ora vivo non ne sento mai. Nell'appartamento precedente, una giungeva spesso. Nella vecchia casa di famiglia sono assenti; nello stesso paese, sulla vecchia strada che va al cimitero ne conto una dozzina.
Non si trovano mai in posti da 'horror da quattro soldi'. Non è qualcosa che possa mettere in relazione con la morte, anime o fantasmi.

L'unica correlazione par essere con le 'strane architetture'. Spesso il trigger d'allarme si manifesta in presenza di strutture - oserei dire - fuori posto. Che so, una villa Liberty tra una serie di palazzi anni '60. Architetture peculiari, dalle forme e dai colori fuori contesto.

Ecco, io stesso quando prendo in analisi questa parte mi domando: sarà un lascito inconscio dei racconti di Lovecraft? No; ho 'sentito' la prima ombra che ancora dormivo nel lettino con le sbarre. E' uno dei miei primi ricordi. Lessi Lovecraft ben più d'un decennio dopo.

Ora, la domanda agli /x anon è questa: sapete indirizzarmi in qualche lettura più specifica sul fenomeno o fenomeni che possano essere messi in relazione? Sono abbastanza certo di non essere schizo, ma per carità… mai dire mai. Però ho sempre quella garbata sensazione che loro siano vere. Vorrei capire, magari un giorno, che diamine sia.

 No.1983

>Sono abbastanza certo di non essere schizo

Vedi che stai descrivendo proprio i sintomi di schizofrenia. Mi dispiace, ma penso proprio che tu abbia bisogno di terapia. Uno psicoterapeuta bravo puo' insegnarti a gestire questi disturbi per quello che sono. Se si fanno troppo frequenti e intensi, uno psichiatra puo' darti qualcosa per calmarli. Alla fine e' come un'ulcera gastrica: si puo' curare benissimo con un poco di pazienza.

 No.1984

>>1983
Grazie Anon. Non c'è da dispiacersi; sono molto attento alla salute mentale. Nulla che non si possa affrontare, eventualmente.
E' curioso, al più, che non abbiano mai manifestato elementi intrusivi. Cioè: ci sono, ma non hanno altra influenza sulla coscienza se non il 'sentirle'.

 No.1985

Le ombre possono essere residui energetici di persone che hanno abitato un luogo, un po’ come un’immagine impressa su una pellicola. Solitamente c’è una correlazione specifica: per esempio, un monastero abbandonato è un luogo ideale per tali fenomeni, posto che in questi casi vengono esperiti anche da altre persone (al netto di possibilissime suggestioni collettive di natura totalmente psicologica, é chiaro).
Sarebbe interessante se ti documentassi su questi posti strani che ti triggerano tali sensazioni. Un villino liberty in città può essere tranquillamente un luogo antico e infestato.

Hai genitori o parenti che praticano l’occulto o hanno vissuto esperienze di medianicità?
Hai mai avuto altre persone che si sono accorte di queste ombre?

 No.1986

OP, la risposta è molto semplice. Per capire se sei schizzetto oppure no, basta allenarti nelle energie sottili. Impara a percepirle, e potrai testare tu stesso quando senti una cosa rispetto ad un'altra.

 No.1987

>sono certo di essere sano di mente
>vedo gli spiriti
Guarda, per Freud la differenza clinica tra nevrosi e psicosi è che la seconda non la puoi trattare in analisi perché il malato si crede sanissimo.

 No.1988

>>1987
Attenzione: non vedo gli spiriti. Neppure reputo questi avvenimenti come qualcosa di eccezionale. Sono li, ci sono sempre stati da quando ho memoria.

Mi domandavo, piuttosto, se avessero possibili attinenze paranormali. Non perché voglio siano paranormali. Capire se ci siano altre esperienze simili. Butto lì un esempio: Shadow People. Somiglia, ma non è.

La mia versione della cosa è che sia un meccanismo sfasato - magari fisiologicamente - nelle mie percezioni, dipendente dai meccanismi archetipi di difesa subconscia (es la paura del buio / predatori notturni).

 No.1989

In che mese sei nato? Hai subito traumi alla nascita?

