[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / yt / ck ]

/x/ - Ics

Ph'nglui mglw'nafh Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn
Nome
Email 
Messaggio

File
Embed
Password

  [Vai in fondo]   [Catalogo]   [Torna]   [Archivio]

File: 00_low.jpg (114,04 KB, 395x700)

 No.236

Ho iniziato da poco lo studio dei tarocchi (tarocchi di Marsiglia, scuola Jodorowsky). Per meglio entrare nell'ottica delle carte ho deciso di disegnarle man mano che ne leggo descrizione e significati. Posterò qui ogni progresso, così ho un motivo in più per non interrompere. Per ogni carta vado a fare una piccola sintesi, non esaustiva ma il più personale possibile. Nei libri ci si spende molto nelle descrizioni, qui vorrei tentare di scremare e capire cosa sento io sulla carta.

LE MAT
L'Arcano senza numero, quindi una carta che non rappresenta una fase specifica, ma le rappresenta tutte. E' l'inizio, il viaggio, e la fine. Ma anche la condizione di non iniziare per niente. E' libertà assoluta, senza limiti, tutte le direzioni sono possibili. Il matto probabilmente le ha percorse tutte, oppure non si è mai mosso candidamente da casa sua. Molti clochard che incontri per strada sono persone acculturate che un tempo avevano una posizione ed hanno scelto quella via, ammattire e pisciare negli angoli della società. Nietzsche finì a baciare un cavallo per le strade di Torino. Nonostante Jodo descriva il cane come un alleato, io non riesco a non vederlo come un cane che strappa il pantalone ad un povero disgraziato. Lo insegue, lo tormenta anche, ma al matto sta bene così perché il suo sguardo è verso il cielo, sta pensando che la vita è tanto bella quanto terribile.

 No.244

È una bellissima iniziativa, OP. Aspetterò con interesse le prossime carte.

Ti consiglio anche di trovare, per ogni lama, tre parole che ne sintetizzino i possibili valori.
Per esempio, io al Matto direi
>Anarchia
Che può essere tanto il vivere allo sbando quanto la vera anarchia illuminata, cioè il darsi da sé le proprie regole
>Decentratura
Che può essere tanto la fuga da una prigione oppressiva quanto la mancanza di un ordine nella propria vita
>Potenzialità
L'avere in mano tutte le carte, che può essere sia il potere di fare grandi cose sia il rimanere bloccati in un mai iniziare.

 No.250

Bravo OP. Poi alla fine mi fai i tarocchi?

 No.252

Daje OP, mi raccomando lavoraci un pochetto ogni giorno e tutto filerà più liscio. Con questi progetti di media lunghezza (circa una carta al giorno porta via quasi un mese) è facile perdere motivazione a metà strada. Io feci delle cose simile col Naos del O9A (perché ritenevano i loro tarocchi preliminari agli scacchi alchemici multidimensionali) e con la Quinta Formula Zoëtica di Zos (da un grimorio non pubblicato di AOS).
>>250
Portemmo aprire un filo eterno giusto giusto per far domande.

 No.264

>>252
Caosfag, devi cominciare a spiegare di che cazzo parli quando parli.

 No.267

>>264
Io sono il caosfag che funziona non quel coso li.

Op comunque dovresti postare i disegni maledetto larper infame.

 No.271

>>267
>Io sono il caosfag che funziona non quel coso li.
Io ho il patentino da illuminato.
>>264
Più che altro google a volte è tuo amico, a volte no, e dopo un po' è difficile ricordarsi quanto la singola informazione sia nascosta. Naos dell'Ordine dei Nove Angoli è un libro abbastanza leggibile senza doversi sorbire tutto il corpus dell'O9A (che è letteralmente composto da cristiani ortodossi nazisti islamici vegani). Tra le varie cose (tipo dei trip sulla petricore - l'odore dopo la pioggia della terra che era asciutta) è presente una descrizione dei loro tarocchi, che devi disegnarti, a mo' di Book of Thoth o di Pictorial Key to the Tarot. Sono interessanti perché sono un prerequisito a un metodo di divinazione/incantamento matematicamente complesso (lo Star Game), ispirato dagli scacchi enochiani. Per AOS, tieni: https://hermetic.com/spare/grimoire_of_zos Sostanzialmente: fornisci un significato arbitrario alle carte, ma in modo da avere abbastanza semi/germi per la divinazione, sigillali e pian piano modifica il mazzo in una crescita organica di significati.

 No.280 SALVIA!

>>271
So che dovremmo essere più seri su /x/ ma sta cosa dell'attrezzatura sostanzialmente "come cazzo vuoi" mi ha fatto venire in mente che si potrebbero davvero fare i tarocchi di Diochan, senza legarli agli arcani preesistenti ovviamente. Vabè salvietta perché è una boutade.
Però se volete apro un thread su /b/ per fare la corrispondenza tra personaggi di DC ed arcani maggiori che magari ci scappa del lulz.

 No.281

>>280
Fallo fagotto ho già photoshop aperto

 No.300

>>280
I tarocchi discordiani sono realtà e sono molto più efficaci di tanta merda che viene venduta al giorno d'oggi. Io partirei dagli arcani minori, facendo in modo che siano i numeri ad avere un tema comune e non i semi. Ad esempio 1 = Fragole (forse è il modo migliore per rappresentare Kether), da declinare in modi diversi (i 4 elementi?)



[Torna in cima] [Catalogo] [Torna][Invia una Risposta]
Elimina post [ ]
[ home ] [ indice ] [ b / s / x / hd / 420 ] [ v / aff / cul / pol / yt / ck ]