[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]

/x/ - Ics

Ph'nglui mglw'nafh Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: IMG-20220125-WA0033.jpg (201,68 KB, 1472x825)

 No.2259

Anon, perché nella vita mi va tutto male?
Ho sempre fatto una vita di merda senza soddisfazioni da quando ne ho memoria, ma ultimamente, diciamo negli ultimi 2 anni, mi sono successe delle cose abbastanza pesanti, cose che ti stravolgono la vita e a cui non puoi non pensare

Mi succedono delle cose proprio fantozziane, mi sento come se l'universo mi odiasse e si divertisse ad umiliarmi.

A cosa può essere dovuto? Come posso uscirne? Mi attiro energie negative? Devo spezzare il ciclo

 No.2260

A occhio e croce direi karma familiare e profezia che si autoavvera

I tuoi genitori che tipi erano?

 No.2261

>>2260
>profezia che si autoavvera
questa risposta mi piace.
Op, mi dispiace ma ti darò una risposta pratica e non da /x/. L'interpretazione degli eventi che ti accadano le dai te e le persone intorno a te. Le piccole sfighe quotidiane e situazioni imbarazzanti accadano a tutti a cadenza probabilmente giornaliera, la differenza è che alcuni non ci danno peso, altri ci costruiscono attorno una situazione di vita fantozziana. Parti dal presupposto che due terzi delle cose che ti accadano agli altri non interessano e se ne dimenticheranno in poco tempo e quindi vedi anche te di non darci peso.

In ogni caso facci qualche esempio di cose proprio fantozziane che ti accadono

 No.2263

>>2262
sostanzialmente le paranoie che ti porti appresso da parte dei tuoi genitori e nonni. è un concetto più psicologico che esoterico ma per me il dualismo non esiste quindi non faccio distinzioni. comunque embed relato. anche il concetto di costellazioni familiari potrebbe essere interessante da esplorare, per chiunque pensi che il suo modo di pensare, e dunque le sue "sfortune", derivino dalla famiglia.
>>2261
>Le piccole sfighe quotidiane e situazioni imbarazzanti accadano a tutti a cadenza probabilmente giornaliera, la differenza è che alcuni non ci danno peso, altri ci costruiscono attorno una situazione di vita fantozziana.
questissimo. infatti credo sia il principio alla base della c.d. legge d'attrazione. nel senso che se ti autoconvinci che sei superman, vorrai trovare e dunque troverai intorno a te indizi che sei superman e alla fine farai una vita da vittorioso col cazzo di 30 centimetri. alcune persone nascono in contesti che li fanno sentire superman, con tutte le conseguenze del caso. e ovviamente vale anche il contrario. è una sorta di reality shifting, se vogliamo, un po' come l'esperimento della scala o il tizio che ha fatto un video sull'oscurità di Garfield e ha cominciato a vedere Garfield ovunque, lol.

insomma OP, cerca di capire se non sei tu che stai scavando la fossa da solo.

 No.2264

File: soulmate_thumb.jpg (31,83 KB, 620x516)

>>2261
tu sei me, volevo scrivere la stessa identica cosa ma poi mi sono distratto e non ho risposto.

 No.2266

>>2260

E se fosse un caso di famiglia oggettivamente di merda e di avvenimenti oggettivamente brutti, tipo problemi gravissimo di salute ed economici?

 No.2267

>>2266
Problemi di salute ed economici sono sempre da imputare alla famiglia per genetica e situazione sociale, inutile dire che il piano economico si può risolvere quello della genetica di merda fino ad un certo punto.
Chi è causa del suo mal pianga se stesso anonimo però. Incolpare il destino di tutto è un po' facile.

 No.2268

File: 8768767.png (788,88 KB, 2220x1248)

OP qui

>>2260
Sono brave persone, anche se non mi hanno di certo abituato alla vita sociale: niente uscite o attività extrascolastiche, da piccolo sono stato pochissime volte al mare e mai in viaggio ad esempio


>>2261
Preferisco non scendere troppo nel personale ma spaziano da cose gravi come lutti/problemi economici a cose più blande come non avere mai una soddisfazione e prendere batoste in amore al limite dell'assurdo


Alla fine comunque quello che mi fa rosicare è la sensazione di frustrazione costante, di non vincere mai. Mi sento un Milhouse

 No.2269

>>2268
un abbraccio OP, in particolare per il primo punto sull'adolescenza sedentaria.

ti senti brutto o sei molto basso? e' un po' tardi ma se sei nei 20 riesci a combinare qualcosa, lavoro, nuova città e casa comfy sono un inizio.

 No.2270

>>2268
sono nato da famiglia povra, non ho mai fatto una vacanza fino a quando non me la sono pagata io, mio padre è morto quando avevo 16 anni e tra i 18 e i 20 ho seppellito 3 nonni su 4. I lutti sono una cosa imprescindibile nella vita di tutti. Le persone muoiono e tendenzialmente ci si augura che i vecchi muoiano prima di te. Cerca di accettarlo come parte della vita.



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ aco / v / cul / yt / ck / mu / pol ]