 No.1990

Hai altre capacità definibili come paranormali? Ti capita spesso di aveere fenomi di precognizione, telepatia o cose del genere?

 No.1992

>>1989
Nato in inverno. Effettivamente mi dissero d'esser quasi schiattato per una potente febbre a tre/quattro mesi.

>>1990
Ma no… nulla che non mi sentirei di spiegare con la sincronicità junghiana.
Al massimo, qualcuno mi ha supposto pranoterapeuta. Onestamente, massaggio bene perché ho mani grosse e forti, molto calde. Non credo potrei spillare soldi alle vecchiette, a meno di non aggiungere l'happy ending.

 No.1995 SALVIA!

>>1992
>Nato in inverno. Effettivamente mi dissero d'esser quasi schiattato per una potente febbre a tre/quattro mesi.
Allora ci sono buone probabilità che sei solo almeno schizotipico. Se peggiora l'intrusività, vai dal medico.

 No.1999

Senti qualche neuroscienziato, magari salta fuori qualche anomalia della percezione spaziale: danni o alterazioni al lobo parietale se intaccano questo circuito possono dare sensazioni davvero bizzarre alla percezione dello spazio (come la sindrome di alice nel paese delle meraviglie). Il fatto che non comunicano, non hanno attributi emozionali e non interferiscono con il normale funzionamento circoscrive parecchio il fenomeno e con la schizofrenia dovresti avere anche altre "classi" di sensazioni (ma non ci metterei la mano sul fuoco), anche la questione dell'architettura potrebbe essere un indizio: la percezione dello spazio è integrata a quella visiva a livello neurologico (vedi la sindrome sopra). Per caso hai disturbi propriocettivi? Quando vedi quegli edifici senti un particolare senso di straniamento?
Il castigamatti che dice? Ne hai parlato con lui/lei?

 No.2000

In realtà nessuno è normale e molte persone percepiscono cose difficilmente spiegabili.
Un mio amico odiava i rumori (traffico, rumore bianco, rumore di cascata, rumore del vento sulle foglie) e una volta mentre era ubriaco mi ha spiegato che gli sembra che i rumori prendono forma e parlano e la cosa lo distrae molto. A parte questa cosa è una persona normalissima.

Riguardo alle ombre ti ritrovi in questa descrizione? https://psychonautwiki.org/wiki/Shadow_people (ATTENZIONE link pieno di disegni di shadowman, trigger alert clickate a vostro rischio)
A me succede quando ho molto sonno di vedere come delle animazioni sopra gli oggetti. Per esempio una tazza di thè vuota mi appare per un attimo come avente il solito vapore sopra e cose così.

>>1988
>Mi domandavo, piuttosto, se avessero possibili attinenze paranormali
L'esistenza stessa della coscienza umana su rete neurale biologica può essere considerata qualcosa di molto paranormale.

 No.2004

>>2000
>gli sembra che i rumori prendono forma e parlano e la cosa lo distrae molto
Ecco, sentire voci dal rumore bianco non è un bel segno, non che sia schizo, ci mancherebbe, ma tu in ogni caso non fargli fumare spesso erba.
>una tazza di thè vuota mi appare per un attimo come avente il solito vapore sopra e cose così
Queste cose ci stanno, come ogni tanto vedere cose che si muovono con la coda dell'occhio, ma quando sono esperienze più strutturate, frequenti e che non scompaiono una volta che ti sei accorto della loro "irrealtà", allora possono essere un segno di una predisposizione (che la maggior parte delle volte non porta a nulla) finno a dei veri e propri prodromi.

 No.2008

File: main-qimg-f0644ba05b6c6fe8….jpg (117,95 KB, 860x460)

>>1999
Interessante. Il castigamatti non ne è mai apparso molto interessato. O almeno, non era il punto centrale della terapia che verteva più su altri aspetti.

Conosco la faccenda Schizotipo, ma onestamente non mi ci ritrovo. Ho relazioni abbondanti e normali, nessun problema con il lavoro. Mi sta sul cazzo la gente in genere, ma non evito la società.

E' una sensazione davvero difficile da rendere a parole, perché non "Vedo" le Ombre di per se. La cosa più simile è l'immagine allegata, la maniera in cui si è soliti rappresentare la gravità e la distorsione spaziale. Un chiaro senso di 'lì c'è qualcosa che pesa sulla realtà circostante'. Buffo.

 No.2010

OP, ti torno a ripetere. Hai una percezione sviluppata dell'energia sottile. Prova a fare l'esperimento di questo video, in breve sarai capace di testare l'energia di qualsiasi cosa. Per esempio sentirai la differenza tra energia pulita ed energia congesta, e in quelle architetture magari capirai anche da dove proviene.

 No.2014

>>2010

Tante persone con problemi mentali finiscono prede di santoni che raccontano cazzate su karmachakraenergiesottilimeridiani. Certo che ce ne vuole di mancanza di umanita' per prendersela contro persone che non si possono difendere causa malattie mentali!

 No.2015

>>2014
>cazzate
Prova. Mettiti 5 minuti nella stanza, e prova. Ma non lo farai mai, perché non accetti che queste cose possano esistere.

 No.2016

>>2015
C'è una cosina chiamata rasoio di Occam che mi bisbiglia all'orecchio la seguente cosa: è più probabile che esista un'intera classe di fenomeni mai osservata prima in laboratorio e che modifica in modo costante e significativo la nostra esistenza O che alcuni membri della società siano maladattivi?

 No.2017

>>2016 This.
Non so, questa cosa delle Energie Sottili mi pare molto campata in aria. Si sovrappone parecchio alla semplice e naturale introcezione del nostro organismo.

Avrei preso più sul serio un trattato di demonologia (“esistono, siete voi che non sapete evocarli”) che le Energie “esistono, non possono essere misurate ma fidete: esistono”.

 No.2018

>>2016
>>2017
E io ribadisco che il vostro pensierino vi fotte il cervello, sussurrando all'orecchio che siete intelligenti. È un semplice test, ci mettete 5 minuti, potreste scoprire qualcosa che neanche immaginate, ma il pensiero che succeda davvero vi terrorizza a morte.

Buona masturbazione mentale.

 No.2020

>>2018
E in cosa consisterebbe questo test?
Cinque minuti in stanza al buio e in silenzio? A pensare a cosa? Ma dai su.

 No.2021

>>2018
Pensi che io mi creda intelligente perché adopero la ragione per valutare le cose del mondo? Mi sa che stai copando malissimo, io sono semplicemente normale.

 No.2022

>>2017
>“esistono, non possono essere misurate ma fidete: esistono”
Non saper guardare un video. Dice: esistono, non si possono misurare, solo l'uomo può farlo. E giusto per aprirti una porta nascosta: gli strumenti non fanno la misurazione, è sempre l'uomo che la fa.

>>2020
No, l'esercizio è quello che ti embeddo qui. Se non sentirai nulla, io mi zittisco e ti chiedo anche scusa.

>>2021
Magari tu adoperassi la ragione. La ragione non disdegna un tuffo nell'ignoto, ogni tanto. Sei su /x/. C'è qualcosa della tua logica che fa veramente acqua da tutte le parti.

 No.2023

>>2022
Lateralizzazione emisferica delle competenze cerebrali, chiudere il circuito energetico toccando il palato con la lingua, riflessologia, chakra…
Ridammi questi 15 minuti della mia vita. E no ovviamente non ho sentito un cazzo, che poi è il segreto di pulcinella che ci si possa autoindurre una varietà di effetti se si ha sufficiente propriocezione ma non è né energia sottile di qualsivoglia tipo, né tantomeno sano per la salute psichica, diciamo un gradino meno peggio di quelli che si autoinducono dissociazioni permanenti credendo di creare dei tulpa.
Ma il mio punto è un altro, come cazzo fate, nell'anno corrente tredicimillesimo della storia dell'Umanità, un secolo dopo che si è iniziato ad aprire la porta sulle leggi che muovono l'universo per davvero dalla fusione alle macchine che lavorano tramite circuiti che sono ad un niente dal limite inferiore metrologico, a credere a sto monte di reliquie dell'età dell'irrazionalità, dell'adolescenza mentale. Aveva ragione Federico Guglielmo a dire che morto Dio visto che non siete all'altezza di sostituirlo vi bevete ogni cazzata?
>Bypassare pronunciato BAIAPASSARE
U fokin wot mate.

 No.2024

>>2023
>nell'anno corrente tredicimillesimo della storia dell'Umanità
>le leggi che muovono l'universo
>età dell'irrazionalità
Sì sì, certo, ti ho compreso: the new is always better. Meno male che siamo negli anni duemila e non più nel medioevo.

>autoindurre

>tulpa
Non sono quello delle tulpe, ma ti dico che quelli che percepiscono le energie sottili, le distinguono tutti alla stessa maniera. Quindi o c'è una illusione collettiva che si trasmette wireless da persone distanti tra loro, oppure c'è qualcosa che accade.

Scusami se ti ho fatto perdere quindici minuti, davvero.

 No.2025

>>2024
>the new is always better
Ti vedo che implichi cose, gli strumenti cognitivi più precisi sono migliori, la novità non è per forza migliore, vedi tutte le neovaccate che proliferano anche oggi.
Comunque ho "sentito" di più in mezzo a un bosco di notte, da solo, al buio che a fare sti esercizi, la componente autoindotta è letteralmente il motore del fenomeno.

 No.2026

>>2025
>la novità non è per forza migliore, vedi tutte le neovaccate che proliferano anche oggi.
Ti stavo facendo il verso, infatti. Io non lo penso. Trascurare il fatto che abbiamo alle spalle millenni di pratica e di storia in favore della lolmodernità, mi sembra un atteggiamento quantomeno ingenuo.

>la componente autoindotta

Credo seriamente che tu abbia qualche trauma con la storia dell'autoinduzione. Non so cosa ti hanno costretto a fare, ma insomma liberati.

 No.2027 SALVIA!

>>2026
>Eh ma la saggezza dei millenni
>Fallacia ad antiquitatem
No dai per favore, rispetta te stesso e non fare ste cose.

 No.2033

>>2027
Fai una scelta nella tua vita: o accetti l'idea di essere un modernello pazzerello che quando sente la parola "chakra" gli scappa da ridere (per una parola antichissima, che magari non equivale sempre a parlare di stronzate, come implichi tu), oppure accetta l'idea che ci sono cose antiche che per il fatto che sono durate millenni, forse (dico FORSE), qualcosa valgono.
Ma che vieni a fare il pulito obiettivo super partes che usa la ragione come unico mezzo di indagine, e quindi per questo sei meno attaccabile di chiunque altro: scordatelo.

 No.2034

>>2033
>che magari non equivale sempre a parlare di stronzate
Non lo implico, te lo dico apertamente, sono tutti strumenti cognitivi spuntati e frutto dell'incapacità di comprendere dei fenomeni costruendoci sopra narrative totalmente false e no, nell'attuale epoca storica non valgono più nemmeno come strumento di controllo sociale che potevano essere quando sono state pensate.

 No.2035

>>2017
No no non è assolutamente autosuggestione con un po' di deprivazione sensoriale, è proprio così come dice questo tizio.
Dai mettiti in questa cazzo di stanza a sentire gli spifferi dai!

 No.2036

File: Senza titolo-1.jpg (246,25 KB, 1366x651)

>>2034
>i chakra sono certamente stronzate
>le tradizioni religiose sono narrative totalmente false
>queste cose nascono per il controllo sociale
La tua è arroganza e una certa dose di presunzione. Sei prevenuto, su ogni cosa. E sul nulla costruisci le tue certezze. Mi dispiace perché sarai un infelice.

 No.2037 SALVIA!

>>2036
>GNOOO NON PUOI UCCIDERE GLI IDOLI DEVI CONTINUARE AD ASCOLTARE LE ALLUCINAZIONI DELLA MENTE BICAMERALE GNOOOOOH
Ok anon, abbi psicoterapia.

 No.2039 SALVIA!

>>2037
Non ci ho visto sbagliato a darti dell'infelice. Vieni su /x/ a comportarti come da /b/. Già questo.
Ciao!



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]